Significato e Definizione del vento solare

Il vento solare è un fenomeno caratterizzato dall'emissione di gas costituito da una serie di particelle con carica elettrica, principalmente nei nuclei degli atomi di idrogeno con una carica di alta energia che può raggiungere i 100 keV, anche se sono inclusi anche i nuclei di atomi di elio, così come gli elettroni. Questi ioni provengono nella corona solare, superficie che può raggiungere i 2 milioni di gradi Celsius, in punti dove il campo magnetico è debole.
Questo fenomeno astronomico si verifica sotto forma di cicli conosciuto come ciclo dell'attività solare che ha una durata approssimativa di circa undici anni ed è regolato dai campi magnetici del sole, alternando periodi di alta attività solare con gli altri in cui riduce sia la frequenza e l'intensità del loro.
Le particelle che compongono il vento solare sono in grado di viaggiare nello spazio a velocità che vanno 450 chilometri al secondo, che può raggiungere la terra in 3-5 giorni. Questo vento si sviluppa nello spazio come un'onda d'urto che può raggiungere la superficie dei vari pianeti e diffondersi oltre i confini del nostro sistema solare, portando con sé il campo magnetico solare, nonché una notevole quantità di materiale sulla sua superficie. La superficie totale dello spazio che può essere raggiunto dal vento solare è chiamata l'eliosfera e stimata che ben di là del pianeta Plutone, raggiunge l'ultimo del nostro sistema solare.
Nel caso della terra, l'atmosfera terrestre è in grado di fermare le particelle dal vento solare, dando così vita a fenomeni come l'Aurora boreale nell'emisfero settentrionale e meridionale dell'emisfero australe. Ciò è dovuto lo scontro di particelle che compongono il vento solare con il campo magnetico dei poli della terra, essere intrappolati in esso e diventare una parte dell'atmosfera noto come l'ionosfera dove siamo contatti con i gas che lo compongono dà luogo ad emissione di luce che caratterizza l'Aurora.
Il vento solare ha un effetto diretto sul campo magnetico terrestre, essendo in grado per dare origine a fenomeni come la tempesta magnetica, fatta che può causare interferenze con le comunicazioni radio, così come influisce sul normale funzionamento di apparecchiature quali satelliti situati sull'orbita della terra.
Queste emissioni solari sono in grado di ridurre l'atmosfera dei pianeti che hanno un basso campo magnetico, chiamato anche la magnetosfera, per eliminarlo completamente. L'esempio più tipico di questo fenomeno è mercurio, il pianeta più vicino al sole che riceve il maggiore impatto del vento solare, nostra luna manca anche un campo magnetico e quindi dell'atmosfera.
Articolo contribuito dal team di collaboratori.