Passa ai contenuti principali

Significato e Definizione di » Biocarburanti, biodegradabile, Biodiesel, biodiversità, biostatistica



Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati


Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione di biocarburante
  2. Definizione di biodegradabile
  3. Definizione di Biodiesel
  4. Definizione della biodiversità
  5. Definizione di biostatistica
  6. Definizione di bioetica
  7. Definizione di bioetica
  8. Definizione della biogenesi
  9. Definizione di biogeografia
  10. Definizione della biografia


1

Definizione di biocarburante

Biocarburante è un tipo di carburante che consiste di una miscela di sostanze organiche, formata da atomi di idrogeno e carbonio, ed è utilizzato principalmente in quei motori conosciuti come combustione interna.
Si deve osservare che questi motori sono caratterizzati da raggiungere l'energia meccanica dell'energia chimica, che fornisce un combustibile che esplode nella camera di combustione corrispondente.
Fondamentalmente, il biocarburante proviene dalla biomassa, ai sensi di tale questione di tipo organico derivante da un processo biologico o naturale.
Materiali e specie coinvolte nell'ottenere può essere variato, per lo più, utilizzate materie prime agricole caratteristiche come il mais e manioca. Può essere ottenuta anche tramite olio come piante di girasole e di soia, o di specie forestali che è il caso di pino ed eucalipto.
Ci sono due i biocarburanti che sono i più diffusi in uso e anche in produzione: biodiesel e bioetanolo. Il primo ha ottenuto è da oli vegetali che sono stati già utilizzati che o si verificano in uno stato vergine. Mentre il bioetanolo si ottiene dal processo noto come fermentazione alcolica degli zuccheri che sono piante differenti, come canna da zucchero, cereali e barbabietola da zucchero.
Nel caso di biodiesel, il più eccezionale paese produttore è la Germania, concentrando il 60% della sua produzione, mentre, nel caso di bio-etanolo è più distribuita, poiché Stati Uniti lo produce in primo luogo con il 36% ed è seguito da vicino nell'attività dal Brasile con il 33%.
Lo svantaggio principale che viene attribuito a questo tipo di combustibile è che per la sua produzione, è necessario fare uso di colture commestibili e questo genera così che lo scopo dell'uso della terra, cioè, passaggio di terreni destinati alla produzione di biocarburanti dovrebbe essere modificato.
E continuando con i punti sfavorevoli è che non è interamente un'energia data verde fertilizzanti usati nel processo e causando impatti negativi sull'ambiente.
D'altra parte, l'organizzazione senza scopo di lucro che perseguita molti Stati e aziende con esso ha generato che lei sta tentando di contro gli spazi verdi e di crescere cibo a loro per la produzione di biocarburanti.



2

Definizione di biodegradabile

Biodegradabile è un termine che si applica sempre in relazione a una sostanza chimica, quando capita che si rompe a causa di un processo biologico naturale.
La decomposizione si verifica negli elementi chimici che lo compongono grazie all'azione di elementi biologici quali: piante, funghi, animali o microrganismi.
Un tempo di biodegradazione chimica dipende da diversi problemi, quali: l'equilibrio della molecola in questione, l'ambiente in cui interagiscono e sono biodisponibili all'azione degli elementi biologici e gli enzimi che hanno elementi.
In particolare, la biodegradazione di alcune sostanze chimiche permetterà loro di impiego per volere della produzione di energia e la creazione di altre sostanze quali: aminoacidi, tessuti, organismi.
Nel caso di metalli pesanti sarà necessari che la realizzazione di pretrattamento per allora, batteri, possa distribuire la sua azione ad una velocità accettabile. Allora, degradazione può essere di due tipi: aerobica o anaerobica.
Quindi annotare il tempo di decomposizione che presentano alcune sostanze e materiali: ferro (uno di parecchi milioni di anni), bottiglia di vetro (circa quattro mila anni), medio lana (da uno a cinque anni), filtro di sigaretta (tempo va da uno a due anni), arancio (solo sei mesi), carta (da due a cinque mesi) , banane sbucciate corda (oscilla tra quattro e sette mesi), (tre a quattordici mesi), un palo di legno (da due a tre anni) e bicchieri di termini isolante (da cinquecento a mille anni), tra gli altri.



