Passa ai contenuti principali

Qual è il rapporto tra inflazione e crescita economica?

Inflazione e crescita economica sono condizioni collegate con un rapporto spesso contraddittorio. Mentre l'interazione risultante di inflazione e crescita economica non è sempre facilmente prevedibili, molti economisti credono che stabili, bassi livelli di inflazione sono preferibili a quelli alti, imprevedibile. Dopo oltre un secolo di economia moderna, molti studi hanno dimostrato che la maggior parte delle economie tendono a crescere ad un tasso più veloce quando accompagnato da livelli di inflazione bassa o moderata. Alti livelli di inflazione, al contrario, sono generalmente legati ad una varietà di problemi, tra cui la crescita economica rallentata o interrotta. L'inflazione si verifica in genere quando l'offerta di moneta aumenta rispetto alla produzione o il prezzo delle merci. Ad esempio, se un costi di hamburger $5 dollari USA (USD) e una persona ha $50 USD per trascorrere il pranzo a settimana, lui o lei sarebbe trascorrere 10% di denaro che l'hamburger. Tuttavia, se la persona ottiene un extra di $50 USD a settimana e i rilanci di venditore di hamburger aumentano i suoi prezzi per riflettere questo salario, l'hamburger esatta stesso sarebbe costato $10 USD, tuttavia ancora essere la stessa percentuale di reddito dell'acquirente. In altre parole, il potere d'acquisto del dollaro diminuisce, poiché l'aumento di denaro ha colpito sia il reddito dell'acquirente che i prezzi del venditore.
Bassi livelli di inflazione e crescita economica sono spesso legati per diversi motivi. In primo luogo, l'esistenza dell'inflazione permette delle banche centrali per mantenere il più stretto controllo sui tassi di interesse. Se una recessione o depressione ha causato una banca centrale per ridurre il tasso di interesse a zero, sono incapaci di regolare ulteriormente se la situazione peggiora. Un basso livello di inflazione garantisce che i tassi di interesse rimarranno sopra lo zero, dato alla Banca centrale l'opzione per ridurre l'interesse come mezzo per contrastare un rallentamento economico.
Un altro modo che la bassa inflazione e crescita economica sono collegati è attraverso il mantenimento della stabilità dei prezzi. Quando sono bassi livelli di inflazione, essi tendono anche ad essere più stabile, significato che spostamenti veloci, destabilizzante in potere d'acquisto o i prezzi sono meno probabili. Stabilità dei prezzi generalmente incoraggia gli investimenti, poiché gli investitori ritengono più fiduciosi per il futuro del mercato.
Alti livelli di inflazione, al contrario, a volte possono causare il caos sulla crescita economica. Quando i livelli di inflazione sono alti, persone possono accumulare beni per paura di penuria, causando le transazioni di mercato rallentare e stimolando la possibilità reale di carenza di beni essenziali. Livelli di inflazione elevata possono anche ridurre il potere d'acquisto del dollaro più velocemente di quanto i mercati del lavoro in grado di rispondere con gli aumenti salariali, causando molti lavoratori con reddito precedentemente sufficiente per essere improvvisamente in grado di far quadrare il bilancio.
Un altro potenziale pericolo di alta inflazione e crescita economica è un crescente rischio di instabilità dei mercati. Rapida o alta inflazione può destabilizzare i livelli di prezzo, rendendo molto più difficile prevedere con precisione il comportamento futuro del mercato. Destabilizzazione di prezzo può essere estremamente pericoloso, come gli investitori possono scoraggiarsi, rallentando così la crescita di nuovi investimenti e compravendita di azioni. Inoltre, l'imprevedibilità di alta inflazione può rendere difficile per gli economisti, banche centrali e governi a venire con piani vitali controllare o ridurre i tassi di inflazione.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…