Elena Garro - François Quesnay - Napoleone III – Augusto Pinochet - > Biografie Notevoli

Biografie di personaggi famosi e storici

Enciclopedia di biografie di personaggi storici e personaggi famosi

Biografie di personaggi famosi:

  1. Biografia di Elena Garro
  2. Biografia di Miguel Ramos Arizpe
  3. Biografia di François Quesnay
  4. Biografia di Napoleone III
  5. Biografia di Augusto Pinochet


1

Biografia di Elena Garro

(1920/12/11-22/08/1998)

Elena Garro
Scrittore messicano

Era Nato il 11 dicembre 1920 a Puebla (Messico). Figlia di padre spagnolo e madre messicana.
Ha sposato Octavio Paz, che accompagnò nel 1937 in Spagna al II Congresso internazionale di scrittori in difesa della cultura. Sua figlia Elena nacque nel 1948. Tra il 1951 e il 1954 egli risiede in Giappone.
Nel 1954 scritto sceneggiature per film come si arriva solo di notte, basato sul racconto breve "la colpa è con gli abitanti di Tlaxcala" e Las señoritas Vivanco tra gli altri. Esso riunisce i suoi primi giochi in una casa solida (1958).
Dal 1959 al 1963 vive a New York, in Messico e nel 1964 ha ricevuto il premio Xavier Villaurrutia per suo romanzo memorie del futuro. Autore dei racconti della settimana di colori (1964). Felipe Ángeles (1979) narra un episodio della Rivoluzione messicana poco analizzato; Y Matarazo no chiamato (1991) l'Unione combattere la tratta di esseri umani. Noi stiamo fuggendo Lola (racconti, 1980) occupa la figura di sua figlia.
Elena Garro morì a Cuernavaca il 22 agosto 1998.


2

Biografia di Miguel Ramos Arizpe

(1775/02/15-28/04/1843)

Miguel Ramos Arizpe
Sacerdote e messicano politico

Era Nato il 15 febbraio 1775 nella Valle del lavoro (San Nicolas della cappellania e dopo Ramos Arizpe), Coahuila.
Ha studiato presso il seminario di Monterrey e successivamente a Guadalajara, dove si è laureato come Bachelor in filosofia, canoni e Leggi.
Ordinato sacerdote nel 1803, insegnata al seminario di Monterrey insegnamento professore di diritto canonico e civile. Ottenne il dottorato in diritti d'autore per il Real Universidad de Guadalajara nel 1808 e due anni più tardi, fu eletto deputato per Coahuila in Españolas le Cortes di Cadice .
È delimitato a Valencia, dopo la reazione assolutista del 1814, è stata rilasciata per tornare al potere liberale nel 1820, tornando alla pratica come un membro dei tribunali spagnoli nel triennio liberale (1820-1823). Tornato in Messico, è stato il Presidente della Commissione che ha elaborato il progetto di Costituzione federale nel 1823. Ministro della giustizia con il Presidente Guadalupe Victoria (1824-1829) e con il Presidente Gómez Pedraza (1832-1833). Durante l'anno 1842 era un membro del Board delle basi di Tacubaya e deputato alla Costituente Cortes.
Miguel Ramos Arizpe morì il 28 aprile 1843 a Puebla.


3

Biografia di François Quesnay

(1694/06/04-16/12/1774)

François Quesnay
Economista francese

Era nato vicino a Parigi il 4 giugno 1694 nel seno di una famiglia di proprietari terrieri.
Studiò chirurgia nella capitale francese e si laureò in medicina nel 1744. Medico di Louis XV. Per Quesnay le intereso sempre economia. Fu autore di diversi articoli sul tema per il celebreEncyclopédie di Denis Diderot.
Nel suo Tableau économique (tabella economica, 1758), descritto ciò che egli considerava era la legge naturale dell'economia. Insieme ai suoi discepoli, i fisiocratici, tra i quali furono Pierre Samuel du Pont de Nemours e Victor Riqueti, marchese de Mirabeau, ha sostenuto che non erano produttivi commercio ed industria, e che solo l'agricoltura potrebbe essere un generatore di ricchezza. Essi credono che la ricchezza circola tra i tre gruppi sociali: la classe produttiva (agricoltori), classe sterile (artigiani e mercanti) e proprietari (la nobiltà, il clero e i funzionari). Lo stato dovrebbe mantenere quest'ordine naturale di tre regole: il diritto di proprietà, libertà economica ( laissez faire, laissez passer) e sicurezza nel godimento di tali diritti e libertà.
François Quesnay morì a Versailles il 16 dicembre 1774.