3

Definizione di Biodiesel

Il biodiesel è un biocombustibile liquido che si ottiene da lipidi naturali, tale è il caso di oli vegetali o grassi animali che hanno avuto o non pre-trattamento, sottoposti al processo di transesterificazione. Questo processo implica la combinazione di olio vegetale con un alcool, è solitamente metanolo e un alcali, tale è il caso di soda caustica, come, dopo essere a riposo è separato per il sottoprodotto del biodiesel generato, glicerolo.
Si noti che le proprietà della pianta al momento dei motori auto olio è conosciuto dalla fine del XIX secolo grazie al lavoro svolto da Rudolf Diesel in relazione alla sua invenzione del motore Diesel, poi noto che all'inizio del XXI secolo e per volere della ricerca di nuove fonti di energia, ha cominciato a promuovere il suo sviluppo per essere utilizzato come carburante nelle automobili.
Ora, l'uso di questo biocarburante presenta sia vantaggi e svantaggi che meritano di essere evidenziati, il primo tra: soprattutto riduce le emissioni di monossido di carbonio e idrocarburi volatili da veicoli; previene l'erosione e la desertificazione dei suoli; riduce al minimo compreso tra 25 e 80% delle emissioni di CO2, essenziale per la riduzione di Serre di gas; Riduce l'usura in ugelli e pompa di iniezione; all'assenza di zolfo lo non Elimina come gas di combustione; e può essere quindi utilizzato come additivo per motori a benzina per la pulizia interna.
E gli svantaggi includono: promuove un aumento della deforestazione; Possono intasare i filtri. la sua capacità di energia è sostanzialmente meno; la degradazione è più veloce; e il tempo è relativamente breve.



4

Definizione della biodiversità

Quando si parla di biodiversità ci riferiamo a svariate forme di vita che possono essere sviluppate in un ambiente naturale come piante, animali, microrganismi e materiale genetico che li compongono.
Questa diversità in qualsiasi comunità naturale comporta un equilibrio dell'ecosistema in questione perché ogni specie incontra e si sviluppa uno specifico ecologico, che funzione è che la perdita di diversità, a seguito della volontaria dell'uomo attraverso l'azione di inquinamento, caccia di specie che sono in via di estinzione, tra le altre questioni, molto profondamente allarmato e preoccupato per quei difensori dello stesso e anche a quelli, anche se non sono disposti essere parte di un pianeta devastato e manovre sbilanciate e mancanza di consapevolezza di alcuni esseri umani nel loro lavoro.
Quindi, questa perdita di specie per i motivi sopra citati significherà meno regolamentazione per l'ecosistema.
Sarà quindi necessario che gli esseri umani come superiore alle citate specie contribuirà all'equilibrio e la sopravvivenza di questi perché sono quelli che in ultima analisi aiuterà autoregolarsi.
Consigli più importanti che possono essere citati a questo proposito sono: promuovere l'integrazione tra sviluppo economico e l'ambiente, evitare l'introduzione di specie esotiche, ma è consigliabile o non precedentemente studiato, proporre progetti per difendere le specie minacciate di estinzione, evitare tecniche che degradano le risorse naturali, la politica forestale buona e la maggior parte importante: prendere e formare la consapevolezza circa l'importanza di ogni specie e l'esistenza della diversità biologica.



5

Definizione di biostatistica

Biostatistica è l'applicazione delle statistiche in biologia. Come gli oggetti di studio di biologia sono molto vari, quali medicina, scienze agrarie, tra gli altri, sono che la Biostatistica ha dovuto a espandere il suo campo per includere così qualsiasi modello quantitativamente, non solo statisticamente e che può quindi essere utilizzato per soddisfare le esigenze di appropriata.
In qualche modo, la Biostatistica può essere considerata un ramo specializzato in informatica medica (applicazione della tecnologia di comunicazioni e informazioni per la salute), completato da bioinformatica (applicazione di tecnologia informatica per la gestione e l'analisi di dati biologici).
Il vantaggio principale di statistica per intervenire in biloogia pensato è che non solo soddisfa ma include anche una complessa metodologia per rispondere alle ipotesi, nonché di accelerare la questione dell'organizzazione del sistema della ricerca, dal disegno complessivo, il campionamento, il controllo della qualità delle informazioni e la presentazione dei risultati.
Le origini del corso Biostatistica in modo più elementare, ma alla fine, risale al XIX secolo e hanno come un precursore per l'infermiera inglese Florence Nightingale, che era preoccupato osservare il fenomeno che sono molte più vittime che si sono verificati nell'ospedale di fronte alla battaglia durante la guerra di Crimea poi, cominciò a raccogliere informazioni e dedusse che la situazione era dovuta a condizioni di cattiva igiene che predominano negli ospedali. Tale conclusione, da allora in poi, ha permesso di lavorare nell'importanza e la necessità di igiene nei centri sanitari. Oggi praticamente non gira fuori per essere un problema per discutere ma un imperativo e impossibile da ignorare.
I vantaggi più importanti che questa disciplina ha collaborato includono: lo sviluppo di nuovi farmaci, la comprensione di croniche come cancro o l'AIDS.
Nel frattempo, allo stato attuale, l'applicazione di biostatistica dimostra di essere fondamentale e necessaria in settori quali la sanità pubblica, tra cui epidemiologia, salute ambientale, nutrizionale e igienico-sanitari, popolazione genetica, medicina, ecologia e analisi biologiche.



