Significato e Definizione dei numeri reali

Un numero permette di valutare e confrontare le quantità o i rapporti quantitativi, ma anche elementi di ordine (scritto con le cifre) da una numerazione. Il termine deriva dalla parola latino numĕrus e significa un segno o un insieme di segni. La teoria è questi segni in diversi gruppi. I numeri naturali (o numeri), ad esempio, includono i numeri uno 1, due 2, tre 3, 4, 5 cinque, sei 6, sette (7) otto (8), nove 9 e, infine, lo zero (0). Il concetto di numeri reali è venuto dall'uso delle frazioni del comune dagli egizi, intorno all'anno 1000 A.C.. Lo sviluppo del concetto ha continuato grazie ai contributi dei greci, che hanno annunciato l'esistenza di numeri irrazionali.
I numeri reali sono quelli che possono essere espressi da un numero intero (3, 28, 1568) o decimale (4,28; 289.6; 39985,4671). Ciò significa che essi contengono numeri razionali (che può essere rappresentati come un quoziente di due numeri interi con un unico denominatore diverso da 0) e i numeri irrazionali (quelli che non può essere espresso come frazione di numeri interi con un unico denominatore diverso da 0).
Un'altra classificazione dei numeri reali può essere raggiunto tra numeri algebrici (un tipo di numero complesso) e numeri trascendenti (un tipo di numero irrazionale).
È importante tenere conto del fatto che i numeri reali possono integrare qualsiasi tipo di funzionamento di base tranne: le radici dell'ordine di coppia di numeri negativi non sono numeri reali (questo è il concetto di numero appare complessa) e non c'è nessuna divisione per zero (è Impossibile dividere nulla di nulla).