Passa ai contenuti principali

Significato e Definizione di volontà

In genere capacità umana, che è fatto o non qualcosa

Sarà uno dei tratti psicologici degli esseri umani, che in gran parte d'accordo per determinare le loro azioni, sapendo non è solo loro ma anche intenzionalmente andando verso la fine che ciascuno intende. Fondamentalmente è la facoltà che noi abbiamo persone fare o no.
Sarà considerato un atto volontario se viene esercitato senza alcun tipo di coercizione, essendo in grado di comprendere chiaramente le sue conseguenze.
Senza la presenza della volontà, individui sarebbe in grado di fare quello che abbiamo davvero bisogno e tanto meno abbiamo potuto ottenere quello che abbiamo in programma.

Associazione con libertà

Dobbiamo anche dire che la volontà umana è strettamente collegata con la libertà, perché ciò che viene scelto dalla scelta personale non è costretto da uno stimolo esterno. Un giovane che decide di non frequentare più l'Università perché lui non era d'accordo con la proposta del curriculum sarà agire di propria volontà e naturalmente asserirà la libertà che ha come un individuo adulto di scegliere quello che si adatta e cosa no. Nel frattempo, la decisione di abbandonare la corsa è non per propria volontà e la decisione, ma è influenzato dalla pressione dalla sua famiglia a prendere in considerazione un'altra carriera, poi, qui sì non solo non ci sarà che nessuna libertà ma sarebbe inoltre qualcuno è costringere e non rispettare la sua decisione.

Fasi dell'atto volontario

L'atto volontario è costituito da tre fasi: deliberazione consapevole dei motivi che li portano alla azione, decisione di adottare l'atto in questione, implementazione e assunzione di responsabilità.

Gli occhi della filosofia

Inoltre, la volontà è stato ed è una delle più discusse di filosofia, per esempio, Filosofia tomistica presuppone che è una facoltà dell'anima, d'altra parte, la psicologia lo considera una capacità mentale che gli esseri umani hanno. Ma questo non finisce qui, poiché Schopenhauer di cui il desiderio di vivere in cui gli individui sono loro motivazioni in fatto di sustain e sviluppano le proprie scorte. Nietzsche, d'altra parte, ha parlato di forza di volontà, come la forza che guida la vita di espandersi e dominare altri testamenti, che conduce al motore dell'universo.

Diritto: norma giuridica di qualcosa di fitness

D'altra parte, nel campo della legge, la volontà è la capacità legale di voler avere qualcosa e risulta per essere uno dei requisiti fondamentali per l'esistenza di atti giuridici. I vizi della volontà in questo senso sono quelli che rendono annullabile atti compiuti legalmente, come i contratti.

Impegno e coraggio, buona volontà e la dedizione per raggiungere un obiettivo

Un altro uso del termine è per impegno e coraggio.
Inoltre, quando una persona presenta buona volontà e dedizione nel raggiungimento di qualsiasi obiettivo o scopo, si parla di buona volontà che ha. E se, al contrario, c'è mancanza di sforzo, egli parla di poca volontà o abulia.
D'altra parte, è comune che troviamo nella nostra lingua con la forza di volontà di espressione, che è comunemente usato per indicare la capacità che una persona superata quel desiderio che può generare una conseguenza dannosa nella loro esistenza, o anche qualche disgrazia inaspettata.
Con un esempio migliore, vedere una persona dipendente da tabacco e fumare diversi pacchetti al giorno, decide un giorno a altro smettere di fumare e ottenerlo. Solo che verrà chiamato forza di volontà, non mediata qualsiasi trattamento o l'uso di qualsiasi farmaco di farlo ma che ha prevalso la forza e la voglia di fare proprio così.
Naturalmente tale forza di volontà è ampiamente apprezzato dal collettivo sociale perché quasi sempre si tratta di problemi di difficili, difficili, che possono essere superati con sforzo personale.

Sinonimo di mandato

E inoltre tendono ad usare molto il concetto come un sinonimo di mandato o ordine che qualcuno dà o a sinistra per essere realizzato. "Maria ha deciso di rispettare la volontà del padre e vendere le azioni della società." "Mamma rispettato la mia volontà e quindi non ha insistito per festeggiare il mio compleanno."

Articolo contribuito dal team di collaboratori.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…