Vercingetorige > Origini e storia

Vercingetorix (Carole Raddato)

Vercingetorige (82-46 A.C.) fu un capo gallico che ha radunato le tribù della (odierna Francia) per respingere l'invasione di nel 52 A.C.. Il suo nome significa "Victor di un cento battaglie" e non era il suo nome di nascita ma un titolo e l'unico nome che è conosciuto da. I Galli mantenuto il loro nome di nascita un segreto, noto solo a se stessi e i loro parenti stretti, poiché credevano che la conoscenza del vero nome di una persona ha dato altri potere su di loro. Vercingetorige è descritto come un leader carismatico alto e bello, un oratore ispiratore e generale esigenti. Egli è considerato il primo eroe nazionale della Francia per la sua difesa della terra e fu molto ammirato nel suo tempo anche dai suoi nemici.

L'incursione germanica &

Piccolo è conosciuto di Vercingetorige prima della sua ribellione del 52 A.C., tranne per il fatto che egli era il figlio di un capo gallico aristocratico e un membro rispettato della sua tribù. Padre di Vercingetorige, Celtillus, era un aristocratico e leader di una delle tribù più forti in Gallia, gli Arverni, che comandava la fedeltà di alcune tribù minore. Gli Arverni mantenuto una lunga faida con un'altra tribù gallica, gli Edui, che avevano i propri alleati per aiutare a mantenere l'equilibrio di potere. Anche se le tribù avevano unito all'attacco e bottino nel IV secolo A.C., hanno non molto si interessano questioni fuori della loro regione.
Lo stile di vita tradizionale delle tribù galliche fu costretto a cambiare, tuttavia, quando le tribù germaniche cominciò l'attraversamento del fiume Reno nel loro territorio. La tribù germanica Elvezi si ritrovarono sradicati da altri utenti in movimento e attraversò la regione della Gallia, conosciuta come la provincia (odierna Provenza, Francia). In questo momento, Julius Caesar fu governatore della vicina penisola iberica (Spagna moderna) ma aveva spostato in provincia ed espandere il suo controllo ci. Quando gli Elvezi una petizione Caesar per consentire loro di accedere alla regione ha rifiutato e poi attaccato. Gli Elvezi furono facilmente sconfitti, ma la loro incursione nelle terre sotto il controllo di Caesar ha causato lui a prendere in considerazione molte altre tribù germaniche e gli eventuali problemi che potessero suscitare in futuro. Ha arruolato l'aiuto dei Galli come mercenari per integrare le sue forze e guidare il popolo germanico lungo il Reno nelle loro proprie terre. Vercingetorige era tra questi Gauls Caesar impiegati e ha condotto le unità di cavalleria per i Romani contro i tedeschi in queste battaglie. Ha maturato una preziosa esperienza questa volta in e tattiche, che avrebbe fatto uso di più tardi.

Vercingetorige rivolte

Dopo il problema dell'incursione tedesca era stata risolta e sono stati cacciati dalla Gallia, Cesare espanse il suo controllo della regione e cominciò che istituisce e la cultura. I Galli si rifiutarono di accettare questo nuovo status come una nazione conquistata, soprattutto perché erano stati così determinante nel cacciare i tedeschi. Un capo gallico chiamato Ambiorix della tribù Eburoni ha sollevato il suo popolo alla rivolta, rivendicando il loro diritto alla libertà nel loro paese. Cesare prese il comando delle forze romane se stesso, invece di fidarsi della missione a uno dei suoi generali e attaccò i Galli senza esitazione o misericordia. La tribù di Eburone fu massacrata come un esempio per tutti gli altri che potrebbero osare sollevare una forza contro Roma e, per sottolineare il suo messaggio, sopravvissuti furono venduti come schiavi e terre della tribù bruciato.

Map of Gaul

Mappa della Gallia

Vercingetorige non poteva stare per questo e consigliato per la su Roma di vendicare gli Eburoni, ma gli altri il Consiglio tribale degli anziani non erano disposti a correre il rischio. Il padre di Vercingetorige era morto e lui era ora nella posizione di capo della sua tribù. Ha ignorato il Consiglio degli anziani e lo portò su di sé per guidare i Romani dalla Gallia. Attaccò Cenabum nel 52 A.C. e massacrato l'insediamento romano ci per vendicare il massacro degli Eburoni. Ha poi consegnato le forniture di cibo i Romani avevano memorizzato al suo popolo e li armati con armi che i Romani avevano accumulato. Mandò messaggeri attraverso la Gallia per diffondere la parola della sua vittoria, invitando tutti a unirsi alla sua causa e salvare la loro patria dalla ; quasi tutte le tribù ha risposto.
Vercingetorige, come capo della sua tribù, ignorato il Consiglio degli anziani e s'incaricò di guidare i Romani dalla Gallia.
Caesar era fuori dal paese in questo momento e aveva lasciato il suo comandante in seconda, Labieno, in carica. Labieno non aveva mai affrontato una guerra del guerilla come Vercingetorix gentile ora combattuta: fare colpi veloci su Romani e le loro linee di rifornimento, poi sparire nel paesaggio circostante. Non ci potrebbe essere nessuna vittoria per i Romani, perché non c'era nessun nemico per loro di impegnarsi. I Galli ha colpito e scomparve come spiriti e, oltre a questo, era ormai inverno in Gallia e Labieno aveva già poco abbastanza cibo anche prima suoi rifornimenti erano stati tagliati. Se Cesare aveva dipendeva da Labieno per vincere la Gallia per lui tutta la storia del paese sarebbe stato diverso. Cesare non era quel tipo di leader, tuttavia, e quando ha sentito di rivolta e guai dei Labieno, ha mobilitato il suo esercito. Nulla sarebbe fermata Caesar di raggiungere la Gallia e distruggere le forze ribelli, e marciò suoi uomini attraverso bufere di neve e sulle montagne, attraverso la neve fino a sei piedi di profondità, a volte, per raggiungere il suo obiettivo.

