Passa ai contenuti principali

Identità Nazionale… Legge… Diversità… Diagnosi… Definizione e Significato


Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati

Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione dell'identità nazionale
  2. Definizione di legge
  3. Definizione di diversità
  4. Definizione della diagnosi

Definizione dell'identità nazionale

L'identità di parola è di origine latina (identĭtas) ed è l'insieme delle caratteristiche specifiche di una persona o una comunità. Queste caratteristiche distinguono un individuo (o gruppi di individui) di altri. L'identità è anche associata con la consapevolezza che uno ha di sé.
Identità nazionale, in relazione a lui, è una condizione sociale, cultura e territoriale. Sono le caratteristiche che hanno una relazione con un entourage politico, poiché in generale le nazioni sono associate a uno stato (anche se questo non è sempre il caso).
La nazionalità è un concetto di identità nazionale vicino. Le persone nate in Brasile, ad esempio, sono di nazionalità brasiliana e sono documenti legali che dimostrano questa condizione. Questi individui hanno l'identità brasiliana.
Tuttavia, l'aspetto più simbolico del concetto può variare a seconda dei casi. Una persona che è nato in Brasile è la nazionalità brasiliana, ma se all'età di 5 anni, ha lasciato il paese per vivere all'estero, l'identità nazionale può perdersi o sbiadiscono nel tempo. Se, dopo aver vissuto in Brasile per i primi cinque anni, questa stessa persona vive i successivi quarant'anni in Australia, senza mai tornare al suo paese, è probabile che lei mantiene la sua nazionalità dal punto di vista legale, ma non un'identità sociale o cultura.
In altri casi, l'identità nazionale può esistere senza che è certificato per mezzo di un documento legale. Gli zingari possono parlare di identità nazionale mentre loro nazione non ha né possedere il territorio dello stato che protegge come un collettivo sociale. Un uomo può pertanto avere la nazionalità spagnola o di qualsiasi altro paese e lo Zingaro sia identità.

Definizione di legge

La parola giusta proviene il termine latino directum, che significa 'dritto'. Il diritto si basa sui presupposti della giustizia ed è l'insieme di regole che disciplinano la condotta dell'uomo nella società. La base della legge sono le relazioni sociali, che determinano il contenuto e carattere. Visto da questa angolazione, il diritto è l'insieme di regole per risolvere i conflitti all'interno della società.
Diritto reale o positivo è costituito da tutte le norme giuridiche in vigore in uno stato o tutti gli Stati della comunità internazionale, in qualsiasi momento, indipendentemente dalla loro origine. Queste regole devono essere rispettate da parte dei cittadini.
A sua volta, il diritto soggettivo è l'insieme di poteri speciali che una persona (fisica o giuridica) può contare su una cosa o una persona specifica.
La legge contiene diverse funzionalità. Tra altri, conserveremo la bilateralità (un individuo diverso dall'interessato ha il diritto di richiedere di eseguire una regola), che concede l'imperativo giurisdizionale presso la giusta qualità. È indispensabile dal momento in cui dove impone un obbligo di comportamento (pagare le tasse, per esempio) e conferire, come abbiamo appena visto sopra per quanto riguarda la facoltà di richiedere l'adempimento e il rispetto per un imperativo.
Il diritto è anche noto per la sua eteronomia (è autarchica; anche se la persona non è coerenza con il contenuto della regola, esso deve essere rispettato), sua alterità (regole legali sono ancora riferendosi alla relazione di un soggetto con gli altri) e il suo coercibilite (permette l'uso della forza legittima dello stato nel caso in cui un cittadino non rispetta propri obblighi o impegni).

Definizione di diversità

Diversità (dal latino diversĭtas) è un termine che si riferisce alla differenza nella varietà, l'abbondanza di cose diverse o la dissomiglianza. Ad esempio: "Le Zoo de Vincennes contiene una grande varietà di specie animali", "la varietà di piatti che si deve scegliere in questo ristorante è incredibile!", "Mi sarebbe piaciuto avere una maggiore varietà di camicie per scegliere la più appropriata secondo l'occasione.
Diversità culturale ha a che fare con l'usabilità e l'interazione tra culture diverse. L'esistenza di molteplici culture è considerato una risorsa importante per l'umanità, nella misura in cui contribuisce alla conoscenza. Ogni persona, d'altra parte, ha diritto a che la cultura è rispettata sia da altri e dalle autorità.
In diverse occasioni, la sopravvivenza di una cultura è minacciata dallo sviluppo di un'altra cultura alla vocazione egemonica. In tali casi, spetta il governo e le istituzioni per proteggere la cultura con meno potenza per garantire il loro sostentamento, pur garantendo la diversità culturale.
D'altra parte, significa diversità sessuale l'esistenza di diversi orientamenti e identità sessuali. Minoranze, come gli omosessuali e bisessuali, sono responsabili della difesa questo concetto per garantire che non siano violati i loro diritti.
Diversità biologica o biodiversità si riferisce alla varietà di esseri viventi che abitano il pianeta dopo milioni di anni di evoluzione. L'equilibrio ambientale dipende la conservazione e la tutela della biodiversità.
Infine, diversità ecologica si riferisce a molte specie che esistono all'interno di un ecosistema.

Definizione della diagnosi

Diagnosi di messaggistica unificata è ciò che gli appartiene o in connessione con la diagnosi. Questo termine in riferimento a lui, si riferisce all'azione e l'effetto da diagnosticare (raccogliere e analizzare i dati per valutare i problemi di qualsiasi tipo).
In medicina, la diagnosi è il momento dell'atto medico per identificare la natura e la causa della condizione o malattia, tra cui un paziente è raggiunto, dall'interpretazione dei segni e sintomi. È anche il nome dato al medico quando si tratta di qualificare la condizione dopo i crismi rilevati.
È necessario distinguere tra la diagnosi medica, che si basa sulla valutazione psicologica e che richiede la conoscenza di una malattia o un disturbo / disordine attraverso l'osservazione delle cause ed effetti e diagnosi infermieristiche (che è complementare alla diagnosi medica), che è l'istruzione di un giudizio clinico sulle reazioni ai problemi di salute di una persona e serve come base per l'approccio alla cura.
Diagnosi medica contiene due aspetti della logica: analisi e sintesi. Diverse risorse vengono utilizzate in tutto il processo, ad esempio cartelle cliniche, esame fisico e gli esami complementari, tra gli altri.
Ci sono due tipi principali di diagnosi: diagnosi differenziale (volto a una diagnosi più sicura, differenziando l'affetto del paziente di altre malattie che hanno sintomi simili e persino gli stessi sintomi) e la diagnosi provvisoria (quando il medico stimato affinché i criteri di diagnosi saranno riempiti anche se le informazioni disponibili sono insufficienti per determinare questo con la diagnosi di certezza o quando la diagnosi differenziale richiede un criterio di durata).
Infine, verranno conservati che in biologia, diagnosi differenziale e caratteristica Descrizione sintetizzata da una specie di un genere (maschio/femmina), ecc.

Fonte: Encyclopedia.com

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…