4

Biografia di Napoleone III

(1808/04/20-1873/01/09)

Napoleone III
Charles Louis-Napoleon Bonaparte
Francese imperatore (1852-1870)

Egli nacque il 20 aprile 1808 a Parigi.
Era il più giovane dei tre figli di Louis Bonaparte (re d'Olanda) e Hortense de Beauharnais; nipote di Napoleón I Bonaparte.
Sua famiglia fu bandita dalla Francia dopo la caduta di suo zio. Formato in Svizzera ed in Baviera, era l'autore di saggi e trattati.
Ha condotto due ribellioni mirava a rovesciare il regime di re Luis Felipe I d'Orléans nel 1836 e il 1840. Egli è condannato all' imprigionamento di vita, ma riuscì a fuggire dalla prigione nel 1846. Quando Luis Felipe fu rovesciato nel 1848, ha presentato come candidato per la presidenza della nuova Repubblica ha vinto con una maggioranza schiacciante. Suo trionfo era infarinato dalla vittoria dei realisti nelle elezioni legislative, 1849 e l'imposizione costituzionale limitando il termine a quattro anni.
E ' in scena un colpo di stato del 2 dicembre 1851, che gli permise di assumere i poteri dittatoriali ed estendere il suo mandato a 10 anni. Sostegno popolare lo incoraggiò a trasformare laSeconda Repubblica del secondo impero. Dal figlio di Napoleón ero conosciuto tra i suoi seguaci come Napoleón II, adottò il titolo imperiale come Napoleón III.
Il suo Regno è costituito da due periodi: un carattere dittatoriale o autoritario Impero, che durò fino al 1860 e una seconda fase segnate da riforme liberali che culminò in una monarchia limitata - Impero liberale - fino al 1870; Questa seconda fase di liberalizzazione è stata caratterizzata dallo sviluppo della legislazione sulle questioni del lavoro, apertura al libero scambio e la riabilitazione dei partiti di opposizione. Durante il suo mandato c'era riallineamento Parigi urbano progettato e diretto da George Haussmann.
Egli ha fatto intervenire in Francia nella Guerra di Crimea, supportato il Piemonte nelle guerre che ha avuto come risultato l'unificazione italiana e ha lanciato una serie di spedizioni di cui scopo era quello di aumentare il prestigio e il territorio dell'impero sia in Indocina e in America Latina, in particolare in Messico , dove con il supporto dei gruppi politici più conservatori promosso l'istituzione di un impero di breve durato , nella persona del suo nipote Massimiliano d'Asburgo. La minaccia rappresentata dalla Prussia, in particolare, è stata percepita troppo tardi, e il paese non era preparato per affrontare il conflitto che ne seguì nel 1870. Fulminante sconfitta dell'esercito francese nella battaglia di Sedan durante la Guerra Franco-prussiana portò alla conquista dell'imperatore, e il suo regime fu rovesciato il 4 settembre 1870 a Parigi.
Napoleone III andò in esilio e morì a Chislehurst (Inghilterra) il 9 gennaio 1873.


5

Biografia di Augusto Pinochet

(1915/11/25-2006/12/10)

