Significato e Definizione dei verbi regolari e irregolari

Un verbo è una parola usata per esprimere una sorta di reazione che colpisce uno o più soggetti. Le diverse lingue hanno una struttura verbale per riferirsi agli eventi del presente, passato o futuro. Ogni lingua ha le sue peculiarità in termini di forme verbali.
I verbi hanno una primitiva forma, l'infinito, utilizzato per assegnare loro un nome. È un non-personali, come ad esempio il participio e la forma del gerundio, perché non necessitano di un accompagnatore (me, tu, lui...) per poterli utilizzare.
I verbi sono coniugati, che può essere espresso in molti modi: presente semplice, trapassato prossimo, futuro semplice, piuccheperfetto, ecc.
I verbi hanno una radice e un paio di cessazioni o terminazioni, che variano a seconda del tempo e la modalità verbale.
Ci sono due tipi di verbi: il regolare e irregolare. Entrambi appartengono a una delle tre coniugazioni in spagnolo, che terminano in ar (amore, essere o giocare), che termina in er (piacere, per proteggere o applicare) e termina a andare (dormire, lasciare o andare).
Coloro che non cambiano la loro radice combinarli quando sono verbi regolari. Il verbo amar mantiene am radice in una qualsiasi delle sue forme (amore, mi è piaciuto molto, mi piace...). D'altra parte, i verbi irregolari hanno alterazioni nella sua radice in alcune delle sue forme (la parola adatta, sarebbe yo quepo, cabré io o yo cupe).
Lessema o radice rimane fissa nella normale e si modifica in irregolare. Alcuni dei verbi regolari più comunemente usati sono: lavoro, bere, vivere e imparare. Tra l'irregolare sarebbe: contare, annusare, sentire o mettere.
Se diciamo che un verbo è regolare questo implica che un modello, uno stesso schema segue. Di conseguenza, è più facile da usare nelle loro varie forme. Sono irregolare non soggette a un modello o un modello, stanno cambiando. Così, è più difficile di combinarli correttamente e spesso commettono errori quando utilizzarli; soprattutto se l'altoparlante è un straniero e sono non hanno familiarità con la lingua.
La differenza tra i verbi regolari e irregolare è dovuto a una lingua non è una struttura fissa e teorica, ma è una realtà viva e mutevole. Se tutti i verbi sono regolari, è necessario che la comunicazione sarebbe più facile, ma anche più semplice, più noiosi e meno ricchi. Infatti, l'unico tentativo di creare un linguaggio comune e universale (esperanto) non ha avuto molto successo; probabilmente perché deve come gli esseri umani di esprimersi nella loro lingua madre, anche se dispone di verbi regolari e irregolari.

Articolo contribuito dal team di collaboratori.