Temistocle > Origini e storia

Themistocles (Sailko)

Temistocle (c. c. 524 - 460 A.C.) è stato un politico ateniese e generale (strategos) cui l'enfasi sulla potenza navale e militare competenze erano strumentali durante le guerre persiane, vittoria in cui ha assicurato che la è sopravvissuto mai sua più grande minaccia. Come lo storico ha dichiarato nella sua storia della , ' Temistocle era un uomo che ha esibito il più indubitabile segni del genio; Infatti, in questo particolare ha un reclamo su nostra ammirazione abbastanza straordinario e senza precedenti. " (1.138.3). un brillante stratega e politico canny era forse un po' troppo assetato di gloria e la potenza per il suo bene ma Temistocle era, senza dubbio, una delle figure più importanti e vivaci della classica .

Primi anni di vita

Vita di Temistocle è descritto da tre importanti fonti antiche: (c. c. 484 - 425 A.C.), Tucidide (c. c. 460 - 399 A.C.) e (c. 45 CE - CE c. 120). I primi due sono positivi e lodano il generale intelligenza e ingegno, mentre Plutarco presenta un talento leader assetato di potere ad ogni costo. Della sua vita sappiamo poco tranne che, insolitamente per coloro che al momento è salito ai vertici del potere di Atene, Temistocle non proviene da una famiglia aristocratica ma una classe media più umile uno. Inoltre, sappiamo che sua madre non era un ateniese e suo padre era Neokles della famiglia Lycomid. Secondo Plutarco non era uno studente particolarmente dotato e ha trascorso il suo tempo libero come una gioventù e l'esecuzione di interventi. Sua mancanza di qualifiche è notoriamente a cui fa riferimento la seguente citazione dallo stesso scrittore,
Ogni volta che nella vita più tarda si ritrovò in qualsiasi riunione sociale coltivata o elegante e fu deriso da uomini che si sono considerarono come meglio istruiti, poteva solo difendersi piuttosto arrogante dicendo che mai aveva imparato come sintonizzare una o suonare un'arpa, ma che ha saputo prendere in mano un piccolo o insignificante e alzarlo a gloria e la grandezza. (Temistocle, 78)
Plutarco ci dice anche che aveva due figlie chiamate Sybaris e Italia e un figlio, quale Temistocle una volta descritto come l'uomo più potente in Grecia:
Una volta disse scherzosamente che suo figlio, che è stato rovinato dalla madre e attraverso di lei da lui stesso, era più potente di qualsiasi uomo in Grecia, 'per il comando di ateniesi i greci, io comando gli Ateniesi, i suoi comandi di madre me, e lui comanda lei.' (Temistocle, 95)

Temistocle & potenza navale ateniese

Fatto Arconte nel 493 A.C. (anche se in questo caso, il significato del titolo è contestato dagli storici e non può riferirsi a più alta posizione amministrativa in genere compresa) è accreditato con lo sviluppo di Porto di Atene – il – e costruzione sue fortificazioni e rendendola la più grande base navale del mondo . Come Tucidide mette 'egli [Temistocle] consigliava sempre gli Ateniesi, se un giorno dovesse venire quando erano duri premuto da terra, per scendere in il Pireo e sfidare il mondo con la loro flotta' (La storia della del Peloponneso, 1.93.3).

Greek Trireme

Trireme greca

Questo fu, quindi, l'inizio di Atene, diventando una significativa e duratura potenza navale nel antico. Ancora convinto che questa fosse la strada da seguire per la città, Temistocle, un decennio più tardi nel 483 A.C., sarebbe usare la scusa di un conflitto in corso con a spingere per l'eccedenza delle entrate dalle miniere d'argento di affiancano (scoperto c. 503 A.C.) per essere utilizzato per costruire navi da guerra aumentare la flotta ateniese da 70 a 200 navi e così essere pronti anche per un'invasione persiana. Nel suo concentrarsi sulla potenza navale Temistocle ha sostenuto anche sostegno divino dall'oracolo di a sacra . Egli ha interpretato la proclamazione in genere oscura dall'oracolo che 'solo una di legno vi terrà al sicuro' come significato non fortificazione pareti ma navi di legno erano la miglior difesa ateniese contro l'invasione.

Le guerre persiane

invase la Grecia nel 490 A.C., ma l'esercito di fu notoriamente sconfitto nella di – una battaglia terrestre di opliti armati di spada e arcieri. Il battito del possente Persia ha dato la fiducia di magnifico greci e la vittoria è stata celebrata come nessun altro ma, nel caso, era solo un set-back minori ai piani della Persia per invasione. Per il successore di Dario, porterebbe un esercito ancora più grande torna sul suolo greco nel 480 A.C..
Con Temistocle nella parte superiore dell'albero politico Atene cercò di rafforzare la sua Marina e abbandonare il tradizionale soldato della .
Nel periodo tra questi due attacchi Temistocle assicurato il controllo politico di Atene, riuscendo anche a suoi grandi rivali Santippe nel 484 A.C. e Aristides nel 482 A.C. l'esilio. Con Temistocle nella parte superiore dell'albero politico Atene cercò di rafforzare la sua Marina e praticamente abbandonare il soldato oplita tradizionale del greco . Pesantemente corazzati e trasportando la spada e lo scudo enorme, l'oplita lento è stato riassegnato a veloci navi da guerra – la con la relativa banca tripla di remi. Incontro un nemico in mare, l'opposizione di piantatura e finire il lavoro con un piccolo team di opliti sarebbe strategia di Temistocle per vedere fuori Grecia s greatest mai minaccia.

