Significato e Definizione di > Codifica… Del codice… Codice binario… Del codice civile…



Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati


Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione di codifica
  2. Definizione del codice
  3. Definizione di codice binario
  4. Definizione del codice civile
  5. Definizione del codice etico
  6. Definizione del codice (programmazione / codice aperto e chiuso)
  7. Definizione di coeducazione
  8. Definizione del coefficiente di
  9. Definizione di coercizione
  10. Definizione di valutazione tra pari


1

Definizione di codifica

Egli è chiamato la trasformazione della formulazione di una codifica dei messaggi tramite regole o regole di un linguaggio di codice o predefinito.
Sappiamo che la codificazione come qualsiasi operazione che comporti l'assegnazione di un valore di simboli o caratteri di un messaggio verbale o non verbale, al fine di trasmetterla ad altri individui o entità che condividono il codice.
La codificazione è qualcosa di semplice come quello che fai ogni giorno quando trasformiamo le immagini visive o entità concettuali in parole, frasi, testi e comunicarli a coloro che ci circondano. La codifica è anche le operazioni più complesse che coinvolgono codici condivisi dai partner meno, ad esempio un messaggio crittografato o informazioni rilasciate dal codice Morse. Metaforicamente, inoltre, è che si può parlare di messaggi codificati quando contengono un valore criptico o incomprensibili per il pubblico medio.
In informatica, quindi la codificazione è anche quell'operazione che si verifica per inviare dati da un luogo ad un altro, processo e risultati da loro. Tutte le operazioni sono codificate in codice binario, o più o meno complesse combinazioni di uni e zeri che si verificano costantemente.
Allo stesso tempo, alcune operazioni con computer richiedono un secondo livello di codifica. Sono quelli che richiedono sicurezza e la riservatezza e quindi comportano la creazione di messaggi crittografati possono essere letti solo dal modo in cui tipo di computer o l'utente che li ha creati, come è il caso con le password e dati personali nelle transazioni online.
Questo tipo di codifica ha un alto valore di affidabilità e viene utilizzato in tutti i tipi di attività e ambienti di elaborazione in materia semplice come creare un account su un social network così complesso come le operazioni bancarie via Internet.



2

Definizione del codice

Ci sono molti tipi di codici e questo dipende dal contesto in cui questo termine è incluso. In generale, il codice è un sistema di segni o simboli che richiedono formazione o di apprendimento da parte dell'utente per poter essere utilizzato correttamente.
Nella teoria della comunicazione e dell'informazione, il codice è il componente di un sistema comunicativo che dà forma o che crittografa il messaggio che è destinato ad essere trasmesso. In genere, in una comunicazione verbale, il codice è lingue, come spagnolo, inglese e francese. Ma in altri tipi di comunicazione o scambio di messaggi, il codice prende altre forme, ad esempio, in una trasmissione telegrafica Morse utilizzato il codice. Per rendere la comunicazione funziona, entrambe le parti - trasmettitore e ricevitore - bisogno di sapere il codice. In alcuni modelli più complessi, questa dualità di trasmettitore e ricevitore acquisisce un direzionale, cioè, l'emittente può diventare ricevitore e viceversa. Un componente che acquisisce grande importanza tende ad essere il decoder, che, quando il codice non è condiviso dal mittente e il destinatario, si prende cura della sua conversione per una migliore comprensione di entrambi. Ad esempio, in una conferenza tenuta in spagnolo (emettitore) ad un gruppo di persone che non parlano la lingua (ricevitori), l'interprete o traduttore è che officia decodificatore.
Ma ci sono altri tipi di codici e altri scenari in cui può essere utilizzato un codice.
Ad esempio, in ambito sociale, si parla di codice come una serie ordinata e sistematica di norme che spesso si verificano nell'ambito della legge e la legge, del codice penale o del codice civile.
Altri casi di codici sociali possono essere a livello informale, ad esempio un codice di condotta o abbigliamento che è rispettato in determinate zone. Mentre non tutti i codici sociali hanno un quadro giuridico, molti di loro sono tradizionalmente rispettati, cioè non è necessario una versione scritta, ma quella singola pratica è sufficiente per il codice per essere considerato tale.
Si parla anche di codice nel proprio ambiente di elaborazione. Il codice binario, ad esempio, è uno in cui si basa il comportamento del computer e si compone di combinazioni di due elementi - 0 e 1 - per codificare e trasmettere informazioni. Questa fondazione della trasmissione delle informazioni (zero e uno, equivalente a 'no' e 'Sì') ha acquisito quindi una maggiore complessità, con la creazione di codici (8 caratteri, da zero a sette) ottale ed esadecimale (16 cifre, da zero al nuovo "A" a "F")
Infine, un altro tipo di codice molto comune è la biologia genetica. È un codice scientifico che identifica i diversi tipi di informazioni che ogni essere umano ha nel suo corpo. Questo codice, forse uno dei più complessi che esistono in natura, è basato sul DNA (acido deossiribonucleico), una molecola che è presente in tutte le cellule degli organismi viventi. DNA comprende 4 nucleotidi (adenina, guanidina, citosina e timidina), unità fondamentali che, organizzati in modo specifico, definisce l'intera sequenza di geni di ogni vivente, essendo da un batterio semplice a più alti organismi quali gli esseri umani.
Pertanto, sia nelle scienze naturali e nelle relazioni sociali, i codici sono parte della vita quotidiana, dagli aspetti più semplici del linguaggio di ogni giorno per l'incredibile complessità della genetica.



