Passa ai contenuti principali

Biografia di William Thomson | Scienziati famosi.


clip_image031

Primi anni di vita:

William Thomson nacque a Belfast, in Irlanda, 26 giugno 1824 al barone Kelvin di Largs. William alla Glasgow University all'età di 10 anni. Questa tenera età non è abbastanza insolita come si potrebbe pensare, a quel tempo le università in Scozia in una certa misura ha gareggiato con le scuole per gli allievi junior più capaci. William Thomson è laureato da Glasgow e Cambridge mostrando abilità precoce in matematica e fisica. Divenne professore di filosofia naturale presso Glasgow in età molto giovane.

Contributi e realizzazioni:

Dopo aver studiato alcuni dei contributi di ricerca di Thomson, fateci commentare le innovazioni che ha introdotto nella didattica presso l'Università di Glasgow. Ha introdotto il lavoro di laboratorio nei corsi di laurea, mantenendo distinte dal lato matematico questa parte del lavoro. Un altro delle opere famose di Thomson fu suo progetto congiunto con Tait per produrre il loro testo famoso trattato di filosofia naturale che hanno iniziato a lavorare nel 1860s iniziale. Hanno lavorato, pubblicando un notebook avanti e indietro a vicenda su questo grande progetto che Thomson immaginato come coprendo tutte le teorie fisiche.
Thomson raggiunto la sua più grande fama attraverso un evento che abbiamo ancora da discutere. Era sempre molto interessato nel miglioramento della strumentazione fisica, e Thomson progettato e implementato molti nuovi dispositivi, tra cui il galvanometro a specchio che è stato utilizzato nelle prime trasmissioni di successo telegrafo sostenuta in cavo sottomarino transatlantico. Lord Kelvin fu creato per il suo lavoro sul primo cavo transatlantico. Thomson aveva aderito a un gruppo di industriali alla metà degli anni 1850 su un progetto per posare un cavo sottomarino tra l'Irlanda e Terranova. Ha svolto diversi ruoli in questo progetto, essendo il Consiglio di amministrazione e anche il ruolo di consulente in materia elettrica teorica.
Ha contribuito a sviluppare la seconda legge della termodinamica, e Kelvin ha sostenuto che la questione chiave nell'interpretazione della seconda legge della termodinamica è la spiegazione dei processi irreversibili. Egli ha osservato che se l'entropia è sempre aumentato, l'universo sarebbe in definitiva raggiungere uno stato di uniformità di temperatura ed entropia massima da cui non sarebbe possibile estrarre qualsiasi lavoro. Questo chiamò la morte termica dell'universo. Pertanto egli propose una teoria termodinamica basata sulla dominanza del concetto di energia, su cui ha creduto tutti fisica dovrebbe essere basata. Ha detto che le due leggi della termodinamica espresso l'indistruttibilità e dissipazione di energia. Dal 1847 Thomson aveva già guadagnato una buona reputazione come scienziato quando ha frequentato la British Association per la riunione annuale di avanzamento della scienza di Oxford dove ha dichiarato che "non c'è niente di nuovo da scoprire in fisica in questo momento. Tutto ciò che rimane è una misurazione più precisa."
In quella riunione, ha sentito James Prescott Joule sostengono per la mutua convertibilità del calore e del lavoro meccanico e per la loro equivalenza. Nel 1848, ha fornito solo una definizione operativa di temperatura. Propose una scala di temperatura assoluta in cui un'unità di calore che passa da un corpo A un corpo B produce lo stesso effetto meccanico, qualunque sia il numero. Tale scala sarebbe abbastanza indipendente dalle proprietà fisiche di qualsiasi sostanza specifica. Nella sua pubblicazione, Thomson ha scritto:
"La conversione di calore (o calorico) in effetto meccanico è probabilmente impossibile, certamente da scoprire."
Uno dei casi più chiari di questa interazione è nella sua stima dell'età della terra. Dato il suo lavoro giovanile sulla terra e il suo interesse nella conduzione del calore, non è una sorpresa che ha scelto di indagare il raffreddamento della terra e di fare inferenze storiche dell'età della terra dai suoi calcoli. Thomson era un creazionista in senso ampio, ma egli non era un geologo di inondazione'.' Egli ha sostenuto che le leggi della termodinamica operassero dalla nascita dell'universo e prevedessero un processo dinamico che portasse all'organizzazione ed evoluzione del sistema solare e di altre strutture, seguite da una morte di calore graduale.
Thomson era anche un velista, come egli era molto interessato nel mare. Ha introdotto un metodo di suono d'altura, in cui un filo in acciaio armonico sostituisce una linea di terra ordinaria. Il filo scivola così facilmente verso il basso che "flying soundings" può essere preso mentre la nave sta andando a tutta velocità. Un manometro per registrare la profondità della zavorra è stato aggiunto da Thomson.
Di conseguenza, delle opere meravigliose di Thomson non esiste una corrispondenza come erano uniche e hanno aiutato l'uomo nello svolgimento delle loro faccende quotidiane. Come molti altri scienziati alcune delle previsioni di Thomson sono state dimostrate false ma questo grande uomo ha vinto un numero di lauree honoris causa per il suo lavoro classico ed è classificato tra gli scienziati più famosi della storia, come il suo notevole lavoro è diventata i testi standard per molte generazioni di scienziati.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…