Augusto Pinochet Ugarte
Militari cileni

Era Nato il 25 novembre 1915 a Valparaiso.
Figlio di Augusto Pinochet Vera e Avelina Ugarte Martínez.
Ha studiato primari e secondari al Seminario San Rafael di Valparaíso, l'Istituto di Quillota (Fratelli Maristi), al Collegio dei genitori francesi di Valparaiso e nell'Accademia militare, che entrò nel 1933.
Dopo quattro anni di studi si è laureato presso l' Accademia militare con il grado di sottotenente di fanteria, essendo destinata alla scuola di quell'arma nella città di San Bernardo.
Nel settembre del 1937 è destinato al reggimento "Chacabuco", a Concepción. Nel 1939, con il grado di sottotenente, si trasferì al "Maipo" Reggimento di guarnigione a Valparaiso, tornando nel 1940 alla scuola di fanteria. L'anno seguente e insieme con la sua promozione a tenente, si rivolge alla scuola militare.
Nel gennaio 1943 ha sposato Lucía Hiriart Rodríguez, dalla quale ebbe cinque figli, tre donne e due uomini. Nel 1945 è destinato al reggimento "Carampangue", in lquique. Nel 1948 si unì la Academia de Guerra. Dopo aver ottenuto il titolo di ufficiale del personale, nel 1951, si trasferisce alla scuola militare, dove è nominato comandante degli anni sesto professore del corso militare. Allo stesso tempo, rendere classi come Assistant Professor presso l'Academia de Guerra nei soggetti della geografia militare e geopolitica. All'inizio del 1953, con il grado di maggiore, egli è destinato per due anni al reggimento "Rancagua" in Arica. È stato professore presso l'Accademia di Guerra, quindi ritorna a Santiago per riprendere il suo insegnamento. Successivamente ottiene il liceo e si unì alla scuola di legge dell'Università del Cile.
Nel 1956 è stato selezionato per una missione militare che collabora nell'organizzazione del Accademia di Guerra dell'Ecuador a Quito, dove rimase tre anni e mezzo. Alla fine del 1959, egli ritornò in Cile e corrisposta la I divisione del quartier generale dell'esercito, ad Antofagasta. L'anno seguente fu nominato comandante del reggimento "esmeralda", glorioso 7' di linea. Nel 1963, è vicedirettore della guerra Academy. Nel 1968, fu nominato capo di stato della II divisione dell'esercito, a Santiago e alla fine dell'anno fu promosso a generale di brigata, occasione in cui è indicato, come comandante della 6ª divisione, di guarnigione a lquique. Ha ricevuto la nomina come vice governatore della provincia di Tarapacá. Nel gennaio 1971 è promosso Generale di divisione e nominato Generale comandante della guarnigione di esercito di Santiago. Nell'ottobre del 1972, è stato nominato Acting comandante in capo dell'esercito cileno, invece il generale Carlos Prats, che aveva assunto la carica di ministro degli interni nel governo di allora Presidente Salvador Allende.
Il 25 agosto 1973, dopo le dimissioni di Prats, Pinochet è stato confermato al posto di comandante in capo dell'esercito , e anche se lui non aveva mai eccelso nella sua carriera e aveva mostrato alcun segno di opposizione al Presidente socialista, per dichiarare oltre la zona militare di Santiago del Cile in risposta agli scioperi e dispersioni, ha annunciato che se queste persistenti che sarebbe disegnare l'esercito nelle strade.
Su 11 settembre 1973, Pinochet e altri comandanti militari perpetrarono il colpo di stato "per liberare il paese dal giogo marxista". Presidente Allende è che si è suicidato con un fucile AK-13, mentre il che Palazzo presidenziale è stato attaccato da forze aeree. Pinochet ha assunto come Capo supremo della nazione il 27 giugno 1974 e il 17 dicembre è stato nominato Presidente.
Odiato dalla sinistra e idolatrato da destra, egli ha dato il comando in capo dell'esercito nel mese di marzo e prese possesso di un designato e durata sede nel Senato del Cile, un diritto che esso stesso incorporato nella costituzione promulgata nel 1980. Durante la transizione alla democrazia, Pinochet ha negoziato con i politici per garantire che esso avrebbe lasciato il comando senza timore di rappresaglie e ottenuto l'immunità attraverso l'assegnazione di un seggio al Senato. I leader della coalizione in Cile ha detto che danno che la sede senatorial era un prezzo ragionevole da pagare in cambio per la democrazia. Gli avversari di Pinochet ha detto che il privilegio era una presa in giro del sistema politico. Come un senatore, Pinochet gode di privilegi tra cui l'immunità essere soggetti a procedimenti penali in Cile e status diplomatico.
Il generale si recò a Londra con un passaporto diplomatico, di subire l'ernia lombare e il 16 ottobre 1998 è stato arrestato su ordine del giudice spagnolo Baltasar Garzón, che hanno cercato di provare lui per i crimini della repressione durante il regime militare che dirige. Il governo britannico ha rifiutato la richiesta per la sua estradizione in Spagna per il fatto che il suo stato di salute non gli permetterà di essere messo sotto processo.
Il dittatore cileno morto alle ore 14.15 su 10 dicembre 2006, presso l'ospedale militare di Santiago de Cile dopo una settimana trascorsa colpite un infarto del miocardio e l'edema polmonare.