Significato e Definizione del diritto internazionale

Diritto internazionale indica l'insieme di norme giuridiche internazionali che governano le leggi degli Stati. Accordi e trattati internazionali, convenzioni, emendamenti e protocolli sono parte di questo ramo del diritto. Norme che appartengono al diritto internazionale possono essere bilaterale (tra due parti) o multilaterali (più di due partiti). Gli Stati si impegnano ad attuare queste norme nei propri territori e con uno status più elevato rispetto agli standard nazionali.
L'evento più vecchio nel contratto di diritto internazionale ha avuto luogo nel 3200 a.c., quando le città Caldea di Lagash e di Umma accordo sopra la delimitazione delle loro frontiere in seguito ad una guerra. IN generale, il diritto internazionale è sempre considerato modi per rafforzare il mantenimento della pace ed evitare conflitti di guerra.
Diritto internazionale può essere diviso in due categorie, vale a dire: pubblici e privati. Diritto internazionale pubblico si intende l'insieme dei principi che disciplinano i rapporti giuridici degli stati tra loro. Gli individui non sono soggetti immediate delle norme.
D'altra parte, scopo principale del diritto internazionale privato è quello di risolvere qualsiasi conflitto di giurisdizione internazionale. È definire ciò che è la legge applicabile per determinare la condizione giuridica dello straniero.
Conserveremo anche diritto internazionale umanitario che è un altro ramo del diritto internazionale. È in questo caso, le regole che, in tempi di guerra, proteggono i civili che non hanno nulla a che fare con / non partecipare alla lotta (che siano innocenti). Diritto internazionale umanitario mira a limitare la sofferenza umana insita nei conflitti armati.