6

Definizione di bioetica

Egli è conosciuto con il nome di bioetica al ramo dell'etica che si occupa di emanare i principi che devono essere osservati nello svolgimento di un individuo nel campo medico. Anche se, bioetica, non solo riduce o limiti di comprendere in quanto riguarda al settore medicale, ma tende anche a capire, troppo, in quei problemi morali che sorgono nel corso della vita quotidiana, poi diffondendo il loro oggetto di studio e di attenzione alle altre questioni come il trattamento corretto e adeguato per gli animali e l'ambiente Per esempio.
Anche se si tratta di questioni su cui l'uomo ha abbastanza studiato durante la sua storia, la bioetica è una disciplina relativamente nuova e il suo nome è dovuto l'oncologo statunitense Van Rensselaer Potter, che ha usato per la prima volta nel 1970 in un articolo pubblicato sulla rivista dell'Università del Wisconsin.
Bioetica è supportato da quattro principi: autonomia, beneficenza, di non maleficialità e giustizia.
L'autonomia in sostanza significa rispetto per tutte le persone, garantendo l'autonomia necessaria per garantire che essi agiscono se stesso, cioè come proprietari delle proprie decisioni, anche nel caso di persone malate. Sempre atto con autonomia implica responsabilità ed è un diritto inalienabile, come ho detto, anche nella malattia. Nel contesto medico, quindi, il professionista medico, sempre deve rispettare i valori e le preferenze del paziente perché è la propria salute.
Il principio di beneficialità dice il medico l'obbligo di agire sempre a beneficio degli altri, che assume immediatamente diventare tali. Beneficenza implica promuovere il migliore interesse del paziente, ma senza prendere in considerazione il suo commento, perché naturalmente, non ha le conoscenze necessarie per risolvere il loro stato come se il medico fa.
D'altra parte il principio della syndrome di moda intenzionalmente astenersi da azioni che possono causare danni o nuocere ad altri. Può verificarsi in alcune circostanze sostenute nella ricerca di una soluzione del genere per il paziente in danno, in questo caso, quindi, c'è un desiderio di nuocere, argomento passerà evitando inutili danni ad altri. Ciò comporterà il medico dimostrare la formazione tecnica e teorica per data, ricerca sui trattamenti, le procedure e nuove terapie, tra le altre questioni.
E infine il principio di giustizia che coinvolgerà fornendo ugualmente a tutti in questo modo ridurre le disuguaglianze sociali, economiche, culturali e ideologiche, tra gli altri. Anche se non dovrebbe essere così, è ben noto, che a volte, il sistema di salute in alcuni luoghi del mondo favorisce l'attenzione di alcuni e condizionato dagli altri solo da una situazione sociale o economica tra le più ricorrenti, allora, questo è ciò che punto questo principio di giustizia.
I temi principali in che significa bioetica sarà trapianto dell'organo, l'eutanasia, procreazione assistita, aborto, fecondazione in vitro, manipolazione genetica, i problemi ecologici dell'ambiente e la biosfera.



7

Definizione di bioetica

Si è riferito con la bioetica di termine al ramo dell'etica che è dedicato alla realizzazione dei principi di condotta umana della vita, in altre parole, meno romantico, bioetica esamina gli avanzamenti etici e metodi, biologia e medicina.
Ma la bioetica non è limitato al campo di medica e biologica, ma che nel suo campo di azione e di Studio include anche tutte quelle problematiche morali riguardanti la vita in generale, poi concentrandosi anche sulle questioni legate all'ambiente e la difesa degli animali.
Mentre si potrebbe dire che le preoccupazioni che occupano l'etica non sono nuove e che per un lungo, lungo tempo uomo è li ha a risolverli, come disciplina è relativamente nuovo e l'indicazione di come tale è dovuto l'oncologo Van Rensselaer Potter, che la chiamarono per la prima volta in un articolo pubblicato nel 1970 sulla rivista dell'Università del Wisconsin.
Quindi, fondamentalmente, bioetica sarà responsabile per la comprensione su tutte quelle problematiche che sorgono nei rapporti tra nutrizione, legge, politica, medicina, filosofia, sociologia, antropologia e teologia e il criterio etico fondamentale che Assessore della disciplina sarà innanzitutto rispettare l'essere umano e dei suoi diritti inalienabili.
Nel frattempo, la bioetica è regolato da quattro principi: autonomia, non maleficialità, beneficenza e giustizia.
Autonomia è quell'inizio che garantirà tutte le persone, anche coloro che sono malati, le condizioni necessarie affinché essi possono agire in modo indipendente, tranne in casi estremi come essendo di pazienti in stato vegetativo o con danni irreversibili al cervello.
D'altra parte, il principio di beneficialità, assume l'obbligo di agire sempre nell'interesse degli altri, promuovere i propri legittimi interessi ed eliminando tutti i pregiudizi che possono sorgere.
Il principio della non maleficialità, come anticipa il nome, ci dice che dovrà astenersi da intenzionalmente sviluppare azioni che certamente possono alterare o danneggiare gli altri. Questo è più come un obbligo che deve essere osservato se o se tutti i professionisti medici, perché con una pratica rigorosa e sono aggiornata e la corrispondente formazione teorica, il medico può risolvere in modo efficiente e in modo coerente tutte le situazioni che esso.
E il principio di giustizia, come è facile supporre, propone il taglio delle situazioni di disuguaglianza di qualsiasi genere, culturale, sociale ed economico. Mentre a volte questo principio sarà concrezione dura al cento per cento, almeno, che cosa è aspirata è per ridurre il più possibile la disuguaglianza che generalmente si verifica in contesti medici.
Alcuni degli argomenti in cui capisce la bioetica sono: droga, eutanasia, aborto indotto, clonazione umana, i diritti degli animali, genetica, inseminazione artificiale, AIDS, trapianto e suicidio.



8

Definizione della biogenesi

La biogenesi di termine è un concetto che consente di definire la teoria secondo la quale ogni essere vivente proviene da un'altra vita; Questa teoria si oppone alla teoria della generazione spontanea, o abiogenesi.
In particolare, tale abiogenesi implica la convinzione che l'origine della vita si trova nella materia inerte. Questo pensiero predominante nel mondo della scienza fin dai tempi dei filosofi greci. Così tanto così, che Aristotele, ha sostenuto che animali e piante sono stati generati per generazione spontanea, cioè, in un modo naturale di altri esseri viventi nel processo di decomposizione, nel fango o nella spazzatura.
Quindi, fino al XIX secolo ha creduto che la vita era possibile esso derivanti dall'oggetto senza vita in determinate circostanze, che è quello che ho recentemente citato come generazione spontanea. Nel frattempo, questa credenza hanno proliferato più che altro tramite l'osservazione che il worm e ruggine, ad esempio, che sembrano sorgere dal modo naturale e spontaneo quando tipo di materia organica è stato lasciato esposto.
Qualche tempo dopo, è stato presentato dalle circostanze citate frequentemente osservato vita solo si verifica da un'altra vita, poi, nel corso degli anni è fatto nella convinzione che gli organismi viventi potrebbero sorgere spontaneamente formate da materia organica in decomposizione.
Durante l'anno 1665, Franchesco Reide scienziato, ha dato il calcio per iniziare a dimostrare che la convinzione che era prevalso finora non era corretta e ha fatto dimostrando che i vermi che sono stati rilevati nella carne è venuto da larve di mosche, che non compare se carne egli ha protetto è, ad esempio utilizzando una maglia fine.
E infine, nel secolo di mid-19th, lo scienziato Louis Pasteur ha dimostrato che esiste un'enorme quantità di micro-organismi che sono responsabili della decomposizione che soffre di materia organica nell'aria.
Inoltre, il termine presenta un altro uso ricorrente, che è quello che si riferisce al processo di esseri viventi che produce altri esseri viventi, cioè, una vita essendo che depone uova, lo fa è continuare a proliferare, a riprodurre la loro specie.



