Meleagro > Origini e storia

Roman Sarcophagus (Detail) ()

(: Meleagros) è un eroe della che notoriamente guidò una spedizione per uccidere il cinghiale calidonio che stava terrorizzando il Regno di Oineo in Aetolia in centrale-occidentale della . Che compaiono nell' Iliade di e l'epica successiva il Ehoiai e Minyas, la storia era un soggetto popolare nell'arte greca e più tardi da decorazione ai sarcofagi scolpiti.

La caccia al cinghiale calidonio

La storia di Meleagro è la prima volta nel del libro 9 di Omero Iliade, anche se la tradizione orale è probabilmente molto più antica. Il racconto, per l'ultima volta da Omero, è raccontato da Phoenix al fine di convincere a desincronizzazione i combattimenti durante la . Achille era seccata che Agamennone, capo dell'esercito greco, aveva rubato la sua bella - premio Briseide. Con le cose non vanno bene, i greci disperati inviati un'Ambasciata di e Phoenix per convincere il più grande guerriero greco nella mischia desincronizzazione. Di conseguenza, Meleagro e la caccia al cinghiale calidonio viene utilizzato come un racconto morale per mostrare Achille la giusta linea di azione.
Phoenix ci dice che la storia è da molto tempo fa, il tempo degli eroi. Il problema è iniziato quando Oineo (o Oineus) il re degli Etoli di Calidone (Kalydon) nella parte centro-occidentale della Grecia ha dimenticato di fare un sacrificio ad . A quanto pare, il re aveva fatto sacrifici a tutti gli altri dell'Olimpo, ma per qualche motivo lasciato fuori la dea della caccia. Sconvolti a questa lieve, Artemis inviato un enorme cinghiale con un Nascondi irti e grandi zanne bianche per terrorizzare il Regno. In primo luogo la bestia ha causato scompiglio con frutteti del re ma poi anche iniziato ad uccidere gli uomini quando hanno cercato di catturarlo. Alla fine, Oineo insieme le sue sono Meleagro il compito di formare una squadra di eroi in grado di sottomettere il mostro.
Meleagro era un grande guerriero e aveva già guadagnato la fama come uno degli Argonauti.
Meleagro era un grande cacciatore e guerriero - infatti, in alcune versioni è sono di , il Dio della guerra - e avevo già guadagnato fama come uno degli Argonauti che, con il loro leader Jason, avevano trovato con successo il vello d'oro. Meleagro, suoi eroi di All-Star team - che comprendevano Dioskouroi, Jason, Teseo, Peleo e Atalanta nei loro ranghi - e loro segugi hanno ucciso il cinghiale ma, purtroppo, una guerra scoppiata sulla proprietà della testa e nascondere. Questa guerra fu combattuta tra gli Etoli e locale rivali i cureti (anche Cureti - non deve essere confuso con la tribù Creta dello stesso nome), il quest'ultimo assedio della di Calidone.

Meleagro & i Cureti

La guerra rumoreggiava su e le cose non andavano troppo male per gli Etoli come le stout mura della loro città ha resistito a tutto che i cureti potevano buttare a loro. Quindi, proprio come Meleagro, Achille è stufato con il combattimento ed oltre. Anche lui era in collera con sua madre, Althaea, che lui aveva maledetto per l'uccisione dello zio e così, finito con la guerra, volevo solo passare più tempo con la sua bella moglie, Kleopatra. Senza Meleagro completo abilità gli Etoli di combattimento ha iniziato a perdere il conflitto. Ambasciate sono stati inviati all'eroe supplicandolo per difendere la sua città nella sua più grande ora di necessità - i suoi genitori, sacerdoti, amici e anche le sue sorelle lo pregarono di combattere, ma questo e la promessa di grandi doni e qualsiasi parte del Regno hanno voluto non sono riusciti a spostare Meleagro. Solo dopo Kleopatra supplicò l'eroe e peggiore lui del terribile destino di una città saccheggiata dai suoi nemici fatto desincronizzazione infine i combattimenti. Indossare la sua armatura splendente Meleagro gli Etoli portò alla vittoria finale ma, come è accaduto, mai ricevuto suoi doni promessi.
Sottolinea Phoenix ad Achille che sta facendo suo popolo soffra inutilmente come Meleagro e se si unisce il combattimento ancora adesso, quindi sarà non perdere su suo promesso regali. Alla fine, sarebbe la morte di Patroclo, grande amico di Achille, che potrebbe convincerlo a combattere di nuovo i Troiani e non questo racconto piuttosto morale da Phoenix.

Meleager & the Calydonian Boar

Meleagro e il cinghiale calidonio

Meleagro completo morte

Nella tradizione greca, muore di Meleagro, naturalmente, ma non sappiamo in quali circostanze, anche se alcune fonti affermano che fu ucciso da . In tradizioni successive, morte di Meleagro completo è elaborato e ci viene detto che il modo della sua morte era stato predetto anche prima della sua nascita. Sua madre, Althaea, è stata avvertita dai tre destini che sono vivrebbe per finchè una brace nel suo camino resistito le fiamme. Althaea poi immediatamente preso la brace, si spegne e al sicuro in un armadio. Poi, molto più tardi e dopo il successo della caccia calidonio, Meleagro ucciso suoi due zii in circostanze misteriose - forse dopo che avevano rubato la pelle di cinghiale da interesse di amore completo di Meleagro, il guerriero Atalanta. La famosa Cacciatrice aveva stata regalata il nascondere come ricompensa per la sua lancia, essendo il primo a trafiggere il cinghiale di spesso nascondere. Alla notizia che i suoi fratelli erano stati uccisi, Althaea ha preso la brace e avventatamente gettò nel fuoco e quando è scaduto quindi troppo fatto Meleagro. Nel rimorso terribile Althaea tolse la vita.
Meleagro fanno una comparsa finale greca quando incontra l'eroe . Ercole era il suo lavoro finale per catturare il cane a tre teste, Kerberos che custodivano le porte dell'inferno. Lo spirito di Meleagro sussurrato ad Eracle di portare un messaggio d'amore a sua sorella Deianira nel mondo dei vivi e ho consigliato di sua sorella per moglie dell'eroe.

Meleagro nell'arte

La storia della caccia al cinghiale calidonio per la prima volta nell'arte greca nel VI secolo A.C. sulla ceramica e rimase un soggetto popolare attraverso all'epoca . Uno dei primi determinate rappresentazioni è il (570-565 A.C.) dove i personaggi e anche i cani sono denominati. Nella scultura, il mito è stato rappresentato a 560 metope di A.C. c. sul tesoro della Sicionesi a . Forse una delle raffigurazioni più energiche è su un sarcofago romano in marmo da Vicovaro, ora nei Musei Capitolini, . In altre forme d'arte, l'eroe era il carattere di titolo di ' gioco perso Meleagro, prima esecuzione ora nel 416 A.C..