Significato e Definizione di volatile

La facilità di volare o disperdere aria si intende per volatile a quegli elementi che, dalle loro caratteristiche fisiche, essi hanno. In genere, il termine è usato molto su questioni o fenomeni che hanno a che fare con la fisica o la scienza. Tuttavia, può anche essere utilizzato in modo metaforico per riferirsi ai fenomeni sociali, ad esempio quando si vuole dire che una persona ha rapporti molto volatili che significa che i loro rapporti o contatti con gli altri sono molto instabili e beni non durevoli.
Dovrebbe chiarire che il termine volatile è un aggettivo qualifica che si applica a determinati fenomeni o cose esplicite. Volatile è qualcosa che controlla le caratteristiche di volatilità, cioè, la capacità di salire e si disperdono nell'aria. Modo che qualcosa può essere considerato volatile deve soddisfare determinate caratteristiche, soprattutto essendo molto leggero o luce nel peso, affinché la stessa aria per aumentarlo nel caso in cui ciò sia necessario o disperdono. Inoltre, è anche importante per esempio se si tratta di gassosa, che non possiede una concentrazione molto elevata e quindi può essere aria più pesante che ama volare in esso.
Come accennato, il volatile si applica nella maggior parte dei casi a problemi fisici o scientifici. Ma il termine è usato spesso anche per altri problemi, quelli che non hanno affatto scientifico e correlati più che altro con gli aspetti sociali. Questo è chiaro quando si parla di fenomeni che contengono di breve durata e che sono molto fragili a diversi eventi della realtà, per esempio una promessa che è volatile è una promessa che ha poca durata e che pertanto non è fatto in modo esplicito.
Articolo contribuito dal team di collaboratori.