Passa ai contenuti principali

Che cosa è un supervisore?

Un supervisore detiene una posizione di lavoro che può variare enormemente da azienda ad azienda. In molte aziende, lavoro del supervisore è quello di supervisionare il lavoro effettivo che l'azienda produce nuovi dipendenti nel loro lavoro, dare valutazioni delle prestazioni, crea e gli orari di lavoro. Il supervisore in alcune impostazioni può fare parte del lavoro, o possono semplicemente realizzare desideri di gestione e lavorare sulla formazione dei dipendenti e la produzione, che agisce come intermediario per dipendenti e dirigenti e occasionalmente aiuti con lavoro come stato necessario. La posizione può contenere un sacco di responsabilità o relativamente poco dipendendo dalla definizione di ciascuna azienda. A volte il garante è semplicemente la persona di piombo per una particolare sezione di società. Nelle vendite, supervisori, comunemente, sono tenuti a vendere la merce, e occasionalmente, il supervisore di titolo è dato al personale affidabile nei negozi al dettaglio che gestiscono più alcune attività che la persona media di vendite, come concessione di restituzioni e facendo i libri per la notte.
Nelle più grandi aziende, autorità di vigilanza può avere numerosi compiti. Potrebbero dover affrontare i problemi dei lavoratori direttamente, prendendo provvedimenti disciplinari quando necessario. Sono spesso coinvolti nel processo di assunzione di nuovi dipendenti e può sedersi su un pannello con i gestori e altre autorità di vigilanza a fare scelte di chi ottiene assunto. Implementano raccomandazioni sulla sicurezza dei dipendenti, e naturalmente danno ordini, come richiesto dai capi o dirigenti di società.
La maggior parte delle autorità di vigilanza direttamente non puoi assumere o licenziare le persone. Almeno non fanno necessariamente la decisione di chi resta o va a una società. Molti hanno il compito spiacevole di trasmettere le notizie ai dipendenti i loro servizi non sono più necessari che possono prendersi cura di eventuali dettagli di ultimo minuto associati a chiusura del rapporto di una persona.
Un supervisore anche non ottenere solitamente prendere decisioni su rilanci dipendente, ad eccezione del fatto che essi possono raccomandare un importo ai gestori sulla base delle prestazioni dei dipendenti. Se una società decide di non dare solleva durante un determinato anno, il supervisore non può eseguire l'override questa decisione, poiché lui o lei non ha il controllo sul budget. A volte dipendenti Mostra questi "sorveglianti" come portatore di messaggi errati, quando una società non sta facendo bene e lavoratori non sono dato aumenti di paga anche minimo.
È vero che supervisori spesso devono essere "il cattivo" in un'organizzazione e hanno molti compiti sgradevoli da eseguire per placare la gestione di livello superiore. Anche un buon supervisore può essere antipatico dai dipendenti come una pedina della gestione ed essere allo stesso tempo, sotto costante pressione da parte della direzione per migliorare il rendimento. Può essere una posizione sgradevole in alcuni casi, perché non si può vincere un sacco di amici.
La gestione di medio termine può riferirsi alle autorità di vigilanza con un sacco di potenza, ma in generale, questa posizione è appena un gradino sopra la media dei dipendenti. Lui o lei reclami dei dipendenti di campi e cerca di prendere questioni legittime per gestione, ma questo non significa che il garante ha alcun controllo sul risultato di reclami o problemi noti. Può essere una posizione difficile per avere in alcuni casi, anche se molti godere le attività di formazione di nuovi lavoratori, pianificazione del lavoro e contribuendo a sposo o sviluppare altri dipendenti per la promozione. Retribuzione è solitamente superiore per quello del lavoratore medio, in grado di fornire ulteriore incentivo a prendere un lavoro di sorveglianza. La posizione può essere visto come il primo passo verso processi di gestione di livello superiore.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…