Passa ai contenuti principali

Significato e Definizione di vanità

Eccessiva fiducia e convinzione nelle proprie capacità e attrazione, molto di sopra altre persone e cose

Persone tendono ad avere caratteristiche personali molto uniche e distintive che definiscono molte volte i nostri modi di essere e di comportamenti, definiscono noi agli altri, determinano le nostre azioni e farci per essere riconoscibili da loro. Nel frattempo, quei tratti personali possono essere positivo, buono, o sul contrario, negativo e cattivo e quindi ci riguardano in nostro legame sociale e nel nostro sviluppo.
Nel caso in cui ci occuperà quindi è vanità, la connotazione e l'idea che ce l'abbiamo tutti sono negativi, mentre l'altro lato, l'umiltà, è una considerazione molto alta e valutazione sociale. Cioè, la società vede con gli occhi cattivi per il vano mentre egli sottolinea l'umile.
Egli è designato con il termine di vanità eccessiva fiducia e convinzione nelle proprie capacità e attrazione è, ben di sopra altre persone e cose, è qualcosa di simile orgoglio basato su cose vane.

Il desiderio di essere costantemente ammirato e attribuito un alto concetto di propri meriti

Nel frattempo, verrà chiamato vana / per la persona che presenta questa caratteristica come una caratteristica saliente della sua personalità. Il vano è arrogante e ha il desiderio di essere costantemente ammirato e da tutti, dall'alta stima in cui attribuito ai propri meriti, oltre ad avere esso o non, se considerate che lo fa e quindi sono loro dovrebbero lodare e ammirare.
Vanità genera la persona si trova in una posizione superiore al resto di quelli intorno a lui, sia a livello fisico e intellettuale. Quindi, per le altre persone non sono abbastanza bella o intelligente come lui e anche li che sai, situazione che ovviamente farà dispiacere nel loro partner, fa guadagnare più di una avversione...

Non c'è niente di più che un insicuro dietro una vana

Coloro che hanno affrontato il tema della vanità in profondità sostengono che non c'è niente di più che qualcuno di sicuro di sé dietro una persona inutile e che è necessario a causa di questo sentimento di inferiorità che mangia per dire a se stesso e il resto del mondo che sta meglio e soprattutto, anche se come abbiamo già detto che non è per niente una realtà.

Freud sosteneva che la vanità può condurre ad una patologia di disturbo di personalità estreme

Alcune lezioni legate alla religione, è considerato la vanità come una forma di idolatria, in cui uno rifiuta Dio per quello che fa. Le storie di Lucifero e di Narciso, che tra l'altro deriva dal concetto di narcisismo, elucubrado dal medico neurologo Sigmund Freud, sono esempi di ciò che potrebbe essere una vera e propria vanità. Uno dei più hanno studiato era il padre della psicoanalisi è interessato e l'impatto dannoso ha sullo sviluppo sociale dell'individuo vanitoso. Secondo Freud, la vanità può portare a una patologia di disturbo di personalità estreme. In questo tipo di deviazione, la persona influenzata da esso, notevolmente sopravvaluta le sue capacità e ha un eccessivo bisogno di affermazione e l'ammirazione di altri utenti.
Secondo studiato da Freud, vanità può compromettere la capacità della persona di vivere una vita felice o produttiva con i loro cari e il loro ambiente immediato, perché a manifestare le caratteristiche citate di eccessivo egoismo e mancanza di rispetto verso i bisogni e sentimenti oltre che ovviamente presenta il tipo di persona vana, alla fine influenzerà il lato sociale.

La difficile convivenza con una vana

In realtà, le cose saranno a chi deve vivere con un vano in salita individuo, perché queste persone non accettano che non hanno adulen loro costantemente in termini di quello che fanno, che cosa pensano e anche in quello che sono, oltre a clear è di non essere in grado di valutare e riflettere sulla realtà, perché la sua intelligenza è trovato solo nel servizio e obnubilada dalla grandiosa visione che hanno di se stessi.
Quanto sopra mostra che nessuno dovrebbe essere orgoglioso di vanità molto meno e in quei casi in cui lo stesso è certamente estremo che dovremmo consultare uno specialista in psicologia per sapere come gestirlo
Articolo contribuito dal team di collaboratori.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…