Passa ai contenuti principali

Efficienza… Apprendimento… Ipotesi… Costo… Definizione e Significato


Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati

Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione di efficienza
  2. Definizione di apprendimento
  3. Definizione di ipotesi
  4. Definizione del costo

Definizione di efficienza

Dalla efficacĭa di Latino, l'efficacia è la capacità di ottenere l'effetto previsto o desiderato attraverso l'attuazione di un'azione. Non dobbiamo confondere questo concetto con quello dell'efficienza (dal latino efficientĭa), che ha a che fare con la capacità di produrre un effetto positivo (in altre parole, esso ha raggiunto un obiettivo con meno risorse e in meno tempo).
Ad esempio: qualcuno vuole distruggere un CD contenente informazioni riservate. Per effettuare questa operazione, si può graffiare la superficie del disco utilizzando una chiave (una misura che sarà efficace ed efficiente) o ben ha messo un proiettile con una pistola di macchina (una decisione valida poiché arriverà per distruggere l'unità ben poco efficiente perché utilizza mezzi sproporzionato).
Allo stesso modo, possiamo citare l'esempio di una persona che vuole copiare il contenuto di un libro di 200 pagine. Se lo fa a mano, è possibile che ha esito positivo e che l'attività essere efficace dal momento che, presto o tardi, si concluderà alla fine della copia. Tuttavia, sarebbe più efficiente per copiare tale materiale, dato che ci sarebbe voluto molto meno tempo.
Naturalmente, alcune azioni sono né efficace né efficiente. Una persona che vuole perdere peso e per fare questo, ha deciso di mangiare solo con patatine fritte e hamburger. Questa decisione sarà non è affatto favorevole per quanto riguarda l'obiettivo che si è prefissato.
In generale, l'efficacia e l'efficienza complessiva è infatti il modo ideale in per raggiungere un obiettivo o uno scopo. Si otterrà l'effetto desiderato. D'altra parte, meno risorse saranno investite per il successo.

Definizione di apprendimento

Chiamato apprendimento nel processo di acquisizione di conoscenze, competenze, valori e atteggiamenti, capacità attraverso studio, formazione o esperienza. Questo processo può essere analizzato da diverse prospettive, ecco perché ci sono molte teorie dell'apprendimento. Conductiste psicologia, ad esempio, descrive apprendimento basato sui cambiamenti che possono essere osservati nella condotta di un individuo.
Il processo fondamentale nell'apprendimento è l'imitazione (la ripetizione di un processo osservato, che richiede tempo, dello spazio, delle competenze e altre risorse o mezzi). Così, i bambini imparano l'attività di base necessarie per sopravvivere.
Umano è definito come un cambiamento relativamente stabile nella condotta di un individuo a causa dell'esperienza di apprendimento. Questo cambiamento deriva dalla costituzione di associazioni tra stimoli e risposte. Questa possibilità non è esclusa la specie umana, anche se nel caso di esseri umani, apprendimento è costituito come un fattore che supera la capacità comune di stessi rami evolutivi. Attraverso lo sviluppo dell'apprendimento, gli esseri umani sono riusciti a raggiungere un grado di indipendenza dal loro contesto ecologico e possono anche modificarlo secondo le proprie esigenze.
Pedagogia stabilito diversi tipi di apprendimento. È opportuno mantenere l'apprendimento ricettivo (la persona include contenuti e riprodotta, ma mostra nulla), apprendimento di scoperta (contenuto non vengono ricevuti passivamente, a meno che non si sono riorganizzate per adattare lo schema cognitivo), apprendimento ripetitivo (si verifica quando il contenuto vengono memorizzati senza comprensione e senza mettendoli in relazione alla conoscenza preventiva) e significativo apprendimento (quando la persona mette in relazione la conoscenza esistente con la notizia e fornisce loro per essere coerente con la sua struttura cognitiva).

Definizione di ipotesi

Riguardante la sua origine la parola latina hypothĕsis, che a sua volta deriva da un concetto Greco, un'ipotesi è il presupposto di qualcosa di possibile o Impossibile per ottenere un risultato. DA altra parte, dopo il Trésor de la Langue Francese computerizzata (TLFi), un'ipotesi di lavoro è tutto ciò che è stabilito provvisoriamente sulla base di una ricerca, che può confermare o confutare la validità della stessa.
Nel metodo scientifico, ipotesi può essere definita come una soluzione temporanea o tentare un problema dato. Tasso di verità assegnata a tal caso dipenderà molto il modo in che i dati empirici raccolti supporto o non quanto indicato nella l'ipotesi. Questo processo, noto come contrasto di ipotesi empiriche, può essere stabilita mediante una conferma (nel caso di ipotesi universale) o una verifica (in caso di ipotesi esistenziale).
Logica e matematica, un'ipotesi è una proposta da quale si procede al fine di dimostrare la veridicità di una tesi attraverso argomenti validi.
Ipotesi sono pertanto l'intere istruzioni aggiuntive che sono aggiunto all'insieme di assiomi.
Altri usi del termine, l'assunzione in linguistica è una proposta accettabile che la mancanza di verifica, ma che serve a rispondere, in modo casuale, a un basi scientifiche del problema. In questo senso, l'ipotesi si verifica da un presupposto quali dati devono essere dimostrati attraverso un'esperienza di ricerca.
Esempio di un'ipotesi: "se mi taglio i capelli e indossare una cravatta, Arrivo a un lavoro. L'individuo può avere bisogno di tagliare i capelli e indossare una cravatta per verificare se capita di trovare un lavoro. Questo è un esempio una situazione semplice, poiché è ovvio che, al fine di trovare lavoro, altre variabili stanno fallendo.

Definizione del costo

Il costo è la spesa economica che rappresenta la fabbricazione di un prodotto o la fornitura di un servizio. Nella determinazione del costo di produzione, è possibile stabilire il prezzo di vendita al pubblico della proprietà in questione (PVP è la somma del costo sopra il beneficio).
Il costo di un prodotto è costituito dal prezzo della materia prima, il prezzo della mano di lavoro diretto utilizzato nella sua produzione, il prezzo della manodopera indiretta, utilizzato per il funzionamento della società e il costo di ammortamento macchinari ed edifici.
Dopo specialisti, maggior parte degli imprenditori tendono a fissare i loro prezzi di vendita sulla base dei prezzi dei concorrenti, senza avere prima determinato se riescono a coprire le proprie spese. Per questo motivo, che una grande quantità di affari prospereranno non perché uno non ottenere la redditività necessaria per il loro funzionamento, che dimostra che il calcolo dei costi è essenziale per una corretta commercializzazione.
Commercio costo analisi per sapere cosa, dove, quando, come, come e a quali condizioni, che rende possibile per la migliore amministrazione del futuro.
In altre parole, il costo è lo sforzo economico per essere eseguita per raggiungere un operativo (pagamento di stipendi, l'acquisto di attrezzature, la fabbricazione di un prodotto, di ottenere fondi per il finanziamento, l'amministrazione della società, ecc.). Se l'obiettivo non è raggiunto, si dice che la società in questione aveva delle perdite.

Fonte: Encyclopedia.com

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…