Passa ai contenuti principali

Ramayama e Mahabharata: l'epica di India

LAVORO RAMAYAMA


Rāmāyaṇa (III sec a c.) o il Ramayana è un testo epico attribuito allo scrittore Vālmīki. Fanno parte della smṛti sacri testi (testi non direttamente rivelata da Dio, ma trasmessa dalla tradizione).


Descrizione di base


È delle loro opere più importanti della antigua di India. Appartiene al genere letterario del poema epico e si compone di 24.000 versi, divisi in 7 volumi.

Ampiamente conosciuto per le sue numerose traduzioni, il Ramayana ha esercitato un'importante influenza nella letteratura indiana.

L'esistenza del Ramayana comincia ad essere menzionato nello stesso tempo come la Majabharata, circa nel III secolo A.C.. La scrittrice bengalese Bhaktivinoda Thakur (1838-1914) ha dichiarato che è stato scritto nel v secolo a. c. 1

Etimologia


Il termine sanscrito Rāmāyaṇa, è una traslitterazione dell'alfabeto internazionale del sistema di traslitterazione del sanscrito) originale termine रामायण 'il viaggio di Rama' (in alfabeto devanagari, la pronuncia in alfabeto fonetico internazionale è [ɽaːmaː'jəɳə]. 2 il nome allude a Krishna, Dio indù (Krishna significa letteralmente 'piacere') e āyana 'gear'.)

Influenza sulla poesia sanscrita


Il Ramayana ha avuto un'influenza importante nella poesia sanscrita, principalmente attraverso l'istituzione della śloka metrica. Tuttavia, come suo cugino epico, il Mahābhārata, il Ramayana non è solo una storia ordinaria. Esso contiene gli insegnamenti di l'India.

Essere una delle più importanti opere letterarie dell'antica India ha un profondo impatto sull'arte e la cultura del subcontinente indiano e Asia sud-orientale. La storia di Rama anche ispirato molti impianti letterari moderni in varie lingue, tra cui è possibile evidenziare le opere del poeta indù Tulsidas (16 ° secolo) e il poeta tamil Quattrini (XIII secolo).

Il Ramayana non è solo un racconto religioso. Il villaggio indù ha cominciato a colonizzare il sud-est asiatico nel VIII secolo e stabilito i diversi regni, come Mahapahit, Shailendra, Champa, Khmer e Sri Vijaya. Grazie a questo, il Ramayana è diventato popolare in Asia sud-orientale e si è manifestata nella letteratura e nell'architettura dei templi, in particolare in Indonesia, Thailandia, Cambogia, Laos, Malesia, Birmania, Vietnam e Filippine.

Panoramica del «Valmiki Ramayana»


La battaglia del re tra il Dio Rama e il re dei demoni di Lanka.


Dasharatha, re di Ayodhya, ha tre mogli e quattro figli. Ramo è il più grande, figlio di Kauśalya. Bharata è il figlio di Kaikeyi. Gli altri due sono gemelli, Lakshmana e Satrughna. Vivono la bella Sita Rama e Bharata sono azules.3 in Mithila, una città vicina; Quando arriva il momento di sposarsi Sita, si pone un test ai pretendenti: principi devono essere in grado di infilare un arco gigante. Nessuno poteva nemmeno a sollevare l'arco come un ramo, che ha generato non solo ma anche rotto. Così era come Sita ha scelto di ramo come marito, per gli sguardi di disappunto degli altri aspiranti.

Re Dásharatha decide di dare il trono al figlio Rama e ritirarsi nella foresta per cercare la moksha (liberazione spirituale). Tutti sono felici con la decisione, che è in conformità con il dharma. Ritiro di Dasharatha, stabilisce che il figlio primogenito assumerà la carica di sovrano. Tutti sono d'accordo, tranne la seconda moglie di Dasharatha, che mira a rendere suo figlio Bharata che governarlo. Così come, utilizzando un giuramento anni fa fatto il vecchio re, si convince così che top a Bharata e destierre al ramo nella foresta per quattordici anni.

