Passa ai contenuti principali

Biografia di Thabit ibn Qurra | Scienziati famosi.


clip_image006
Al-Sabi Thabit ibn Qurra al-Harrani (836 –901) è stato un astronomo e matematico Nato nell'odierna Turchia, meglio conosciuto per tradurre greco classico funziona su astronomia e scoperto un'equazione per determinare i numeri amicabili. Era un medico di Valentiniano Mandean, che era conosciuto come Thebit in latino.

Primi anni di vita:

Thabit era un membro della setta religiosa Sabian. Il suo patrimonio è stato forte in venerazione pagana delle stelle e tradizioni della cultura ellenistica. Questo sfondo, e in particolare la sua conoscenza del greco e l'arabo, lo ha reso una prospettiva allettante per recinto in una particolare comunità di studiosi, il Banu Musa e loro cerchio a Baghdad. Thabit sembra di essere stata invitata ad unirsi a questo cerchio da un membro della famiglia, il ibn Muhammad ibn Musa matematico Shakir, che ha riconosciuto il suo talento e potenziale.
Thabit, successivamente venuto a fama dopo il viaggio a Baghdad, quando fu invitato da Muhammad bin Musa bin Shakir, uno dei fratelli Banu Musa. Egli visse a Baghdad e si è occupato con matematica, astronomia, meccanica, medicina e filosofia.

Contributi e realizzazioni:

Thabit è accreditato con dozzine di trattati, che coprono una vasta gamma di settori e argomenti. Mentre alcuni sono stati scritti nel suo nativo siriaco, la maggior parte sono state composte in arabo. Thabit era trilingue, un'abilità che gli ha permesso di svolgere un ruolo chiave nel movimento traduzione di Baghdad del IX secolo. Tradusse opere da sia siriaco e dal greco in arabo, creazione di arabo versioni delle scritture importanti ellenistiche e greche. Molte delle traduzioni in arabo di Thabit sono le versioni solo extant di importanti opere antiche.
La teoria astronomica medievale di trepidazione degli equinozi è spesso attribuita a Thabit. Ha sviluppato una teoria circa la trepidazione e l'oscillazione dei punti equinoziali, di cui molti studiosi dibattuto nel Medioevo.
Secondo Thabit Copernico determinò la lunghezza dell'anno siderale in 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 12 secondi (un errore di 2 secondi). Copernico basato sua pretesa sul testo latino attribuito a Thabit. Thabit ha pubblicato le sue osservazioni del sole. Nei settori della meccanica e della fisica, egli potrebbe essere riconosciuto come il fondatore della statica. Egli ha osservato le condizioni di equilibrio dei corpi, travi e leve. Thabit ha scritto anche su argomenti filosofici e cosmologici, mettendo in discussione alcuni dei fondamenti del cosmo aristotelico.
Ha rifiutato il concetto di Aristotele l'essenza come immobile, suggerire una posizione Rosenfeld e gregoriano è in armonia con la sua anti posizione aristotelica di concedere l'uso del movimento in matematica. Thabit scrisse anche importanti trattati legate a problemi di Archimede in statica e della meccanica. Oltre a tutti questi contributi ha anche fondato una scuola di traduzione e supervisionato la traduzione di un ulteriore cospicuo numero di libri dal greco in arabo.
Tra le scritture di Thabit un gran numero sono sopravvissute, mentre molti non sono presenti. La maggior parte dei libri sono sulla matematica, seguita da medicina e astronomia. I libri sono stati scritti in arabo, ma alcuni sono in siriaco. Nel Medioevo, alcuni dei suoi libri sono stati tradotti in latino da Gherard di Cremona. Negli ultimi secoli, un numero dei suoi libri è stati tradotto in lingue europee e pubblicato. Gli sforzi di Thabit fornito un fondamento per proseguire il lavoro nelle indagini e riforma dell'astronomia tolemaica. La sua vita è indicativo del fatto che gli individui da una vasta gamma di sfondi e religioni ha contribuito alla fioritura delle scienze come astronomia nella cultura islamica.

Morte:

Thabit morì a Baghdad. Thabit e suo nipote Ibrahim ibn Sinan ha studiato le curve che sono necessarie per fare delle meridiane che è lodevole ed è una grande fonte di ispirazione per gli studenti.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…