Significato e Definizione di prologo

Prologo è un termine greco che si riferisce alla parte che precede il corpo di un'opera letteraria. È pertanto la prima parte di un libro. Ad esempio: 'Borges è occupato nel prologo del libro più famoso del suo amico Adolfo Bioy Casares', "l'autore assicura attraverso il prologo che narrazione si basano su fatti reali", "è raro che un vincitore di premio Nobel scrive il prologo del primo libro di uno scrittore principiante". Il prologo può essere scritto dall'autore del corpo principale del libro o di un'altra persona. Anche se non è una parte fondamentale del lavoro (in effetti, ci sono un sacco di libri che non hanno), il prologo consente di orientare il lettore o è utilizzato in modo che lo scrittore può fornire alcuni dettagli sul processo di sviluppo.
Quando il prologo è scritto da un altro autore, tende a presentare lo scrittore, per caratterizzare il suo libro e per produrre una critica breve o relazione del testo. La scelta della persona che ha scritto il prologo può dipendere la stesso autore o casa editrice. Tener conto che il prologo è sempre scritto una volta il lavoro completato. Quando il libro account su parecchie nuove edizioni e ristampe, è possibile che esso contiene più di un prologo.
Il prologo è parte dei testi cosiddetto libro preliminare. Non deve essere confuso con l'introduzione e la prefazione. Teoria letteraria ritiene i prologhi a partire dal paratextes, a causa della bugia nella periferia del testo principale (ad esempio, dediche o piè di pagina).