9

Definizione di biogeografia

Biogeografia è chiamato per la disciplina scientifica che si occupa di studiare la distribuzione della vita sul pianeta terra, i processi che generano, coloro che è alterato in qualche modo e infine chi può mettere in pericolo di scomparsa totale.
In particolare, tale biogeografia è classificata come una scienza interdisciplinare, perché oltre ad essere un sub ramo della geografia, perché questo dimostra la geografia fisica, Biogeografia, anche derivata dalla biologia, nutrita soprattutto loro argomenti e studi.
Evoluzione biologica è il risultato di diverse questioni, tra cui: evoluzione biologica e la distribuzione delle diverse specie, l'evoluzione del clima e l'evoluzione della terra e del mare, come conseguenza del movimento dei continenti.
Un problema chiave è che la superficie della terra non è la stessa su tutti i lati, è inizialmente distinto tra ambiente acquatico e terrestre. Entrambi concordano sul fatto che l'energia che li colpisce principalmente è che del sole, che sarà molto più forte in quelle zone vicino l'Ecuador e sarà lento in quelli che non sono per niente.
Quindi, tenendo conto di questi problemi di cui sopra, Biogeografia, affare con tradurrà cartograficamente aree omogenee, che più o meno sono caratterizzati dalle stesse condizioni come pure quelli che sono super speciale e caratteristiche uniche di interpretare così come è andato ancora e in evoluzione l'alterazione dalla razza umana.
Biogeografia è diviso in due rami, da un lato, la biogeografia storica (si concentra sullo studio del tempo, in relazione al suo oggetto di studio) e d'altra parte, Biogeografia ecologica (offerte con lo studio dello spazio e la biodiversità al momento).



10

Definizione della biografia

Una biografia è la storia di una persona narrata in un testo più o meno breve e coerenza dalla sua nascita fino alla sua morte, dettagli sui fatti, successi, fallimenti e altri aspetti significativi che vogliono distinguersi dall'individuo in questione. La parola deriva dal greco e significa "writing life".
Per lo più, ci sono due tipi di Biografie: ciò che viene detto da una terza persona con uno stile narrativo che cerca di fornire la più rilevante dell'evoluzione dei dati di tipo carattere, e ciò che è narrato in prima persona dal protagonista stesso, raccontando la sua storia dal loro punto di vista, spesso con dettagli e aneddoti più personali; quest'ultimo è classificato come "autobiografia". In quest'ultimo caso, a volte prende la forma di avventure quotidiane personali o giornaliere, dicendo in ordine cronologico che cosa è stata vissuta dall'autore. Un altro caso sarebbe memorie, che sono una panoramica dettagliata della vita dell'autore, spesso quando è già più vicino alla vecchiaia.
Ci sono anche altre classificazioni o sottogeneri: uno parla di una biografia autorizzata quando è soggetta all'approvazione del protagonista e di conseguenza soffre a volte di censura o restrizioni; Mentre una biografia non autorizzata è una versione gratuita dell'autore circa il carattere e spesso va contro i desideri del protagonista. Biografie non autorizzate è parte dell'acquis diversi giornalisti Ricerca giornalistica, specialmente quando si riferiscono a figure pubbliche di grande impatto, come leader politici o culturali.
Ci sono altri generi che sono a volte confusi o si mescolano con la biografia. Ad esempio, l'account testimonial di un fatto o un evento in particolare, entrambi, le lettere epistolare, raccolta, scritte tra due o più persone per un periodo di tempo. Libri di viaggio possono anche essere biografici. Le discussioni sono postulate tra lo specialista quando si considera alcune opere come biografie reali; È quanto avviene, ad esempio, con alcuni romanzi storici, che dettagli la vita di un personaggio dalla storia in cui si mescolano dettagli dell'attività quotidiana, nel contesto del suo tempo e dal contesto. A volte, questi romanzi presentano contenuto fittizio o immaginario che ostacolano la sua considerazione come opere biografiche.
Allo stesso modo, ci sono casi di false Autobiografie, ad esempio, quando un certo carattere reinventa la sua storia secondo quello che avrebbe voluto essere o altre alternative e può anche contare è anche la biografia del personaggio, vale a dire, la storia di un personaggio che non ha realmente esistito. Questo vero genere letterario ha dato origine a molteplici interpretazioni, soprattutto quando il carattere storico "creato" e la cui biografia viene fatto riferimento è citato in più di un'opera dallo stesso autore o, anche, è continuato da parte degli autori originali.
D'altra parte, la nascita della settima arte ha provocato innumerevoli versioni di biografie che sono stati girati per il cinema o, in misura minore, alla televisione o home video. Mentre in generale sono i grandi personaggi storici che sono stati portati sullo schermo in forma biografica, da un romanzo o da altre fonti, possiamo vedere le biografie di artisti, atleti e dirigenti di altra natura, cui vite sono messi in scena con un arrivo in massa da parte dei media nella modernità.
Infine, in questa stessa storia, dovrebbe sorgere se nulla l'attuale mostra di realtà non in realtà costituisce una variante piuttosto particolare delle biografie, in cui l'attività della vita quotidiana di una persona famosa o sconosciuta si diffonde sugli schermi di altre case...

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…