Significato e Definizione di Villa

Un villaggio è un nucleo di popolazione. I romani dell'antichità erano che ha usato questa parola originariamente riferendosi ad un insediamento di tipo rurale destinato per sfruttamento agricolo. In questi luoghi i lavoratori di campo vissero e per la maggior parte erano schiavi. Con il passare del tempo è stata introdotta un'altra modalità, il villaggio urbano, dove vivevano i proprietari.
È nel Medioevo, quando il concetto attuale di villa comincia a consolidare. Una villa era una popolazione di nucleo più grande di un villaggio ma più piccolo di una città. La catalogazione di villa fornito i signori feudali come una distinzione e solitamente è stato accompagnato da una serie di privilegi (ad esempio, molte persone in Spagna sono noti come Villafranca perché essi non hanno potuto godere qualsiasi esenzione nel pagamento di imposte o altri benefici).
Per differenziare una villa da altro, ciascuno di essi incorporato un altro termine che descritto come loro in un certo senso (Villamayor, Villaviciosa, Villamarta Villarreal...). Questo nome non è univoco in Spagna, ma esiste anche in Portogallo, Italia e America Latina.
Nel Medioevo i comuni che avevano questa denominazione sono stati rimossi dai centri urbani, come avveniva nell'antica Roma. Per questo motivo, i suoi abitanti avevano altre usanze e dal religioso, punto di vista contrario a culti pagani cattolicesimo praticato. Questa circostanza di fatto le autorità religiose sarà riferirsi ai suoi abitanti in modo dispregiativo e chiamarli criminali con una tinta discriminatoria e non semplicemente nel suo senso letterale, cioè, che vivono o si vive in una villa. Così, il cattivo di parola è usato oggi come sinonimo per i trasgressori, anche se è un termine poco utilizzato e quasi in disuso.
Le ville signorili
Una villa è anche un tipo di casa distinta, anche conosciuta come la villa padronale. Essi sono di solito stile palazzo, non sono cioè un palazzo ma hanno una certa somiglianza.
Originariamente, le ville signorili sono state associate con un'istituzione medievale, il dominio (un territorio che i monarchi ha donati in eredità a un nobile per qualche motivo). Questo senso ancestrale si è anche evoluto e i nobili e i ricchi cominciarono a costruire le loro abitazioni utilizzando la villa di parola con una denominazione aggiuntiva (in genere con un nome di donna). Una caratteristica distintiva di alcuni di essi è l'incorporazione del cappotto delle armi o stemma della famiglia al portico d'ingresso.
In molte città spagnole, è comune trovare un grande palazzo con la parola villa molto visibile. La maggior parte sono stata costruita prima del 1940, perché in quella data è stato introdotto un altro termine, chalet.
Un contramano
Infine e di fronte il significato è stato spiegato finora, in qualche modo fingendo di esprimere un gioco di parole, in alcuni paesi in America Latina, caso dell'Argentina, utilizzato questa parola per comprendere un gruppo di umili case, da insediamenti informali.

Articolo contribuito dal team di collaboratori.