3

Definizione di codice binario

Il codice binario è un sistema di rappresentazione dei testi o processori di istruzioni per un computer, che si avvale del sistema binario, per quanto possibile, il sistema binario è il sistema di numerazione utilizzato in matematica e informatica in cui i numeri vengono rappresentati utilizzando solo i numeri zero e uno (0 e 1).
Soprattutto per volere delle telecomunicazioni e informatica, questo codice viene utilizzato con diversi metodi di codifica dei dati come: stringhe, stringhe di bit e può essere di larghezza variabile o a larghezza fissa.
Attualmente i sistemi di numerazione sono ponderati, il che significa che ogni posizione di una sequenza di cifre verrà associato un peso, mentre il sistema binario è infatti un sistema di numerazione di questo tipo: ponderata.
Un'altra caratteristica di questo tipo di codice è la continuità che rende le combinazioni possibili del codice sono adiacenti, o qualsiasi combinazione del seguente codice cambierà un solo bit (codice continuo). E il codice sarà ciclico quando l'ultima combinazione che è adiacente al primo giro.
D'altra parte, codici di correzione di errore e i codici di rilevamento di errore rappresentano una soluzione molto importante e definitiva al problema della trasmissione di dati attraverso impulsi elettrici, dato che ci sono un sacco di fattori che possono innescare un cambiamento nel segnale elettrico in un dato momento, causando il messaggio di errore citato in questo modo.



