Passa ai contenuti principali

Biografia di Friedrich agosto Kekulé | Scienziati famosi.

Primi anni di vita Friedrich agosto Kekulé era uno scienziato tedesco che è entrato in questo mondo il il 7 settembre 1829. Luogo di nascita egli era Darmstadt, Germania. Inizialmente, egli utilizza per studiare al Ginnasio locale ma più tardi ha ottenuto ammesso nell'Università di Giessen per studiare architettura secondo i desideri del padre. È stato osservato a scuola che egli era un grande matematico ed era anche abbondantemente bravo a disegnare. Chimica era un argomento complesso con difficoltà di strutture molecolari organiche ma era talento matematico di Kekulé, eccezionale memoria e suo intelletto per lo spazio che era così eccezionale al misterioso problema strutturale.
Famiglia di Kekulé era ben da fare e lo sostenne con i suoi studi e lo mandò a Parigi. Lì strinse amicizia con un rinomato chimico di nome Charles Gerhardt. Le teorie di Gerhardt è diventato il fondamento per la sua teoria di Valenza. Ha anche lavorato con Charles Wurtz e Jean Baptiste Dumas, che possedeva un'unica scuola di chimica organica in Europa che ha dato il concorso per le scuole in Germania. Quando è stato fatto con i suoi studi a Parigi, si trasferì a Londra e assistita John Stenhouse con il suo lavoro. Lavorò anche con Reinhold Hoffmann e William Williamson più tardi. Kekulé ha lavorato presso Heidelberg dall'anno 1855 per l'anno 1858.

Contributi e realizzazioni

Alla fine del 1858 fu un professore di chimica presso Ghent sua professione scientifica si è conclusa presso l'Università di Bonn. Questo era il posto dove aveva lavorato dal 1867 fino al 1896 che è stato l'anno della sua morte. Durante questo lungo periodo, Kekulé fatto grandi contributi nel campo della chimica organica e anche per l'industria chimica tedesca. Suoi studenti dall'Europa è venuto a prendere il capo cattedre e condurre laboratori industriali.
Kekulé era pedante ma non un grande sperimentatore. Era davvero bravo a risolvere i problemi che sono stati collegati con l'architettura delle nuove molecole organiche che erano essere isolata da flora e fauna viene creato nei laboratori. Kekulé ha rivelato che il clandestino della chimica organica era l'atomo di carbonio e sua tetravalency. Il carbonio ha una capacità esclusiva di collegare molte combinazioni isomerica in lunghe catene.
Kekulé migliori dando alla chimica organica è stata la chiave per il problema della struttura del benzene (C6H6). Nel 1865, ha spiegato la soluzione a questo rompicapo con le seguenti parole, "lì mi sono seduto e ha scritto mia Lehrbuch, ma esso non procedere bene, la mia mente era altrove. Ho girato la sedia al camino e sono mezzo addormentato. Ancora una volta gli atomi gamboled davanti ai miei occhi. Gruppi più piccoli questa volta tenuto modestamente allo sfondo. Occhi della mente, addestrati da visioni di tipo analogo, ora distingue più grandi formazioni di varie forme. Lunghi filari, in molti modi più densamente aderito; tutto in movimento, avvolgimento e rotazione come serpenti. E Guarda, cos'era quello? Un serpente ha afferrato la coda, e beffardamente la forma si girò davanti ai miei occhi. Come se colpito da un fulmine mi sono svegliato. Anche questa volta ho trascorso il resto della notte lavorando le conseguenze". Il benzene anello strutturato è l'emergere del sogno di Kekulé. Kekulé partì da questo mondo il 13 luglio 1896.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…