La terra bruciata & avaricum

Audizione di marzo di Cesare in Gallia, Vercingetorige ampliato l'ambito della sua politica di terra bruciata; tutto ciò che potrebbe aiutare i Romani in qualche modo è stata distrutta. Intere , villaggi, case e fattorie anche personali sono state bruciate per impedire loro di cadere nelle mani di Cesare e fornendo cibo o riparo per il suo esercito. I Galli compreso la necessità per questo criterio e gli ordini di Vercingetorige sono stati obbediti finché giunse alla di Avaricum. Ci Galli ha supplicato con lui che esso dovrebbe essere difeso, non distrutto, come era così bello e un punto di orgoglio per il popolo. Vercingetorige era contro il piano e ha sostenuto che facilmente potrebbe distruggere la città Roma, massacrare gli abitanti e trasformare qualsiasi cosa essi saccheggiarono a loro vantaggio. I Galli hanno persistito, tuttavia, e lui a malincuore ha dato a loro richiesta ma ha rifiutato di essere intrappolati nella città con loro. Egli andò e si accamparono a meno di venti miglia di distanza; abbastanza vicino per essere di aiuto, se ne hanno bisogno, ma abbastanza lontano per sfuggire se la è andato ai Romani.
Cesare, alla testa del suo esercito, arrivò a Avaricum di trovarlo pesantemente difeso e fortificato. Egli immediatamente porre l'assedio ad esso, circondandolo con trincee e torri, ma i Galli combatterono ferocemente. Caesar, nelle sue memorie del tempo, scrive:
I Galli sono veramente geniali ad adattare le idee e mettendoli a proprio uso. Hanno intrappolato le nostre scale di assedio con lacci e quindi utilizzato argani per tirare all'interno delle mura. Hanno causato i nostri muri di assedio al collasso di minare la loro. Sono esperti in questo genere di lavoro a causa di numerose miniere di nel loro territorio. E loro intera era fortificata con torri (7.22).
I difensori combatterono valorosamente, ma non sono partita per determinata persistenza di Caesar. Quando hanno distrutto una macchina d'assedio, aveva un altro costruito, e non importa quanti assedio scale erano in cordata e tirate sopra le pareti, altri hanno preso il loro posto. Giorno e notte Caesar soldati lavorato alaggio terra e costruire un enorme knoll inclinata contro il muro esterno di Avaricum. L'assedio proseguì, giorno dopo giorno, fino a quando una forte tempesta soffiava, e i difensori cercarono rifugio da esso al chiuso. Vedendo le mura deserte, Caesar ha avuto suo roll uomini uno dei motori di assedio la knoll e contro le mura della città. I Romani poi lasciato le porte aperte ed entrarono nella città in mezzo alla tempesta senza resistenza. No quarto è stato dato al popolo; di 40.000, solo 800 fuggì a raccontare del massacro.
Le storie della caduta di Avaricum radunato il paese contro Roma. Esercito di Verceingetorix, quasi raddoppiato in numeri nelle settimane successive. Continuò sua tattica di di guerilla, burning bridges, linee di alimentazione di taglio e la realizzazione efficaci scioperi su api bottinatrici romane. All'assedio di Gergovia, Vercingetorige riuscì a manipolare la situazione in modo che Galli che erano stati arruolati da Cesare per custodire le sue linee di rifornimento volge su di loro. Cesare viene sconfitto in un assalto diretto ha portato in città e fu costretto a passare senza prenderla.
Il vantaggio principale di Vercingetorige aveva sopra Caesar in ogni incontro era sua cavalleria che poteva fuori-combattere fuori- gestito e out-manovra le forze romane. Caesar riconosciuto che aveva bisogno di cavalieri che potrebbero eguagliare i Galli e così si arruolò suoi ex nemici, i tedeschi, che erano ben noti per loro monto qualificato.