4

Definizione del codice civile

Su richiesta del codice giusto è un insieme di leggi o regole su una particolare e specifica materia. Di conseguenza, il codice civile, ovvero che si occuperà quindi è l'insieme ordinato sistematizzato e unità di norme in materia di diritto privato. Soprattutto, il codice civile, si occupa di regolare rapporti civili attraverso i diversi regolamenti proposti nelle sue foglie, che si tratti di persone fisiche, giuridiche, private o pubbliche.
Fu solo nel XIX secolo che gran parte dei paesi di Europa, America Latina, Asia, Africa e Oceania promulgato i rispettivi codici civili per essere in grado di regolare i rapporti civili dei suoi cittadini. Senza, tuttavia, un momento prima, più precisamente nell'anno 1756 sarebbe il Codex Maximilianeus Bavaricus Civilis il primo corpo di diritto che è stato dato l'indicazione del codice civile.
Il primo codice civile riconosciuto come moderno e che in qualche modo assomiglia molto codici civili che ci governano ora è stato il codice civile promulgato da Napoleón Bonaparte all'inizio del XIX secolo (1804). Che cosa ha fatto Napoleone dando entità al codice civile doveva portare in un corpo giuridico stesso e unico i vari rami della tradizione giuridica francese, essendo completamente obsoleto, quindi la struttura giuridica proposto dal regime precedente.
Codice civile, più tardi divenne l'ispirazione e il modello che seguirono molti dei codici civili che oggi governano le relazioni civili dei cittadini del mondo, europeo, americano, latino-americana, tra gli altri.
Anche se è un dato di fatto che civile codice di un paese presenti le differenze con riguardo di altre, per lo più questo codice tratta il diritto delle persone, obblighi, tale è il caso dei contratti, anche le cose, come i beni, la legge del diritto di successione e la famiglia.
E per quanto riguarda la sua strutturazione abbiamo trovato che esso inoltre tendono a rispettare il seguente modello persone (personam), cose (res), cioè il tangibile e le cose che sono non, successioni e obbligazioni e azioni (azioni) il comune delle due parti.



5

Definizione del codice etico

Come sappiamo, l'etica è un concetto che è strettamente legato alla moralità; L'etica è una scienza che specificamente si concentra sullo studio del comportamento degli esseri umani, è che ci dice ciò che è buono, ciò che non è e che costituisce il consentito o desiderato una decisione o un'azione e quello chiaro, non è.
E rispetto al codice, legge ci dice che è l'insieme delle norme che disciplinano una questione particolare.
Questo indica che il codice etico è il codice che definisce gli standard per regolare il comportamento delle persone all'interno di un determinato contesto, come quello di una professione, una società o organizzazione, tra gli altri.
Ma etica non imporre sanzioni efficaci quando qualcuno si discosta è la proposta per il comportamento che è raccomandato, il codice etico propone regolamenti che dovrebbero essere obbligatori.
Molte professioni, come il giornalismo, medicina, psicologia e la legge hanno i loro corrispondenti codici di etica, guida professionale nell'esercizio della loro professione in qualche modo, orientandola verso quella positiva e naturalmente lo scoraggiato in caso qualsiasi decisione o atto per contrastare alcune delle norme proposte. Non comunicare a terzi informazioni classificate, per non discriminare i clienti o colleghi di lavoro dal loro status sociale, razza o religione; non può accettare tangenti, sono i più comuni principi di qualsiasi codice etico che vanta di tali.
Standard che mette insieme un codice etico spesso corrispondono agli attuali standard legali in una particolare posizione, cioè, la corruzione è un atto che è criminalizzato dalla legge e sarà pertanto plausibile tregua che incorre nella.
In qualche modo si cercherà di un codice etico, indipendentemente dal suo contesto, sarà quello di mantenere una linea di comportamento uniforme tra le parti interessate.



6

Definizione del codice (programmazione / codice aperto e chiuso)

Quando si parla di programmazione in codice ci riferiamo la lingua da quali computer esecuzione, include un set di istruzioni e dati da elaborare automaticamente.
Il codice di calcolo può essere binario (interpretabile solo da computer), di origine (interpretabile dagli esseri umani), e nel suo legale o politico aspetto può essere software libero, open source, freeware, shareware o software proprietario/proprietari tradizionali.

Software libero o Software libero ha una chiara per quanto riguarda questa definizione, secondo la Free Software Foundation è uno che può essere utilizzato per qualsiasi scopo, studiato (si sa che cosa), copiato e migliorato. C'è un'ampia varietà di licenze di software libero, essendo GNU GPL il punto di riferimento di tutto, ma possiamo anche citare le licenze MIT, BSD, Apache, Mozilla o Creative Commons.
Software open source (sorgente aperto) è fondamentalmente lo stesso come software libero, tranne che non è riluttante a mescolare software proprietario con software libero. C'è anche software di codice aperto che non può essere utilizzato per qualsiasi scopo, in modo che non sarebbe stata libera.
Il freeware ha poco a che fare con il software libero, dato che l'unica cosa gratis è la sua distribuzione: in generale si possono non essere modificato, studiato o commercializzato, quindi è ovvio che arriva senza fonte (over the Counter "programma").
Shareware è simile al freeware, ma con limitata supplementare: il tempo di utilizzo. Questi programmi tendono ad essere disabilitato in pochi giorni, sono versioni demo/luce, completi programmi proprietari.
Software proprietario tradizionale (stile Windows) non consente l'uso per qualsiasi scopo, di non consentire loro studio (tranne pagare Fortune ai loro creatori), non consente la copia gratuita e il suo miglioramento da chiunque: è il totale inverso del software libero, perché Windows e GNU/Linux sono così simmetrico.



