Significato e Definizione di costruttivismo

Costruttivismo è il nome di parecchie correnti in arte, psicologia, filosofia, pedagogia e scienze sociali in generale.
Nel contesto artistico, il costruttivismo è un movimento di avanguardia che è interessato a piani espressione del volume utilizzando materiali dell'epoca industriale e dell'organizzazione. Il movimento era nato in Russia nel 1914 e sviluppato in seguito alla rivoluzione bolscevica (ottobre 1917).
In psicologia, costruttivismo si basa sui presupposti di Jean Piaget. Per lo psicologo, lo sviluppo dell'intelligenza è costruito dallo stesso individuo attraverso l'interazione con la realtà che lo circonda.
Per la filosofia della scienza ed epistemologia, costruttivismo o epistemologica costruttivismo è un approccio alla conoscenza che si trova nel mezzo del XX secolo. Dopo questa corrente, la realtà è un costrutto creato dalla persona che lo osserva.
Pedagogia dà anche il nome di costruttivismo consapevoli del fatto che la conoscenza di tutte le cose è un processo mentale dell'individuo, che si sviluppa seguendo l'interazione con l'ambiente circostante.
Infine, vale la pena ricordare che costruttivismo in matematica richiede, per la prova dell'esistenza di un oggetto matematico, può essere "costruito". In altre parole, secondo questa corrente, le prove di contraddizione classica che è di assumere che non esiste un oggetto X e, a partire da questa premessa, per derivare una contraddizione non è sufficiente. Costruttivisti credono che questo processo non individua l'oggetto studiato e, di conseguenza, la sua esistenza non è provata.