Reconstruction of the Rampart of the Circumvallation, Alesia

Ricostruzione del bastione della circonvallazione, Alesia

L'assedio di Alesia

Vercingetorige ha continuato i suoi attacchi di sorpresa le forze romane, ma fu sorpreso se stesso quando sua cavalleria è stato messo in fuga dai mercenari tedeschi. Egli era guidato dal campo dopo una tale schermaglia e perseguito. Con il tempo di trovare un posto sicuro nella campagna per nascondere, Vercingetorige guidò i suoi uomini per la città di Alesia, che ha poi fortificato forte come lui potrebbe nel tempo che ha avuto.
Cesare arrivò presto dopo di lui e, dopo le terre di rilievo della città e la zona circostante, ha istituito opere d'assedio, proprio come aveva fatto a Avaricum, ma anche costruito difese intorno suo esercito per impedire l'attacco da rinforzi che potrebbero tentare di alleviare i difensori e togliere l'assedio. Vercingetorige e le sue forze galliche, come pure i cittadini della città, che erano stata presa sorpresa dal suo arrivo, sono rimasti intrappolati all'interno delle mura della città, e il cibo costantemente cominciò a correre. Vercingetorige rilasciata prima tutti i suoi cavalli e come molti dei suoi uomini come lui poteva risparmiare per andare a portare aiuto; alcuni di loro erano in grado di sfondare le linee romane e la fuga. Mandò quindi i cittadini di Alesia fuori attraverso le porte, sperando che i Romani avrebbero lasciato non-combattenti passare come questi erano per lo più anziani, donne e bambini; le linee di Romani tenuto veloce, tuttavia, e queste persone morirono lentamente di fame e gli elementi in terra di noman tra i due avversari.
Cugino di Vercingetorige, Vercassivellaunus, era stato inviato con la sua cavalleria per portare rinforzi quando Vercingetorige era arrivato ad Alesia. Ritorna ora con una forza considerevole e colpito linee di Caesar a nord-ovest in un piccolo spazio nelle opere d'assedio. Vedendo aiuto arriva, Vercingetorige ordinò ai suoi uomini fuori dalla città di sciopero allo stesso posto, e le due forze galliche catturato i romani tra di loro. La linea romana cominciò a sgretolarsi e vittoria sembrava vicino per i Galli. Cesare, guardando da una torre, mettere il suo ben noto mantello rosso, immediatamente riconoscibile per i suoi uomini e al nemico e inserito la battaglia in se stesso, incoraggiare i suoi uomini come ha colpito il nemico con la sua spada. I Romani si mobilitarono e ha guidato i Galli indietro, vincendo la battaglia.

The Dying Gaul

Gaul di morte

Morte di Vercingetorige & Legacy

Ogni speranza era ormai perso dietro le mura di Alesia. L'aiuto sperato era stato sconfitto e scacciato, e assedio avrebbe continuato. Vercingetorige capito che non c'era scampo per sé e i suoi uomini. A questo punto emergono due diverse versioni di eventi: secondo Cesare, i capi gallici nell'esercito di Vercingetorige ha deciso a portata di mano lui sopra alla fine dell'assedio mentre, secondo lo storico Cassius Dio, Vercingetorige si arrese, prendendo Caesar e il suo staff di sorpresa nel loro accampamento. Secondo Cassius Dio, Vercingetorige "è venuto senza preavviso, che appaiono improvvisamente presso un tribunale dove Cesare era seduto in giudizio" (40.41). Vestita con la sua armatura più raffinato, Vercingetorige era una figura imponente, anche nella sconfitta, e Dio sostiene che molti nell'accampamento di Cesare erano startled; anche se non sembra, Cesare stesso. Senza dire una parola, Vercingetorige rimosso lentamente la sua armatura e poi cadde in ginocchio ai piedi di Cesare. Dio scrive: "molti di quelli che guardano erano pieni di peccato come hanno confrontato la sua condizione attuale con la sua precedente buona fortuna" (40.41). Cesare non era pieno di peccato, tuttavia e ha fatto portare via in catene e mandato in prigione a Roma. I difensori di Alesia sono stati massacrati, venduti come schiavi o dati come schiavi ai soldati per il loro servizio durante l'assedio. Quando Caesar aveva completato gli ultimi dettagli della sua conquista della Gallia, Vercingetorige è stato trascinato dalla sua prigione a comparire il corteo trionfale di Cesare attraverso le strade romane; poi fu giustiziato.
Anche se sconfitto, la fama di Vercingetorige crebbe e divenne una figura di culto popolare e la leggenda poco dopo la sua morte. Lo studioso Philip Matyszak osserva che "i Galli mai dimenticato il tempo quando aveva Unite come una nazione" e come "oggi è ampiamente riconosciuto come il primo eroe nazionale della Francia" (127). Il coraggio e la risolutezza di Vercingetorige come ha rischiato la sua vita e la vita del suo popolo per resistere all'asservimento e conquiste straniere ancora ispira le persone in tempi moderni, e il suo nome continua ad essere onorato tra i grandi eroi del mondo antico.