Il re è tenuto ad adempiere la sua parola e il ramo, sempre obbediente, esiliato nella foresta si ritira. SITA convince Rama che il suo posto è al suo fianco. Anche suo fratello, Lakshmana, lo ha accompagnato. Bharata si sente molto turbati quando scopre cosa succede e va anche nel bosco dove risiede il ramo di costringerlo a tornare alla città. Tuttavia, questo è l'opposto, argomentando che devono obbedire suo padre. Bharata dice addio a suo fratello con un abbraccio e torna a Aydohya.

Passarono gli anni e Rama, Sita e Lakshmana sono molto felice nella foresta. Rama e Lakshmana distruggere il Rakshasa (creature del male) quando interrompono la vostra meditazione. Un giorno, un rakshasa principessa tenta di sedurre Rama. Suo fratello, Lakshmana, ferita. Lei torna dove suo fratello, Ravana, il righello di Lanka e parla a lui la bella Sita. Ravana escogita un piano per rapirla. Sapendo del suo apprezzamento per il cervo d'oro, decide di inviare uno come preda di caccia per Rama e Lakshmana. Per vederlo, entrambi i fratelli lasciano andare a caccia, precedentemente disegnando un cerchio protettivo intorno Sita, che saranno al sicuro, finché rimane all'interno. Durante l'assenza di Rama, Ravana è sceso dal posto adottando la forma di un mendicante in cerca di cibo. SITA lascia il cerchio per tentare e Ravana rapisce. Si rompe per diramare il cuore quando restituisce e non riesce a trovare Sita.

Un esercito di scimmie è la ricerca di esso. Ravana ha portato a Sita al suo palazzo, ma non può costringerla a diventare sua moglie. SITA anche vederlo, perché pensa che unico ramo. Januman, generale del gruppo di scimmie, che possiede la capacità di volare, si muove rapidamente a Lanka, dove è Sita. Prima di lasciare Januman, gli uomini di Ravana catturano e dato fuoco alla sua coda. Con parte del mantello ardente, Januman fugge saltando sopra i tetti delle case e imposta Lanka on fire. Si raggiunge il ramo, che riporta alla posizione di Sita. Rama, Lakshmana e l'esercito di scimmia costruito un ponte dalla punta dell'India a Lanka. Infine, Rama e Ravana viso. Dopo l'eliminazione di alcuni fratelli di Ravana (compresi Kumbakarna), ramo riesce a uccidere Ravana sparando l'arma brahmastra.

Filiale Sita di rilascio e insieme tornano a Aiodhia, dove il villaggio e Bharata proclamare ramo come loro nuovo re. E accusa Sita hanno commesso adulterio durante la loro prigionia. Lei sostiene volentieri al fuoco prova per dare pubblica testimonianza all'integrità della sua purezza, ma ramo sostiene che la sua regina non solo deve essere pura, ma dovrebbe sembrare, quindi inviarlo all'esilio (nonostante la sua innocenza).

Lei si rifugia nella cappella dello scrittore Valmiki (supposto autore del poema), che dà alla luce due figli gemelli di Rama, Lava e Kusha, che diventano discepoli di Valmiki e crescere senza sapere chi sono. Valmiki Ramayana di composto e insegna ai gemelli di cantarla. In seguito, il ramo condotti una cerimonia ashwa medha yagna (sacrificio di cavallo), frequentando il Sage Valmiki con Lava e Kusha. I bambini cantano il Ramayana in presenza di ramo e un numeroso pubblico. Quando Lava e Kusha diventano parte dell'esilio di Sita, Rama si rompe il suo cuore. A quel tempo, Valmiki porta Sita Rama. Respingerla nuovamente (come un perfetto marito indiano) e lei è suicida a tutti, inghiottito dalla terra (sua vera madre, che era stata trovata in una terra di 'Groove').

Struttura del 'Ramayana'


Il Ramayana di Valmiki, la più antica versione del Ramayana, si basa su diverse versioni del Ramayana che prevalgono nelle diverse culture. Il testo è sopravvissuto a numerosi manoscritti, parziale o complete, essendo il più antico datato nel XI secolo-epoca cristiana.

