Significato e Definizione di nascita

Il tasso di natalità è il numero proporzionale delle nascite che si verificano in una popolazione durante un tempo dato. Per la demografia, il tasso di natalità è utilizzato per calcolare la fecondità. In generale, il tasso di natalità è calcolato su un periodo di un anno e prende come base il numero delle nascite in una popolazione per ogni mille abitanti. Anche se questa informazione è facile da ottenere e interpretare, non è davvero preciso per calcolare la fertilità, dato che dipende l'età e il sesso della popolazione classe in questione. Se c'è un popolo dove molte persone hanno più di 40 anni, ad esempio, il tasso di natalità sarà inferiore a quella di un popolo i cui abitanti sono più giovani.
Per calcolare la fecondità, conserveremo anche il tasso di fecondità generale (il rapporto tra il numero delle nascite in un dato periodo e la quantità di donne in età fertile) e il tasso di fecondità totale.
La nascita porta informazioni che consentono a politiche economiche e sociali di struttura. Per le persone che invecchiano a tassi molto veloci e avendo poco nascite, è più probabile che essi sono stagnanti e cessano di essere produttiva dal punto di vista economico. Detto questo, le autorità faranno del loro meglio per facilitare i matrimoni di coppie giovani che possono portare nuovi abitanti al popolo (villaggio).
Alcuni paesi, come Cina, ad esempio, esercita un controllo rigoroso della nascita in virtù della loro sovraffollamento e perché le loro risorse potrebbero non essere sufficienti per soddisfare le esigenze di tutte le persone.