RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Significato e Definizione di xenofobia

ADS

La xenofobia termine deriva dal greco concetto composto da xenos ('stranieri') e phobos ("fear"). La xenofobia significa quindi odio, paura, ostilità e rifiuto da parte degli stranieri. La parola è anche usata in senso ampio per fare riferimento alla fobia verso gruppi etnici o contro persone che non conosce nessuna fisionomia sociale, cultura e politico. La xenofobia è un'ideologia che consiste l'inaccettabilità delle identità culturali sono diverse dalle nostre. A differenza di razzismo, xenofobia sta progettando di accettare gli stranieri e gli immigrati, purché sia rispettata la loro assimilazione socio-culturale.
Si può dire che questo tipo di discriminazione si basa su molti pregiudizi storici, religiosi, culturali e nazionali che portano il xenofobi per giustificare la segregazione dei gruppi etnici differenti con l'obiettivo di non a perdere la propria identità. D'altra parte, si aggiunge il pregiudizio spesso economico che considera gli immigrati come una competizione per le risorse disponibili all'interno di una nazione.
Così, la crisi economica e sociale che colpisce molti paesi verso la fine del XX secolo era il punto di partenza per una manifestazione aggressiva della xenofobia, attraverso segni, discorso e atti di violenza di qualsiasi genere. Media, per parte loro, stanno collaborando allo sviluppo di xenofobia presentando le usanze e le culture straniere come bizzarri e strani dimensioni all'identità nazionale.
Va osservato che gli antropologi si aspettavano già a situazioni di xenofobia tra i popoli arcaici, che dimostra che la xenofobia è un fenomeno che sono sempre stati presenti nel comportamento umano.

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata