Significato e Definizione di coraggio

Il coraggio è il termine utilizzato per designare un tipo di atteggiamento o sensazione che una persona può avere in una situazione di potenziale pericolo o paura. Il coraggio non è nient'altro che la forza di uno decolla da dentro di te a reagire in modo eroico o avventuroso in situazioni nelle quali paura, pericolo, panico sono presenti. Di solito, il senso di coraggio viene applicato a una miriade di situazioni diverse e anche il termine può essere utilizzato in senso figurato o metaforicamente per riferirsi a situazioni in cui c'è un pericolo reale, ma quella persona sì dovrebbe essere il coraggio di fare qualcosa (ad esempio, un esame).
Il coraggio è una sensazione o un atteggiamento che solo gli esseri umani possono avere poiché esso implica una certa razionalità sulle situazioni in cui un animale normalmente avrebbe agito di impulso o istinto. Così, coraggio è intesa come una forza di interno sarà, anche la decisione di fare qualcosa per il proprio bene o aliena in situazioni in cui possono essere danneggiati o addirittura la perdita della vita. Molte volte, il coraggio è la fase in cui la persona riesce a fare con quella paura generata dalla situazione, superarla e facendo diverse azioni indipendentemente da ciò che potrebbe accadere.
Il coraggio è un sentimento nobile, uno dei più nobili degli esseri umani, perché si tratta di rischiare il bene del proprio da un particolare scopo che può essere o non per sé ma che in definitiva sarebbe sempre un possibile rischio. In numerose occasioni, coraggio significa dover tollerare alcun tipo di dolore o sofferenza, affrontarlo e cercare di ottenere i migliori risultati possibili di questa specifica situazione. In questo senso, i lavori o occupazioni nel quale persone salvo altri (uomini o animali) che sono feriti o a rischio dovuto sempre avere coraggio, perché il rischio può anche girare contro se stessi.

Articolo contribuito dal team di collaboratori.