Polisemia > Significato e Definizione di Polisemia

Polisemia è la pluralità di significato di una parola o di qualsiasi altra lingua di segno. Il concetto si riferisce anche alla pluralità del significato di un messaggio oltre la natura dei suoi segni. Polisemia può apparire per molti motivi. Da un lato, l'immaginario genera polisemia attraverso metafore e la metonimia. Ad esempio: il braccio di un fiume, le gambe di un tavolo. Lingua di specialità e linguaggio tecnico conferire un significato specifico per determinati termini (è il caso del mouse del computer, ad esempio).
Influenza straniera e commercio di applicazione sono altre condizioni che favoriscono la polisemia: Prendiamo ad esempio il pulsante di termine che è nato nel mondo di abbigliamento e cucito e che ora fa parte del vocabolario del cambio elettronico.
Alcune parole polisemiche sono Apple (che può essere il frutto dell'albero di Apple o dispositivo accessorio doccia dove scorre l'acqua), perché (la congiunzione che coordina due proposte o il veicolo destinato al trasporto di turisti), regola (lo strumento che viene utilizzato per disegnare linee rette e misura o requisito/standard o, nel plurale, mestruazioni) e corpo (parte del corpo o istituzione di operare alcuni servizi dello stato o azienda).
Esempi di parole utilizzando la polisemia:
"Amo bere il tè con un giro di limone.
"Ora, Disegnami un cerchio".
"Non ho un turno" (non hanno soldi)