La battaglia di

In agosto 480 A.C. l'esercito persiano era conosciuto presso il passo delle da un piccolo gruppo di greci guidati da re spartano . Ci hanno tenuto il pass per tre giorni, e allo stesso tempo i greci, con il contingente ateniese, guidato da Temistocle, è riuscito a tenere a bada i persiani nella battaglia navale indeciso all'Artemision. Tale era la fede di Temistocle nel suo supremacy navale ordinò l'abbandono di Atene (se un'iscrizione di III secolo A.C. nota come il "decreto di Temistocle' da Trezene è quello di essere creduto). La flotta greca, nel frattempo, ri-raggruppati in settembre a Salamina nel Golfo Saronico, a ovest di Pireo. La flotta inclusa navi da alcuni 30 città-stato, in particolare da ed Egina e composto da un totale di circa 300 navi. Temistocle comandò il contingente ateniese, di gran lunga il più grande della flotta con forse 200 navi. La flotta persiana, anche se notevolmente esagerato dagli antichi scrittori, era probabilmente più grande con circa 500 navi.

Battle of Salamis, 480 BCE

Battaglia di Salamina, 480 A.C.

A questo punto alcuni degli stati greci erano a favore di abbandonare Atene e un conflitto navale; invece la loro proposta era di fortificare l'istmo di Corinto. Temistocle quindi potrebbe avere inviato parola ai persiani di questa possibilità. Aveva anche gli ioni e cari nell'esercito di Serse diffondono messaggi secondo la loro fedeltà non doveva essere attendibile in caso di battaglia. Questi messaggi contrastanti e possibili indicatori delle frazioni della coalizione greca galvanizzato i persiani in azione affinché si trasferirono alla notte e bloccato lo stretto, impedendo che la flotta greca abbandonando la loro posizione. L'astuto Temistocle ha esortato i greci esitante all'azione, ribattendo un comandante: 'coloro che rimangono sulla linea di partenza non sono mai incoronati con la corona del vincitore' (storie, 8,59). Avrebbe suo scontro navale e averlo esattamente dove voleva - Salamina.
Quando luce del giorno è venuto la battaglia cominciata. I greci tenuto indietro e ha disegnato la più grande flotta persiana negli stretti stretti. In aggiunta, Temistocle sapeva che ad una certa ora del giorno sarebbe venuto un rigonfiamento di brezza e pesanti e i persiani sarebbe impreparati per questo. Nella confusione, i persiani non avevano nessuna manovrabilità, loro spazio è stato ulteriormente limitato di più delle loro navi provenienti da loro posteriore e loro marinai non avevano alcuna sponda a ritirarsi a dopo la loro nave è stata affondata, a differenza dei greci. Selezionando fuori il persiano navi uno alla volta e spronato dalla conoscenza che stavano combattendo per la loro vita e il loro modo di vita, i greci furono vittoriosi. Temistocle era trattato come un eroe e anche dato onori da grande città rivale Atene, .

Trireme Ramming

Trireme speronamento

Vittoria finale

Serse tornò a casa a ma l'esercito di terra persiano, ora comandato da Mardonio, era ancora una minaccia significativa e così le due parti si scontrarono nuovamente, questa volta sulla terraferma a in agosto 479 A.C.. Queste forze erano comandate da Santippo e Aristides, tornato dall'esilio, e non c'è alcuna menzione di Temistocle. Ancora una volta, però, i greci, mettendo in campo l'esercito oplita più grande mai visto, ha vinto la battaglia che si è conclusa definitivamente le ambizioni di Persia in Grecia.

Temistocle ricostruisce Atene

Le guerre persiane ha vinto una libertà che consentirebbe la Grecia un mai-prima-visto periodo di impegno artistico e cultura che ponesse le fondamenta della cultura occidentale per millenni. Più immediatamente, Temistocle fortificata nuovamente Atene e il Pireo, e stabilì anche il cimitero di Kerameikos. Per garantire la che Grecia potrebbe resistere a eventuali attacchi futuri che è stata formata la nel 477 A.C.. Questa è stata una Federazione di città-stato greche guidati da e poi a essere interamente dominato dal, Atene con ogni membro che contribuisce navi e denaro.

Ostraka for Themistocles

Ostraka per Temistocle

Esilio e morte

Atene era mai in una posizione così forte, ma la carriera di Temistocle era, purtroppo, dirigendo per un rilancio. Egli fu, dopo le accuse di corruzione, sacrilegio e un'associazione sospettosa con traditore spartano che Pausania esiliato dalla città da 476 a 471 A.C.. Ombra di Temistocle mantenne, almeno nelle arti, come era nel 472 A.C. che il grande drammaturgo prodotto suo persiani che descritto all'indomani della grande vittoria di Temistocle e Atene a Salamina.
Piuttosto ironicamente e dopo un breve soggiorno in e poi (), Temistocle fuggì dalla Grecia da nave mercantile ed è stato accolto in Persia da Artaserse I. Fu nominato governatore di Magnesia in , dove furono coniate monete recanti il suo nome. Comprensibilmente, gli Ateniesi ha visto questo come un tradimento e ufficialmente dichiarato Temistocle un traditore, lo condannarono a morte e confiscò tutti i suoi beni. Non doveva essere una mossa felice per Temistocle come è morto in Magnesia non molto tempo dopo, con le voci suggerendo egli potrebbe essere stato avvelenato o che addirittura si è suicidato. Più probabilmente morendo di malattia, Tucidide ha sostenuto le sue ossa erano segretamente tornate ad Atene, ma il fatto che suo figlio ha continuato il suo Regno in Magnesia e fu costruita una per l'ateniese grande vorrei suggerire che questo è improbabile.