Biografia di Hendrik Antoon Lorentz | Scienziati famosi.

Hendrik Antoon Lorentz è stato un fisico olandese e un premio Nobel congiunto insieme a Pieter Zeeman noto per la sua teoria della radiazione elettromagnetica, che è stato convalidato dai risultati di Zeeman. Era più famoso per derivare le equazioni di trasformazione che ha formato come la base di Einstein di generale e teorie della relatività speciale.

Infanzia ed educazione

Hendrik Lorentz nacque a Gerrit Frederik Lorentz, proprietario di un vivaio ricco e Geertruida van Ginke il 18 luglio 1853 a Arnhem in Olanda. A soli 4 anni, ha perso sua madre. Cinque anni dopo la morte di sua madre, suo padre sposò Luberta Hupkes.
Durante il tempo di Hendrik Lorentz, scuola elementare tenuto lezioni nella mattina, pomeriggio e sera. Durante corsi serali, l'insegnamento era più libera, più come il metodo di Dalton. Hendrik ha frequentato la scuola primaria di Mr. Timmer fino a quando aveva 13 anni.
Hendrik è stato considerato un allievo dotato. All'età di 9 anni, era già in grado di padroneggiare l'uso della tabella dei logaritmi. Nel 1866, quando fu aperta la prima scuola ad Arnhem, Hendrik è stato inserito nel form di 3 °. Eccelse negli oggetti di scienza ed anche a storia e lingue.
Dopo aver completato il quinto modulo 5a più trascorrere un anno a studiare i classici, entrò all'Università di Leida nel 1870 dopo gli esami di passaggio che lo qualificava per procedere. Lì, ottenne la laurea di Bachelor of Science in matematica. L'anno successivo, ottenne la sua laurea in fisica. Entro la fine dell'anno successivo divenne un dottorando.

Carriera

Quando decise di tornare a Arnhem nel 1872, Hendrik ha insegnato corsi serali, insegnamento di matematica e fisica delle scuole superiori. Allo stesso tempo, stava lavorando sulla sua tesi di dottorato, in cui affinò la teoria elettromagnetica di James Clerk Maxwell. Ha presentato la sua tesi sulla teoria della riflessione e rifrazione della luce nel 1875, anno in cui ottenne il dottorato a 22 anni.
Tre anni dopo, nel 1878, è stato già nominato la cattedra di fisica teorica all'Università di Leida — una posizione appena creata solo per lui. Aveva solo 24 anni a quel tempo. Per i prossimi 20 anni, Hendrik dedicò il suo tempo nello studio quasi isolato e tranquillo. Si teneva aggiornato con le ultime pubblicazioni in fisica senza effettivamente stabilire contatti personali con altri fisici all'estero. Il suo primo contatto internazionale non è accaduto fino al 1897. A quel tempo, era già sposato e padre di tre figli; due figlie e un figlio.
Se c'erano molti inviti per lui a presiedere all'estero, Hendrik rimase fedele alla sua Alma Mater. Mantenne l'incarico fino al suo pensionamento nel 1912.
Dopo il ritiro, dal 1912 in poi, Hendrik ha lavorato come gabinetto di curatore di Teyler fisico a Haarlem. Allo stesso tempo, fu anche Segretario di "Hollandsche Maatschappij der Wetenschappen" o della società olandese delle scienze. Tuttavia, mantenne una posizione onoraria all'Università di Leida come professore straordinario dove ha continuato a consegnare le sue famose lezioni di lunedì mattina fino alla sua morte.

Lavori scientifici

Il maggior contributo di scienza di Hendrik per cui lui e il suo allievo, Pieter Zeeman ha ricevuto un premio Nobel nel 1902 è stato quando ha sviluppato una teoria matematica dell'elettrone che ha proposto che le onde luminose sono state causate dalle oscillazioni di una carica elettrica dell'atomo. La sua proposta è venuto fuori in un momento quando l'esistenza degli elettroni doveva essere provata.
Hendrik è anche conosciuto per il suo lavoro sulla contrazione di FitzGerald-Lorentz. Nel 1904, ha introdotto la sua trasformazioni che fondamentalmente descritto l'aumento della massa, la riduzione della lunghezza e la dilatazione del tempo di un corpo che si muove a velocità più vicina alla velocità della luce. Ciò ha servito come i fondamenti della teoria speciale di Einstein di atomi e teorie della relatività. Nel 1953, Einstein ha scritto che Lorentz significava per lui di tutti gli altri che ha incontrato nel cammino della sua vita.
Nell'autunno del 1911, Lorentz è stato nominato Presidente della prima conferenza di Solvay che si tenne a Bruxelles. Uno dei punti critici della suddetta conferenza era di dare un'occhiata in problemi di avere due approcci, fisica classica e della meccanica quantistica. Hendrik diceva che non sono stati in totale accettazione di quest'ultimo.

Vita privata

Hendrik sposò Aletta Catharina Kaiser, la figlia di Johann Wilhelm Kaiser che era un direttore di scuola di incisione di Amsterdam e un professore di belle arti. Nel 1982, ha progettato i primi francobolli olandesi.
È interessante notare che, Aletta è anche la nipote di Frederik Kaiser, professore di astronomia di Hendrik che aveva fortemente influenzato lui diventare un fisico.
Hendrik e Aletta ebbero tre figli. Si credeva che il primogenito, Geertruida Luberta Lorentz, ha continuato a diventare un fisico, proprio come suo padre.
Hendrik continuò il suo lavoro nella fisica fino alla fine della sua vita. Morì il 4 febbraio 1928 dopo essere diventato gravemente malato, a Haarlem, Olanda. Come descritto da Owen W. Richardson, un premio Nobel, funerale di Hendrik ha avuto luogo a mezzogiorno il 10 febbraio a Haarlem. A esattamente 12, stato telegrafo e telefono servizi dell'Olanda erano in fase di stallo per tre minuti rendere omaggio a "La più grande Olanda uomo abbia mai prodotto."
Il funerale è stato frequentato da molti dei colleghi fisici distinti da tutto il mondo e di Hendrik e anche dal Presidente, Sir Ernest Rutherford, che ha rappresentato la Royal Society.

Premi e riconoscimenti

Oltre ad essere un destinatario del premio Nobel, Hendrik Lorentz ha ricevuto altri numerosi riconoscimenti per il suo eccezionale lavoro. Egli fu membro onorario LMS nel 1898 e fu eletto Fellow della Royal Society nel 1905.He è stato il relatore al Congresso internazionale nel 1908, è stato insignito della medaglia di Rumford dalla Royal Society nel 1908 e la medaglia Copley nel 1918. Viene anche eletto Fellow della Royal Society of Edinburgh nel 1920.
Hendrik Lorentz, anche se non totalmente riconosciuto per il suo lavoro di botanica era in realtà l'autore di alcuni taxa di pianta. Ha anche co-scritto un paio di libri con altri botanici. Il cratere di Lorentz nella luna prende il nome da lui.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici