Significato e Definizione di lavoro

L'occupazione di parola ha due significati principali. Da un lato, si riferisce l'azione e l'effetto dell'uso. Questo verbo significa occupare qualcuno (offrendogli una workstation, ad esempio), sprecare soldi su un acquisto o semplicemente usare qualcosa. DA altra parte, l'occupazione di termine è utilizzato per designare un'occupazione o professione. In questo senso, questo termine è sinonimo di lavoro.
Per migliaia di anni, la forma predominante nel rapporto delle persone con lavoro era la schiavitù. Era un rapporto di proprietà dove il lavoratore era uno schiavo appartenendo al suo padrone. Il proprietario potrebbe usare lo schiavo soddisfa o vendere attraverso la propria volontà e, naturalmente, appropriandosi il frutto del suo lavoro.
Del XIX secolo, la schiavitù continua a essere la forma dominante di occupazione, seguendo un processo derivanti dal sindacalismo e il progresso democratico.
Oggi, la forma dominante di occupazione è pagata (all'interno di una relazione con di braccio) lavoro. Il dipendente o lavoratore stipulato un contratto con il suo datore di lavoro (il boss), che decidono a che prezzo sarà venduto la forza lavoro, nonché le condizioni in cui si svolgerà il lavoro. Il prezzo del lavoro è conosciuto come il salario o la remunerazione e può essere pagato al giorno (retribuzione giornaliera), nel caso di lavoratori per esempio, settimanale (salario settimanale) o una volta al mese (mensile).
Il lavoro per conto proprio (imprenditori di auto, per esempio) e lavoro informale in rapporto di dipendenza (lavoro sommerso, chiamato "il nero") sono altre forme di occupazione esistenti esasperato.