Passa ai contenuti principali

Biografia di Jagadish Chandra Bose | Scienziati famosi.

Sir Jagadish Chandra Bose è uno dei più importanti scienziati indiani primi che ha dimostrato sperimentalmente che gli animali e le piante hanno molto in comune. Ha dimostrato che le piante sono anche sensibili al calore, freddo, luce, rumore e vari altri stimoli esterni. Bose inventato uno strumento molto sofisticato chiamato Crescograph che potesse registrare e osservare le risposte offerte a causa esterni stimolanti. Era capace di ingrandimento il movimento dei tessuti vegetali per circa 10.000 volte delle loro dimensioni reali, che ha trovato molte somiglianze tra piante e altri organismi viventi.

Contributi e primi anni di vita:

La sala centrale della Royal Society a Londra era stracolmo di famosi scienziati il 10 maggio 1901. Tutti sembravano essere curioso di sapere come esperimento di Bose dimostrerà che le piante hanno sentimenti come gli altri esseri viventi e gli esseri umani. Bose ha scelto una pianta cui mots sono stati tuffati con cautela fino a suo stelo in un recipiente contenente la soluzione di bromuro. I sali di acido bromidrico sono considerati un veleno. Ha collegato lo strumento con la pianta e hanno visto il spot illuminato su una schermata che mostra i movimenti della pianta, come il battito cardiaco, e il posto ha cominciato avanti e indietro movimento simile a un pendolo. In pochi minuti, lo spot ha vibrato in maniera violenta e infine è venuto a una brusca fermata. Il tutto era quasi come un ratto avvelenato combattendo contro la morte. La pianta era morto a causa dell'esposizione alla soluzione di bromuro velenoso.
L'evento è stato accolto con molto apprezzamento, tuttavia alcuni fisiologi non erano Bose contenuto ed è considerato come un intruso. Bussarono duramente l'esperimento ma Bose non si arrese e fu abbastanza fiducioso sulle sue scoperte.
Utilizzando il Crescograph, investigò ulteriormente la risposta delle piante a fertilizzanti, raggi di luce e onde wireless. Lo strumento ha ricevuto ampi consensi, particolarmente dal Congresso percorso della scienza nel 1900. Molti fisiologi supportati anche i suoi risultati in seguito utilizzando gli strumenti più avanzati.
Jagadish Chandra Bose nacque il 30 novembre 1858 a Mymensingh, ora in Bangladesh. È cresciuto in una casa impegnata a cultura e tradizioni indiane pure. Ha ottenuto suo istruzione elementare da una scuola di lingua volgare, perché suo padre pensava che Bose dovrebbe imparare la propria lingua madre, Bengali, prima di studiare una lingua straniera come inglese. Bose ha partecipato Cambridge dopo aver studiato fisica all'Università di Calcutta. Tornò in India nel 1884 dopo aver completato un corso di laurea triennale all'Università di Cambridge.

Vita e morte successive:

Bose autore di due libri illustri; «Risposta nel vivente e Non vivente» (1902) e 'Il meccanismo nervoso delle piante' (1926). Egli inoltre ampiamente studiato il comportamento delle onde radio. Conosciuto principalmente come fisiologo della pianta, era in realtà un fisico. Bose escogitato un altro strumento chiamato 'Coherer', per rilevare le onde radio.
Prima della sua morte nel 1937, Bose ha istituito l'Istituto di Bose a Calcutta. Fu eletto Fellow della Royal Society nel 1920 per la sua incredibile contributi e realizzazioni.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…