Biografia di Svante Arrhenius | Scienziati famosi.


clip_image004
Svante Arrhenius è stato un fisico svedese chimico fisico che formulò la teoria della dissociazione elettrolitica. Uno dei padri fondatori di chimica fisica, Arrhenius anche presentare un modello rivoluzionario dell'effetto serra. Ha vinto il premio Nobel 1903 per la chimica per i suoi contributi brillanti.

Primi anni ed educazione:

Nato il 19 febbraio 1859 vicino a Uppsala, in Svezia, padre di Svante Arrhenius ha lavorato per l'Università di Uppsala come un ispettore della terra. Un prodigio di infanzia, Arrhenius imparò a leggere e anche risolvere problemi di matematica semplice quando aveva solo 3. Ha ricevuto la sua prima educazione presso la rinomata scuola cattedrale di Uppsala. Dopo aver completato la laurea nel 1878, Arrhenius ottenne il dottorato nel 1884 all'Università di Uppsala, dove ha vinto anche l'il titolo onorifico di docente dello stesso anno.

Contributi e realizzazioni:

Svante Arrhenius inviato sua tesi di 150 pagine per quanto riguarda la conducibilità degli elettroliti a diversi scienziati famosi in tutta Europa. Wilhelm Ostwald sono rimasto molto colpito, e fece anche un viaggio ad Uppsala per reclutare Arrhenius per la sua squadra di ricerca.
Arrhenius estesamente ha ampliato la sua teoria ionica nel 1884 e ha dato le definizioni dettagliate per acidi e basi. Ha ricevuto un stipdent di viaggio dalla Accademia reale svedese delle scienze nel 1886. Arrhenius ha rivoluzionato lo studio degli elettroliti, affermando che gli elettroliti sono separati in ioni quando non c'è nessuna corrente che fluisce attraverso la soluzione.
Polemiche per quanto riguarda le cause delle età di ghiaccio ha portato Arrhenius per compilare il modello di clima più in anticipo dell'influenza dell'anidride carbonica atmosferica, che ha presentato in "The Philosophical Magazine" nel 1896. Divenne quindi il primo scienziato a discutere l'effetto dell'attività industriale sul riscaldamento globale. Arrhenius eseguito anche approfondite ricerche sulle tossine batteriche e vari veleni animali e vegetali.

Vita e morte successive:

Svante Arrhenius ha subito un grave attacco di catarro intestinale acuta nel settembre del 1927. Morì pochi giorni dopo, il 2 ottobre 1927. Sepolto a Uppsala, Arrhenius era di 68 anni.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici