Definizione di rettili

Un rettile è un animale a sangue caldo che non ha gambe o gambe molto corte, e che tocca il suolo con la pancia quando si muove. Si tratta di animali che possono essere ovipari o ovovivipari e presentano una temperatura variabile.
La pelle di rettile ricoperto di squame di cheratina, una sostanza proteica ricca di zolfo. In altre parole, i rettili possono vivere in habitat piuttosto asciutto, come i deserti.

Queste vertebre hanno un polmonare respiratori e comunicano tra loro in diversi modi, mediante l'emissione di suoni, visivamente o tramite i feromoni.

I rettili sono uno dei rami evolutivi del amniotes. Sono apparsi durante il Carbonifero dai tetrapodi, il clade dei vertebrati alle quattro estremità.

Grandi lucertole sono parte di un più ampio sottordine di rettili, che comprende piccole lucertole, iguane e camaleonti, tra gli altri animali. Si stima che, oggi, ci sono circa 5.000 specie di lucertole.

Serpenti (o ofidi) sono un sottordine un altro dei rettili, caratterizzata dall'assenza delle estremità (gambe) e i loro corpi lunghi. Alcune specie di serpente hanno morsi velenosi.

Possiamo anche menzionare le tartarughe o cheloni, che sono dotate di un carapace per proteggere i loro organi interni. Le tartarughe non hanno denti: loro mandibolare/mascellare è con una placca ossea simile a quello degli uccelli.