Significato e Definizione di vandalismo

Il concetto di vandalismo è un concetto che ha a che fare con la convivenza nella società e che si applica per designare tali atti di estrema violenza che coinvolgono gli attacchi soprattutto contro mobili o immobili, che si può essere o non. L'idea di vandalismo nasce da quel gruppo barbarica che pressato contro l'Impero Romano in relativi bordi attraverso la violenza, creando insieme ad altri gruppi di barbari, autunno romano e l'inizio del Medioevo. Vandalismo è un fenomeno molto comune soprattutto nelle grandi città e soprattutto nella sfera pubblica come esso diventa visibile attraverso il danno, rottura o distruzione di elementi quali manifesti, semafori, vetrate, nonché dei graffiti e altre forme di aggressione ad altre proprietà.
Ogni volta che utilizzate, il concetto di vandalismo è dotato di una carica negativa che ha con atti illegali o illeciti che minacciano la proprietà privata e che può anche generare molti danni a terzi, non solo economiche ma emozionale e psichici a seconda del tipo di violenza che si esercita. Vandalismo è solitamente effettuata da persone anonime che atto così segreta e che tali atti di violenza e distruzione devono essere puniti dalle diverse leggi regionali.
Come detto all'inizio, atti di vandalismo è un fenomeno sociale in quanto mette a rischio la pacifica convivenza all'interno di una comunità. Ciò è particolarmente evidente quando persone minacciano gli spazi pubblici che sono liberi di usare per chiunque e cui danno può rappresentare importanti cambiamenti. Atti di vandalismo è anche un fenomeno che è incoraggiato e favorito dalle masse di persone enardecidas, incontrollato e arrabbiato perché l'anonimato e la presenza di coetanei che agiscono solo spinge l'individuo a cercare di perdersi nella folla di agire così irrazionale e violenta.

Articolo contribuito dal team di collaboratori.