L'attuale testo del Ramayana di Valmiki è giunto fino a noi attraverso due versioni differenti, provenienti da nord e sud dell'India. Esso era tradizionalmente divisa in sette libri, dalla nascita fino alla sua morte a che fare con la vita di Rama.

Bala Kanda («capitolo dell'infanzia»):

Vi si descrive la sua nascita miracolosa, la sua giovinezza in Aiodhia, la morte dei demoni dell'applicazione foresta di Vishuamitra e loro matrimoni con Sita.

Ayodhya Kanda (Aiodhia 'capitolo'):

Dasharatha soffre dalla promessa a Kaikeyi all'inizio dell'esilio di Rama.

Aranya Kanda ('capitolo della foresta'):

Descrive la vita di Rama nella foresta e il rapimento di Sita da Ravana.
Kishkindya Kanda (Kishkinda, il capitolo Vanara Unito): ramo Sugriva fa amicizia con scimmia e il vanara (di antropoidi) esercito inizia la ricerca per Sita.

Sundara Kanda («capitolo bello»):

Dove il Januman viaggio a Lanka e Sita appena pizzicato e porta la notizia al ramo.

Yuddha Kanda ('capitolo della guerra'):

Racconta la guerra tra Rama e Ravana e il ritorno del ramo vittorioso a Aiodhia e la sua incoronazione.

Uttara Kanda (capitolo finale):

La vita di Rama e Sita dopo il suo ritorno a Aiodhia; Prendere Rama in esilio a Sita; morte di Sita e Rama.

C'è stata molta speculazione circa se il primo e l'ultimo capitolo del Valmiki Ramayana erano scritto da questo autore. Molti esperti ritengono che essi sono parte integrante del libro, malgrado le differenze di stile e alcune contraddizioni nel contenuto tra loro e il resto del libro.5 questi capitoli contengono la maggior parte dei riferimenti mitologici che si trovano nel Ramayana, come sua nascita miracolosa e la sua natura divina, come pure le numerose leggende su Ravana.



LAVORO MAHABHARATA


SOMMARIO:

La sintesi del lavoro mahabharata è come segue: la storia del lavoro è la rivalità tra due dinastie rivali disceso dal re Bharhata. I figli di Kuravas di Kuru e i Pandava, figli di Pandu, dal possesso del trono di Hastinapura.
I cinque fratelli discendenti di Petrucci: Yudishitira, saggio e prudente; Arjuna, nobile guerriero; Bhima, una forza erculea e un carattere violento e vorace e i gemelli Nakula e Sahadeva, coraggioso e leale, ha ucciso suo padre, è presente insieme ai cugini di cento cui invidia e persecuzione hanno a soffrire.
In tale situazione scoprono il torneo organizzato dal re di Pancaba a scegliere il più degno marito di sua figlia Draupadi. Vanno deciso i Pandava e Arjuna è l'unico che riesce a stringere duro arco del re, vincendo la prova.

Quindi il Regno è diviso tra i due ceppi (india orientale girando a favore i Pandava). Ma l'invidia della Kuravas avvolge i cinque Pandava in un intrigo, così si è costretti a vivere dodici anni in esilio senza essere in grado di rivelare il suo nome.

Superato il trentesimo anno, i fratelli raggiungono la Court of King Virata, cui figlia Subhadra, sposò Abhimanja, figlio di Arjuna. Quindi chiedere la restituzione dei diritti che è negata da Kuravas, che inizia una guerra che dura da diciotto anni.

Gradualmente essere ucciso partigiani da entrambi i lati, fino a quando alla fine solo quattro Kuravas, che sono sorpreso dai Pandava, stanno uccidendo tutti, circa cinque fratelli che erano provvidenzialmente all'esterno in un attacco notturno. Alla fine i Pandava sono vincitori e proprietari di Hastinapura.