7

Definizione di coeducazione

Coeducazione è chiamato l'educazione integrale di uomini e donne, effettuate nella coesistenza, cioè entrambi i sessi ricevono la stessa educazione in un Istituto di scuola.
Agli antipodi di questa forma è l'educazione differenziale, noto anche come formazione separati da sessi, perché è un tipo di educazione che separa gli studenti a seconda del loro sesso. Questo modello è uno dei più diffusi nel mondo occidentale e la scusa per mantenerla nel tempo è stato che in questo modo le migliori opportunità per ciascun sesso, saranno facilitare perché si è specificamente cercando di ciascuno con proprie differenze che stabilisce il sesso di ciascuno.
Fino all'inizio degli anni sessanta del secolo scorso che è stata la modalità prevalente e dominante, soprattutto nelle istituzioni cattoliche, nel frattempo, negli ultimi decenni, anche i più restii istituzioni cattoliche sono state espandendo i propri orizzonti e cioè che oggi possiamo parlare di coeducazione o formazione mista in molte scuole religiose.
Coloro che si professano a favore di coeducazione o coeducazione, considerato che la parità di opportunità e diritti dei sessi e la igualdfad per quanto riguarda la formazione, sarà quello che promuoverà la discriminazione a causa del sesso è una storia sul passato solo. Di conseguenza, educazione dovrebbe essere l'inizio di questa tendenza verso il superamento delle disuguaglianze.
Dopo la famiglia, la scuola è il Regno di socializzazione per eccellenza che ci sono esseri umani e pertanto, se da qui i primi segni sono già emesse contro la discriminazione andremo sulla pista giusta quindi che domani verrà creato le condizioni per la parità di accesso al mercato del lavoro e anche per un cambiamento culturale per quanto riguarda i ruoli attribuiti a uomini e donne cioè il Papa può perfettamente cura dei bambini mentre mamma funziona.
Solo così, coloro che sono a favore che gli uomini e le donne nella stessa zona ricevano l'educazione, considerato che sarà per realizzare una società più equa e leale in tutti gli aspetti.



8

Definizione del coefficiente di

Accordo e secondo il contesto in cui viene applicato, un coefficiente può riferirsi a qualcosa che, insieme a qualcos'altro, provoca un certo effetto.
Nel frattempo, nel campo della fisica, un coefficiente sarà l'espressione numerica, che, attraverso una formula, ne determina le caratteristiche o proprietà di un corpo, ad esempio, il coefficiente di dilatazione, a trascinare, attrazione, di radiodiffusione, tra gli altri.
D'altra parte e in un campo che è diverso, come è quello della matematica, è indicato con il coefficiente del termine per il fattore moltiplicativo appartenendo a certo oggetto come una variabile, il vettore unitario, la funzione base, sono le più importanti il coefficiente binomiale, che è quello che indica il numero di forme che può estrarre i sottoinsiemi, a partire da un dato insieme.
E infine uno dei più famosi e popolari nel mondo, coefficienti, ma è di più, è IQ, che si riferisce il numero che deriva dalla pratica di un test standardizzato che misura le capacità cognitive di un individuo in relazione al gruppo di età a cui appartiene.
La sua abbreviazione è CI ed è considerato che 100 è la media in un gruppo di età, se passato questo marchio, allora si dovrà affrontare una persona per possedere un superiore CI normale, per cui quella persona ha un'intelligenza superiore rispetto al resto dei loro coetanei.



