Passa ai contenuti principali

Horacio Quiroga, Gabriela Mistral, Leonardo da Vinci, Dmitri Mendeléiev | Biografie di notevole

Biografie di personaggi famosi e storici

Biografie di personaggi storici e personaggi famosi

Biografie di personaggi famosi:

  1. Biografia di Horacio Quiroga
  2. Biografia di Gabriela Mistral
  3. Biografia di Leonardo da Vinci
  4. Biografia di Dmitri Mendeleev
  5. Biografia di Enrique Peña Nieto


1

Biografia di Horacio Quiroga

(1878/12/31-19/02/1937)

Horacio Quiroga

Scrittore uruguayano

Era Nato il 31 dicembre 1878 a Salto (Uruguay).
Quando lui aveva solo due mesi (1879), suo padre morì a sono si sparare accidentalmente il suo fucile. Nel 1891 salita Bargo, suo patrigno, si suicida con un fucile da caccia.
Nel 1897 egli fa suoi prime collaborazioni nei media. Ha fondato la raccolta dei "i tre moschettieri" e inizia nelle lettere sponsorizzate da Leopoldo Lugones. Nel 1900 si recò a Parigi. Nel 1902, uccide accidentalmente con una pistola al suo amico Federico Ferrando. Si trasferisce a Buenos Aires, Argentina. Carriera la maggior parte corre là, dove si parla di essere letto dai loro racconti pubblicati in riviste e raccolte nel libro.
Nel 1903 lavorò come Professore di spagnolo e accompagnato, come un fotografo, per Leopoldo Lugones in una spedizione nella provincia di Misiones. Esso abbaglia il viaggio e ci vivrà per molti anni, la posizione dell'impostazione e i personaggi delle storie che lo rese famoso.
Nel 1906 pubblicò il suo conto di perseguitati, avanzamento di quello che sarebbe poi diventato noto come letteratura psicologica. Nel 1909 sposò Ana María Cirés e andare a vivere a San Ignacio. Due anni dopo è nominato giudice di pace. Durante l'anno 1915, sua moglie si suicida. Tornato a Buenos Aires nel 1916.
Nel 1918 egli ha presentato il libro di racconti della giungla, considerato un classico della letteratura per bambini in America Latina. Più preoccupato per il valore espressivo della parola rispetto puramente grammaticale e accademico, da cosa sei ha respinto molte volte di "cattiva scrittura". Nel 1927 sposò María Bravo. Nel 1932 si trasferisce a missioni. Nel 1936, la moglie lo lascia e torna a Buenos Aires. Sua carriera si apre nella poesia, nell'ambito del modernismo, con barriere coralline (1901), lavorano senza conseguenza principale.
Un dramma della vita, sempre vicino la ristrettezza economica, turbato i matrimoni, esperienze con hashish e l'assedio costante del suicidio, nutrire il vostro compito di narratore. Horacio Quiroga morì a Buenos Aires il 19 febbraio 1937 da ingestione del cianuro poco dopo aver appreso che egli soffre di cancro gastrico. Nell'ottobre del 1938, Alfonsina Storni si suicida di chi svolge una profonda passione. Nel 1939, sua figlia Egle si suicida. Anni dopo, suo figlio Dario sarebbe anche fare lo stesso.


2

Biografia di Gabriela Mistral

(1889/04/07-1957/01/10)

Gabriela Mistral

Lucila de Maria da del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga

Poeta e diplomatico cileno

L'esperienza è un biglietto della lotteria acquistato dopo il pareggio
Gabriela Mistral
Era Nato il 7 aprile 1889, nella città di vicuña, quarta regione, Cile.
Figlia di Juan Jerónimo Godoy e Petronila Alcayaga, che la battezzò con il nome di Lucila. Tre anni dopo suo padre abbandona la famiglia.
Figlia di un insegnante di rurale e con una sorellastra della stessa professione che gli insegnò le prime lettere, entrò La Union school, completando la sua formazione di base in vicuña, dove il regista credeva che ha sofferto di "ritardo mentale".
Hanno quasi essere autodidatta a causa della difficile situazione economica della sua famiglia e l'isolamento della regione.
Nel 1904 ha collaborato nel giornale "Coquimbo", a La Serena, usando i pseudonimi di "qualcuno", "Soledad" e "anima".
A quindici anni ha iniziato a lavorare, a scuola dell'azienda, vicino villaggio di vicuña.
All'età di 17 anni incontra Romelio Ureta, un impiegato delle ferrovie, "l'amore della sua vita". Durante questo periodo, insegna presso la scuola di La Cantera.
Nel 1907 ha scritto per i quotidiani "la voce del Elqui" e "La Reforma". Un anno più tardi appare nell'antologia "letteratura Coquimbana" di L. Carlos Soto Ayala, in cui dedica un breve sondaggio e seleziona tre prosa poetica dell'autore: "reverie", "di mare" e "lettera intima".
Il 25 novembre 1909, a 26 anni di età, si suicida a Coquimbo, Romelio Ureta. Si dice che ha rimosso della ferrovia casella soldi per aiutare un amico e non può tornare che si è conclusa la sua vita. In tasca una carta è stata trovata con il nome di Lucila Godoy.
Precoce vocazione dal Magistero, è diventato direttore di diverse scuole di imposta.
La sua fama come poeta è venuto nel 1914, dopo aver ricevuto in alcuni giochi floreali da loro sonetti della morte, ispirato dal suicidio del suo grande amore, il giovane Romelio Ureta. At questo concorso è stato presentato sotto lo pseudonimo dal poi lei avrebbe accompagnato tutta la sua vita e che è stata concepita dallo scrittore come un omaggio ai due poeti che ammirava, Gabrielle d'Annunzio e Frédéric Mistral.
Il suo primo libro di poesie, desolazione (1922), è stata seguita da tenerezza (1924), slash (1938), Lagar (1954) e altri.
Ispettore nel ladies Liceo de La Serena ed educatore eccezionale, visitato Messico, Stati Uniti e in Europa lo studio delle scuole e metodi educativi in questi paesi. È stato visiting professor presso le Università di Barnard, Middlebury e Puerto Rico.
Dal 1933 e per un periodo di venti anni, lavorò come console del loro paese in città come Madrid, Lisbona e Los Angeles, tra gli altri.
La sua poesia è stato tradotto in inglese, francese, italiano, tedesco e svedese essendo molto influente nel lavoro creativo di molti scrittori latinoamericani più tardi, come Pablo Neruda e Octavio Paz. Sue varie poesie scritte per i bambini sono recitate e cantate in molti paesi diversi. Nel 1945 fu il primo scrittore latino-americano che ha vinto il premio Nobel per la letteratura. Nel 1951, loro assegnato il premio nazionale di letteratura del suo paese.
Nel 1928 e insieme al suo amico vicino Palma Guillén Juan Miguel Godoy Mendoza, Nato a Barcellona nel 1925, figlio adottivo di suo fratellastro Carlos Miguel Godoy e Marta Mendoza catalano. Il bambino accompagnato Mistral nei suoi viaggi e quando si trovavano a Petropolis (Brasile), è caduto nell'amore con un giovane tedesco che voleva sposarsi. Gabriela si oppose al matrimonio e il giovane uomo si suicidò ingerendo arsenico su 14 agosto 1943.
Gabriela Mistral è intimamente correlato con Doris Dana, che ha incontrato a New York nel 1946. Dana era lesbica e 31 anni più giovane di lei. Aveva 27 anni quando si sono incontrati e Gabriela gli ricordava fisicamente l'attrice Katherine Hepburn. La sua amica ha lavorato occasionalmente presso il dipartimento di stato e pur non condividendo il tuo rapporto intimo durò fino alla morte del poeta di lingua. Doris Dana è diventato esecutore del suo lavoro e anche suo erede principale.
Dopo una lunga malattia, Gabriela Mistral morì il 10 gennaio 1957, alle 16:10, presso l'ospedale generale di Hempstead, newYork. Morì da solo, in ogni momento è stato assistito da Doris Dana. I loro resti ricevano l'omaggio del popolo del Cile, che dichiara tre giorni di lutto ufficiale. I resti di Gabriela Mistral giunse in Cile il 19 gennaio 1957 e pianto presso l'Università del Cile, dove 400 ragazze dalla scuola superiore n. 6, Gabriela era il suo primo direttore, ha onorato la guardia. Ha ricevuto sepoltura in Montegrande e lui ha reso omaggio in tutto il continente e nella maggior parte dei paesi del mondo.


3

Biografia di Leonardo da Vinci

(1452/04/15-02/05/1519)

Leonardo da Vinci

Artista fiorentino

Nacque il 15 aprile 1452 a Vinci, nella valle del fiume Arno, Toscana, territorio della Repubblica di Firenze e dei Medici.
Figlio illegittimo e primogenito del notaio Piero Fruosino di Antonio da Vinci e Caterina, una contadina. Battesimo avvenuto nella vicina chiesa parrocchiale di Santa Croce, ma sia il padre e la madre non ha partecipato il non essere sposati. Leonardo non aveva nessun cognome nel senso corrente e "da Vinci", che significa semplicemente "di Vinci": il suo nome di nascita completa era "Lionardo di essere Piero da Vinci". L'inclusione del titolo di 'essere' indica che suo padre era un gentiluomo. Sua madre ha trovato un marito che ha accettato la sua situazione "impegnata". Ha trascorso i suoi primi cinque anni nella frazione di Anchiano a casa di sua madre e dal 1457, a casa da suo padre e i nonni. Nel 1452, suo padre Piero aveva sposato Albiera Amadori di Giovanni, che non ebbe figli.
Nel 1460 si trasferisce a Florence, dove si è formata. La sua matrigna morì nel 1464, quando la famiglia era già vive a Firenze e fu sepolto in San Biagio. Essere Piero si sposò tre volte sopra: nel 1464, con Francesca di essere Giuliano Lanfredini, che inoltre è morto senza figli; con Margherita di Francesco di Jacopo di Guglielmo, nel 1475, che finalmente gli diede sei figli; Ha avuto altri sei con il suo quarto e ultimo matrimonio. Leonardo ha avuto così dodici fratellastri e sorellastre, tutti molto più giovane di lui (l'ultimo è nato quando Leonardo era quarant'anni) e quelli che non hanno avuto molto da fare ma gran numero di problemi dall'eredità da suo padre.
Nei dintorni di 1466 frequentato nella bottega di Andrea del Verrocchio, che inizia in varie attività, dalla pittura di pale d'altare e tabelle, per lo sviluppo di grandi progetti scultorei in marmo e bronzo. Nel 1472 fu ammesso alla Gilda dei pittori di Firenze, e 1476 ancora si riferisce a lui come un assistente di Verrocchio, in cui opera il battesimo di Cristo (c. 1470, Uffizi, Firenze), dipinto l' Angelo inginocchiato a sinistra e il paesaggio di sfumature di Leonardo. Il suo primo incarico fu una pala d'altare per la cappella di Palazzo Vecchio, il Consiglio comunale fiorentino, anche se esso non è stato eseguito.
Capolavoro, l'adorazione dei Magi (Uffizi), che ha lasciato incompiuto, commissionato relativo primo sono i monaci di San Donato de Scopeto vicino a Firenze, al 1481. Altre opere di questo periodo sono: la Madonna Benois (c. 1478, Hermitage, Petersburgo), il ritratto di Ginevra Benci (c. 1474, National Gallery, Washington) e l'incompiuto San Girolamo (c. 1481, Pinacoteca Vaticana). Nel 1482, è posta al servizio di Ludovico Sforza, Duca di Milano, dopo aver scritto una lettera in cui l'artista è stato offerto come un pittore, scultore, architetto e ingegnere, inventore e idraulico e dove egli ha sostenuto che poteva costruire ponti portatili, che conosceva le tecniche per effettuare bombardamenti e cannone, che potrebbero rendere imbarcazioni, come pure i veicoli corazzati, catapulte e altre macchine di guerra e che potrebbero anche essere sculture in marmo Bronzo e terracotta. Ha aiutato il matematico italiano Luca Pacioli nella sua celebre opera divina proportione (1509). L'opera più importante del periodo a Milano sono le due versioni della Vergine delle rocce (1483-1485, Louvre, Parigi; dieci anni 1490-1506-1508, National Gallery, Londra), dove ha applicato lo schema compositivo triangolare che racchiude la Vergine, bambino, San Giovanni e l'Angelo, e dove la tecnica sfumatoapplicato per la prima volta. Dal 1495 al 1497 opere nel suo capolavoro l'ultima cena, murale per il refettorio del Monastero di Santa Maria delle Grazie, Milano. Inoltre, egli ha altri dipinti, disegni e modelli per la cupola del Duomo di Milano. La più grande Commissione fu bronzo monumento equestre a Francesco Sforza, dimensioni colossali di padre Ludovico, per la sua posizione nel cortile del Castello Sforzesco. Tuttavia, nel dicembre 1499, la famiglia Sforza fu espulso da Milano dalle truppe francesi. La statua rimase incompiuta e fu distrutta dagli arcieri francesi che lo usavano come un bersaglio.
Nel 1500 tornò a Firenze. Nel 1502 iniziò a servire Cesare Borgia, duca di Romagna, figlio del Papa Alessandro VI. Come architetto e ingegnere del duca, supervisionò i lavori sui punti di forza dei territori papali del centro Italia. Nel 1503 fu un membro della Commissione degli artisti competenti a deliberare nella posizione appropriata del David di Michelangelo (1501-1504, Accademia, Firenze) e serviva anche come ingegnere nella guerra contro Pisa. Alla fine di quest'anno ha iniziato a pianificare la decorazione per la sala grande del Palazzo della Signoria con il soggetto della battaglia di Anghiari. Ha realizzato numerosi disegni e completato una scatola nel 1505, ma mai è venuto a fare il dipinto sulla parete. Il cartone è stato distrutto nel XVII secolo. Nel suo secondo periodo fiorentino, fece molti ritratti, di cui solo il La Gioconda (1503-1506, Louvre, Parigi), è stato conservato conosciuto anche come Monna Lisa. Sembra che si sentiva una grande passione per questo lavoro, dal momento che lei ha preso con loro durante i loro viaggi. La Mona Lisa, conosciuta come la Gioconda, quel viso enigmatico, realmente esistito: era Lisa Gherardini, seconda moglie di Francesco del Giocondo, un ricco mercante di seta fiorentino, secondo lo storico fiorentino Giuseppe Pallanti, che ha concluso che la figura dipinta da Leonardo tra il 1503 e il 1506 era reale.
Nel 1506 tornò a Milano al servizio del governatore francese Carlos II Chaumont, Amboise Marshal. Un anno più successivamente lo ha nominato pittore di Corte di Louis XII della Francia, che risiedeva a quel tempo nella città italiana. Durante i seguenti sei anni ha speso il suo tempo tra Milano e Firenze. Questa volta sembra essere la seconda versione della Vergine delle rocce e Santa Ana, la Vergine e il bambino (c. 1506-1513, Louvre, Parigi). Dal 1514 al 1516 Leonardo visse a Roma sotto il patronato di Giuliano de ' Medici, fratello di Papa Leone X. È ospitato nel Palazzo del Belvedere in Vaticano, concentrandosi principalmente sulla sperimentazione scientifica e tecnica.
Sublime pittore, scultore, ingegnere del musicista, architetto innovativo, all'avanguardia, originale inventore, grassetto, eccentrico produttore stratega, esigenti insegnante... è considerato uno dei più grandi geni dell'umanità. Nell'interesse della parte scientifica negli studi anatomici del corpo umano, può essere basato su autopsie dei corpi che effettuate, mentre questa pratica è stata vietata nel XV secolo. Si ritiene che egli potrebbe sezionare alcuni trenta corpi che ha attirato molto di organi del corpo con dettagli e chiarezza.
Leonardo da Vinci era rigorosamente vegetariano, chiamato onnivori "divoratori di cadaveri". Sembra che non ha mai avuto un rapporto con donne tranne la sua amicizia con Cecilia Gallerani. Ha mantenuto una vita privata segreta. A Firenze, quando Leonardo era un apprendista di Verrochio, ha presentato una denuncia contro il pittore accusandolo di pederasta. Sue guardie capito circoscritte il processo pubblico. Sua sessualità è stato oggetto di polemiche e sembra che ha avuto rapporti intimi con le sue pupille Salai e Melzi. Nel 1476, Leonardo e gli altri tre giovani sono stati accusati di sodomia, anche se le accuse sono state respinte per mancanza di prove. In ogni caso, Leonardo è rimasto celibe e senza figli.
Nel 1516 andò a vivere in Francia, alla Corte dei François mi, dove ha trascorso i suoi ultimi anni nel Castello di Cloux, vicino a Amboise.
Il 23 aprile 1519, ha scritto notaio Guglielmo Boreau, esprimendo il suo desiderio di essere sepolto nella Chiesa di Saint-Florentin, con un funerale cerimonia accompagnato dai cappellani e frati minori, come pure sessanta poveri, ciascuno con una torcia di Testamento. Leonardo morì il 2 maggio dello stesso anno a Amboise, Francia. Fu sepolto nel chiostro della Chiesa di Saint-Florentin ad Amboise. Cinquant'anni dopo, la tomba è stata violata e i suoi resti sono stati sparsi durante la lotta religiosa tra cattolici ed ugonotti.


4

Biografia di Dmitri Mendeleev

(1834/02/08 - 02/02/1907)

Dmitri Ivanovich Mendeleev

Dmitri Mendeleev

Chimico russo

Era nato l'8 febbraio 1834 a Tobol ' sk (Siberia).
Ha studiato chimica presso l'Università di San Pietroburgo e nel 1859 presso l'Università di Heidelberg, dove ha incontrato il chimico italiano Stanislao Cannizzaro. Tornò a Pietroburgo e lavorò come professore di chimica presso l'Istituto tecnico nel 1863 e professore di chimica generale all'Università di San Pietroburgo nel 1866.
Ha scritto due volumi dei principi di chimica (1868-1870). Ha tentato di classificare gli elementi in base alle loro proprietà chimiche. Nel 1869 pubblicò la prima versione della tavola periodica. Nel 1871 pubblicò una versione corretta. Fece anche di ricerca nello studio della teoria chimica di dissoluzione, la dilatazione termica dei liquidi e la natura dell'olio.
Nel 1887 ha cominciato un viaggio in mongolfiera solista per condurre uno studio su un'eclissi solare.
Nel 1893 fu nominato direttore del dipartimento di pesi e misure a San Pietroburgo.
Dmitri Mendeléiev morì il 2 febbraio 1907 a San Pietroburgo.


5

Biografia di Enrique Peña Nieto

(1966/07/20 - unknown)

Enrique Peña Nieto

Politico e avvocato messicano

Nacque il 20 luglio 1966 a Atlacomulco, stato del Messico.
Il maggiore dei quattro figli di Gilberto Enrique Peña del maglio, un ingegnere della Comisión Federal de Electricidad e Maria della perpetua angoscia Ofelia Nieto Sanchez, Maestro.
La famiglia si trasferì al comune di Toluca, dove ha studiato liceo presso Argos da Metepec College e high school nell'Istituto culturale Paideia.
Ha studiato giurisprudenza presso Pan American University e un Master in business administration e Instituto Tecnológico de Estudios Superiores de Monterrey.
Affiliato con il partito rivoluzionario istituzionale dal 1984. Ha aderito al Studio legale Laffan Muse e Kaye e collaborò la Corporacion Industrial San Luis tra 1985 e 1986. Da quest'anno e fino al 1988 lavora presso il notaio pubblico numero 96 del distretto federale che fanno parte dell'equipaggiamento di Fausto Rico Alvarez. Nel maggio del 1990, è stato segretario del movimento cittadino di zona I dello stato Comitato direttivo nazionale della Confederazione delle organizzazioni popolari. Poi è stato delegato delle organizzazioni anteriore e i cittadini in diversi comuni dello stato del Messico e l'istruttore del centro di formazione elettorale PRI . Da aprile al luglio 1993 è tesoriere del Comitato delle finanze dirigere stato partito nella campagna del candidato governatore Emilio Chuayffet Chemor. Dal 1993 al 1998, è stato segretario privato del Segretario dello sviluppo economico del governo del Messico, Juan José Guerra Abude Sottosegretario del governo dello stato del Messico, dal 1999 al 2000. Fino al 2002 è stato segretario dell'amministrazione del governo dello stato del Messico, Presidente del Consiglio di amministrazione dell' Istituto di previdenza sociale delle stato del Messico e dei comuni, Presidente del Consiglio interno dell'Istituto di salute del stato del Messico e Vice-Presidente del Consiglio di governo del sistema per lo sviluppo integrale della famiglia (DIF) nello stesso stato.
Nel 2003, è stato nominato candidato per deputato locale per il legislatore di LV per il Distretto XIII, con testiera in Atlacomulco. Per un anno è coordinatore del gruppo parlamentare del PRI nella legislatura LV nella camera dei deputati dello stato del Messico, presiedendo il Consiglio del Congresso locale del coordinamento delle politiche.
Il 3 luglio 2005 è stato eletto governatore dello stato del Messico , ma risultati sono stati sfidati e fino al 12 agosto ha ricevuto la certificazione di maggioranza che lui accreditato come l'eletto governatore dello stato del Messico. Il conteggio finale, ricevette i voti del 49%, il 25,11% per era per Kaptur del PRD e 25,6% per Rubén Mendoza del pane. Dal 15 settembre 2005 Peña Nieto serve come governatore dello stato del Messico ed evidenzia la sua collaborazione con il governo di città del Messico su questioni di sicurezza, ambiente, occupazione e trasporti. Peña Nieto ha proposto un accordo nazionale per incoraggiare lo sviluppo del paese ed accelerare la riforma scolastica e stabilito un piano di 11 punti per combattere l'insicurezza.
Nel caso di Atenco, fu accusato di repressione e di violazione dei diritti umani e ha avuto un impatto sulla sua immagine politica. Le forze di sicurezza si sono scontrati con i residenti della città di San Salvador Atenco nel marzo 2006. Nel 2009 la Corte Suprema si è esentato dalla carica. Molto popolare come governatore, a causa della sua presenza quotidiana negli spazi di informazioni, soprattutto quelle di Televisa, la più grande catena in Messico. Fu governatore dello stato del Messico fino al settembre 2011.
Il 27 novembre 2011, Peña Nieto è accreditato come un candidato del PRI, per le prossime elezioni presidenziali.
Il 1° luglio 2012, come il candidato del partito rivoluzionario istituzionale (PRI), Enrique Peña Nieto, sconfitto alle elezioni presidenziali del Messico, come avevano previsto i sondaggi, con una comoda vittoria sui suoi rivali di López Obrador e Josefina Vázquez Mota.
Il leader del partito rivoluzionario istituzionale è stato inserito 1° dicembre 2012, come il nuovo presidente del Messico, prendendo il posto di 'Pan' Felipe Calderón, che ha reso resa di insegne e bandiere in una cerimonia al Palazzo nazionale.
Nel 1993 ha sposato Mónica Pretelini dalla quale ebbe tre figli: Paulina, Alejandro e Nicole; Ebbe anche un figlio con Maritza Díaz Hernández, Nato nel 2005, mentre era sposato con Monica. Durante lo stesso periodo mise al mondo un altro figlio che è morto come un bambino con un partner non divulgabili. Sua moglie morì il 11 gennaio 2007 a causa di un'aritmia cardiaca causata da un attacco epilettico. Durante una campagna politica nello stato del Messico nel 2008, ha assunto l'attrice Angélica Rivera Hurtado, anno in cui iniziò anche una relazione sentimentale che ha sposato il 27 novembre 2010 presso la Cattedrale di Toluca.
Un nodulo alla tiroide considerata benigna di cui è stata azionata sopra 24 luglio 2013 è stato scoperto nel luglio 2013. 



I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…