Significato e Definizione di uguaglianza

Da aequalĭtas il latino, l'uguaglianza è corrispondenza e la proporzione che si verificano in molte parti che comprende un molto uniforme. Il termine per designare la conformità di qualcosa rispetto a qualsiasi altra cosa in natura, quantità, qualità o forma.
Nel caso di matematica, l'uguaglianza è un'equivalenza di due espressioni o quantità. Questi fattori, che sono uguali, devono avere lo stesso valore. Ad esempio: A + B = C + D è fattibile se A = 2, B = 3, C = 4, D = 1, tra altri casi. Ad esempio, 2 + 3 è uguale a 4 + 1. Le due espressioni hanno lo stesso valore di risultato (5).
Il contesto o la situazione in cui le persone hanno gli stessi diritti e le stesse opportunità in un determinato aspetto o in generale significa l'uguaglianza sociale. L'uguaglianza di genere significa lo standard di layout delle opportunità esistenti in modo che possono essere distribuiti solo tra uomini e donne.
L'uguaglianza razza (o uguaglianza di diritti) è un altro modo per uguaglianza: secondo questo concetto, tutte le persone hanno gli stessi diritti con l'obiettivo di combattere la discriminazione. In Sud Africa durante l'apartheid non è stata soddisfatta l'uguaglianza razziale e la popolazione nera è stata esplorata dai bianchi.
Uguaglianza davanti alla legge è un principio secondo il quale tutti i cittadini hanno la possibilità per gli stessi diritti. È chiaro che in assenza di uguaglianza delle razze, c'è posto non di uguaglianza davanti alla legge. Questo concetto implica anche che non pregiudica il giustizia.