DATI DEL LAVORO MAHABARATHA


Epica Viasa sanscrito; Esso contiene più di 20.000 versi. Interessa le guerre del Kuravas e i Pandava, e le gesta eroiche dei Krisma e Arjuna (secolo XV o XVI a.c.) sulle tue pagine si possono trovare tutti i miti e le leggende dell'India.
IMPORTANZA: scritto in sanscrito, è una delle opere più importanti e voluminose, non solo della letteratura indiana, ma anche dell'universale.

GENERE letterario: Epic (EPIC)
Parti: si compone di più di 20000 Ziokas (versi), raggruppati in questi libri.
ARGOMENTI: il poema racconta la lotta tra due discendenti di dinastie rivali dei re Bharhata, i figli di Kuravas di Kuru e i Pandava, figli di Pandu, dal possesso del trono di Hastinapura.
È una delle opere più importanti e voluminose, non solo della letteratura indiana, ma anche di Universal.
Sacro e profano, raccolta di leggi e consuetudini scoperto elementi si mescolano lungo una narrazione storica.

Il sesto libro chiamato la Buyavad Gita è una delle più belle poesie religiose dell'umanità. In esso è la classica espressione di fede religiosa e le condizioni etiche dell'Induismo. Questo lavoro è pertanto un documento interessante che ci dà l'origine e lo sviluppo della civiltà India: intuizioni, costituisce la summa o Bibbia India.

Il Mahabharata è considerato il poema epico più lungo nella storia ed è spesso tradotto come "La grande storia del popolo dell'India".

Anche se è rischioso per riassumere il tema centrale di questo testo a causa della sua lunghezza e complessità, si basa sulla lotta tra due rami di una famiglia nobile, il panduidas e il kuruidas, per il possesso di un Regno nel nord dell'India, il Kurukshetra.

Con quel filo conduttore, è raccontare la folla di storie parallele, storie di guerra e di lotta tra il bene e i male, di confronto di terra, di amore, tradimento e vendetta, del saggio, dei e demoni. Alcune storie di una fantasia bella e sorprendente, come solo può concepire la creatività indiana. Il Mahabharata è stato scritto intorno al 300 A.C. e fu oggetto di numerose variazioni intorno all'anno 300 D.c. in 18 libri contenenti un totale 200.000 versi con brevi passaggi in prosa sparpagliato.

Secondo la mitologia di ogni villaggio, in ogni storia del Mahabharata è sgusciate lezioni di vita che sono state tramandate da generazione in generazione, sia nelle celebrazioni popolari attraverso la rappresentazione dei suoi episodi o dai devoti. Ancora oggi, tale è la sua forza e il desiderio di mantenere vivo questo epico che ancora sta rappresentando da tutta l'India e fino a quando è arrivato per eseguire televisione versioni.

Il Mahabharata

Più di un poema epico Mahabharata è una tradizione letteraria e mitologica, dal momento che combinano più versioni del leggendario come origine storica e religiosa. Sull'altra mano, questa monumentale opera che unisce prosa e versi, mentre quest'ultimo predomina come una forma generica di espressione. Con un totale approssimativo di 215.000 versi, distribuiti in dieci canti, il Mahabharata è otto volte più lungo dell'Iliade e Odissea combinato.

Ovviamente, un lavoro di tale portata non è stato scritto da un singolo autore, e ci sono voluti secoli per la sua composizione, arricchita con il passare del tempo con questioni collaterali. Tuttavia, il popolo indù imputato Viasa il merito del lavoro, allo stesso modo che Homer è considerato l'autore dei grandi poemi epici greci. Infatti, Viasa è il valore di un simbolo e non il suo nome corrisponde a un individuo, come vuol dire recopitador.

L'argomento centrale del Mahabharata si riferisce alla guerra tra due famiglie di Pandava e Koravas - per la successione al trono. Anche chiamato superficiale e Cauravyas, i membri di queste famiglie sono collegate da un antenato comune: il Bharata re; Da qui il titolo dell'opera è "the war of la bharatas". A quanto pare, gli eventi che racconta il grande poema sono a.c. 3103, data che corrisponde all'inizio del "Kali Yuga" o età oscura. Nella versione finale non c'è dubbio che deriva dal IV secolo A.C.


Foto

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…