9

Definizione di coercizione

Coercizione è una pratica molto comune nella nostra società e che consiste nell'imposizione di una punizione, legale o illegale, con una missione per modificare il comportamento di una persona in una determinata situazione. Cioè, sono alla ricerca di una persona o un gruppo per cambiare una decisione o per compiere tale o quale atto, poi premerli è attraverso qualche metodo, che come abbiamo detto che si può essere legale o illegale, che finalmente fare quello che vuoi.
La minaccia di danno qualcuno fisicamente è uno dei modi più comuni di coercizione e che è parte di ciò che noi chiamiamo coercizione illegale, dal momento che siamo d'accordo che nessuna legge minaccia qualcuno ucciderlo, lo ha battuto, tra gli altri atti.
Tuttavia e di là di questo, la minaccia è uno dei più efficaci che esistono quando si tratta di spaventare un altro e infine ottenere attraverso di essa che la persona minacciata cambiare il suo modo di pensare o fare quello che vuoi.
Pensiamo a una rapina a mano armata, il rapinatore punta la sua pistola alla sua vittima e lo costringe a consegnare i loro averi. Egli dice che se non fate fuoco l'arma. Naturalmente sia l'arma e la concreta minaccia di danni irreparabili rendono la vittima vi aderisca che richiedere e consegnare i vostri effetti personali per l'autore del reato.
Coercizione con un'arma o qualsiasi altro tipo di espediente sempre tende ad essere più efficace e finisce per ottenere il ruolo.
E di coercizione legale è quello che è chiaro della proprio molto regola della normativa di legge.
Se una legge dice che se io uccido qualcuno io prigioniero tanta quantità di tempo che renderà molte respinto tale azione perché essi non vogliono essere privati della loro libertà un secondo. In altre parole, so che se devo fare tale cosa sarà punito, genera nella maggioranza della società, paura di commettere tali atti perché sanno che tutto il peso della legge li cadrà.



10

Definizione di valutazione tra pari

La valutazione tra pari è la valutazione della performance di uno studente attraverso l'osservazione e determinazione dei loro compagni. Del tipo accennato di valutazione risulta per essere davvero innovativo perché propone che sono gli studenti stessi, che sono coloro che hanno la missione di apprendimento, che sono messi per un tempo nei panni dell'insegnante e valutare le conoscenze acquisite da un partner e che anche loro hanno dovuto imparare tempestivamente.
Questo feedback che suggerisce questo tipo di valutazione, Cerca e tende a migliorare l'apprendimento, perché incoraggerà gli studenti a sentirsi davvero partecipare al processo di apprensione del contenuto e non semplici assistenti di una classe, la valutazione tra pari invita gli studenti a partecipare al proprio processo di apprendimento e che il resto dei suoi compagni attraverso l'espressione di giudizi critici circa il lavoro degli altri.
Alcune considerazioni su Sì o Sì dovrebbero essere presi in considerazione nella valutazione tra pari dei compagni sono come segue: se si vedesse in attesa di attività, comunicare e partecipare attivamente, cioè suggerendo idee, condividere le conoscenze e le idee, anche se era responsabile, preoccupante per arricchire e migliorare l'attività della squadra dove ha dovuto partecipare , se comunicata in forma di chiaro, preciso, conciso e cordiale per il resto dei suoi compagni, accettando le opinioni contrarie e posa le proprie idee e il loro pensiero circa la squadra, analizzare le prestazioni e i problemi che potrebbero migliorare le sue dinamiche, ad esempio.
Spesso di solito sono confusi, quindi vale la pena notare che la valutazione tra pari non ha nulla a che fare con auto-valutazione, poiché quest'ultimo è uno che valuta la propria conoscenza e riflette su di loro, d'altra parte, come già detto, tutti gli studenti che compongono una squadra partecipano alla valutazione tra pari.