RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Equazione… Atto… Essere Umano… Tendenza… Definizione e Significato

ADS


Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati

Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione di equazione
  2. Definizione di atto
  3. Definizione di essere umano
  4. Definizione di tendenza

Definizione di equazione

Secondo gli esperti in matematica, equazione (concetto derivante dal latino equatĭo) è un'uguaglianza algebrica comprendente almeno un'incognita (una lettera che corrisponde a un determinato valore) che deve essere trovato da chiunque voglia risolvere questa equazione. Ogni aiuto di espressioni algebriche (chiamate variabili) per sapere chi già conosce e valori (valori da comunicare) incognite connessi con l'utilizzo di diverse operazioni matematiche.
Vale la pena ricordare che i valori in un'equazione possono essere numeri, variabili e costanti, coefficienti. Le incognite, d'altra parte, sono rappresentate da lettere che sostituire il valore di essere scoperti.
Ecco un esempio di una semplice equazione:
4 + x = 9
In questa equazione, 4 e 9 sono i valori, mentre x è l'ignoto. L'equazione può essere risolta nel modo seguente:
4 + x = 9
x = 9-4
x = 5
Il valore dello sconosciuto è pertanto 5.
Nel contesto della chimica, d'altra parte, significa qualsiasi espressione che rappresenta una reazione chimica in una forma simbolica, equazione. Utilizzato per indicare gli importi relativi pure dei reagenti e dei prodotti.
Analogamente, per quanto riguarda l'astrologia, un'equazione è la differenza del confronto dal movimento medio con reale o apparente di una stella in movimento.
Infine, in un tono più familiare, usiamo l'equazione di termine per riferirsi a formule o calcoli tra cui diverse variabili. Ad esempio: ' se compro una macchina nuova di 30.000 euro e non è aumentato lo stipendio, l'equazione non camminerà ',' equazione, a mio parere, è abbastanza semplice: devi rinunciare alla tua posizione corrente, investire i vostri risparmi e metterti al tuo account.

Definizione di atto

Dall'actus latino, il termine che atto è in qualche modo associato con quell'azione, nella misura in cui è fare o agire (adottando misure, ad esempio) o il risultato di questa azione. Da questo significato, la parola ammette molteplici usi e applicazioni.
Così, un atto è ciascuna delle parti o divisioni di un gioco. Ad esempio: "durante il primo atto del gioco, il personaggio principale viene spiegato il motivo per la sua punizione.
D'altra parte, un atto è una celebrazione (o celebrazione) pubblica, politica o formale attestante un fatto: "con un atto firmato nella capitale, il Presidente ha confermato che egli avrebbe presentato la propria candidatura nella speranza di essere rieletto.
L'atto può essere sia legalmente trovato se stesso (che può essere un trattato, un patto o un accordo) che il documento o la scrittura che attesta questo fatto.
Giustizia, un atto giuridico è un'azione volontaria e consapevole, che mira a stabilire, modificare o sterminare i diritti tra persone giuridiche. In altre parole, esso rappresenta un cambiamento dello stato di cose attraverso un ordinamento giuridico.
Ancora nell'ambito della giustizia, un atto amministrativo è l'atto giuridico rilasciato da una pubblica amministrazione. Un atto di conciliazione, è d'altra parte, le parti interessate aspetto prima che il Presidente di un tribunale, di perdonare (o, almeno, per risolvere in modo amichevole) una controversia.
Inoltre, quando utilizzato al plurale (atti), questo termine si riferisce a una raccolta di decisioni ufficiali e minuti.

Definizione di essere umano

Significa essere umano umano o animale appartenente alla famiglia del sapiens homos. Anche se è comune per definire in termini generici come gli uomini, questo termine può causare una certa confusione nella misura in cui si riferisce anche al sesso maschile.
Secondo gli storici, nella preistoria, homo genus è stata composta da diverse specie. Tuttavia, poiché l'estinzione dei Neanderthal (fatto che ha avuto luogo, ci sono circa 25 mila anni) e quello uomo di Flores (estinzione che si sono verificati ci sono 12 mil anni) è scomparso dalla terra, l'unica specie che rimane di questo clan è quello di homo sapiens.
L'uomo è il risultato di un'evoluzione dei primati HOMINOID cosiddetti. Suo sviluppo originale si è verificato nel continente africano. Quindi, il genere è diffuso nel resto del mondo.
L'essere umano è il livello della massima complessità raggiunto con la scala evolutiva. Il cervello ha un grande sviluppo e permette di fare molte attività razionale e sviluppare astratto, pensieri creativi e altro tipo. Dopo tre anni, il simbolismo ha la precedenza sul pensiero umano.
È opportuno ricordare che gli esseri umani gli esseri umani sono tra gli animali a più perpetual multicellulari note caratteristiche finora che possono anche superare i 100 anni di età in alcuni casi. Questa circostanza è cambiato nel corso degli anni, perché durante i primi secoli di quest'epoca, aspettativa di vita è andato non più di 25 anni.
D'altra parte, gli esseri umani sono l'unica specie di essere a conoscenza della sua finitezza: in altre parole, l'uomo sa che in un determinato momento alla fine morirà. Gli esseri umani inoltre crede nell'esistenza dell'anima o entità simili che trascendono l'esperienza del corpo.

Definizione di tendenza

La tendenza è una preferenza per certe cose o un'inclinazione a fare qualcosa. Ad esempio: "Lionel Messi è un grande giocatore ci tendono a scommettere sulla sinistra, che permette di prevedere i suoi movimenti", «la tendenza al rialzo negli economisti interessati prezzi», «due ore dalla fine del secolo, ha non ancora chiaro trend pronosticare chi sarà il vincitore.
La parola può anche indicare la forza con cui un corpo è in movimento (è così l'azione): "Il governatore ha dimostrato la sua tendenza conservatrice per vietare il matrimonio dello stesso sesso", "Questa è una misura di tendenza fascista, che mina i diritti delle minoranze.
La tendenza di parola viene anche utilizzata come sinonimo per la moda, nella misura in cui esso è una sorta di meccanismo sociale che regola la scelta delle persone. Una tendenza è uno stile o una consuetudine che segna un periodo di tempo o un luogo.
Nel 1960, per esempio, la tendenza era indossare parti con un sacco di colore, stampa e pantaloni di Oxford (noto anche come bellbottoms).
Oggi, in materia di abbigliamento, non c'è nessuna tendenza dominante. Nel mondo occidentale, per diversi decenni, si è imposto per indossare i jeans come pezzo informale di eccellenza. Occasioni formali, tuttavia, richiedono una giacca e cravatta per gli uomini e sarti o abiti lunghi (cerimonia o cocktail) nel caso delle donne. Tuttavia, le tendenze variano nel corso degli anni.

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata