Definizione di patrimonio netto

Da aequĭtas il latino, equità si riferisce ad uno stato della mente che vuole andare di là di ciò che è solo legale. Il concetto è usato per citare nozioni di giustizia e uguaglianza sociale in cui l'individualità è prezioso. Patrimonio netto rappresenta un equilibrio tra giustizia naturale e lo spirito della legge. La tendenza a giudicare in modo imparziale e a fare uso della ragione è anche una forma di equità. Questo stato d'animo è progettato per assegnare a ogni individuo che si merita.
Patrimonio netto è destinato a trasportare i suoi effetti in tutti i campi della vita, ragione perché esso può opporsi il conto quando è carente o inadeguata, o anche ingiusto. In materia economica o finanziaria, equità è il principio che porta alla corrette disuguaglianze subite da soggetti svantaggiati all'interno della società, mediante la moderazione dei prezzi (conserviamo, ad esempio, commercio equo e solidale) o anche giustizia per quanto riguarda le disposizioni dei contratti.
Ad esempio: se una società è in una situazione di monopolio, ha la possibilità di impostare il prezzo dei suoi prodotti a suo modo (senza doversi preoccupare rispetto alla concorrenza). D'altra parte, il governo è obbligato a stabilire le condizioni necessarie affinché l'attività commerciale si svolge con equità.
Vicino il concetto di equità, uguaglianza delle opportunità è una visione di uguaglianza che mira a garantire che gli individui hanno "pari opportunità", stesse opportunità di sviluppo sociale, indipendentemente dalla loro origine etnica o sociale, il loro sesso, loro credenze religiose... Esso è principalmente quello di favorire le popolazioni che sono oggetto di discriminazione al fine di garantire un trattamento equo, vale a dire, una maggiore formazione e grandi scuole, accedere al noleggio di interviste, accedere a posti di lavoro... dove l'importanza della parità dei sessi.