Biografia di Elizabeth Blackwell | Scienziati famosi.

Primi anni di vita:

Elizabeth Blackwell Nato il 3 febbraio 1821, fu il primo medico donna negli Stati Uniti. Lei fu la prima donna apertamente identificata per laurearsi in medicina, un pioniere nell'educare le donne in medicina negli Stati Uniti ed era prominente nel movimento dei diritti delle donne emergenti.
Parlando della vita educativa di Elizabeth, fu respinta da tutte le principali scuole a cui ha applicato e quasi tutte le altre scuole. Quando la sua domanda arrivati all'Università di medicina di Ginevra a Ginevra, New York, l'amministrazione ha chiesto agli studenti di decidere se ammetterla o no. Gli studenti, secondo come riferito credendo che fosse solo uno scherzo, ha approvato la sua ammissione.
In un primo momento, è stata mantenuta anche da dimostrazioni medica Aula, come inadatto per una donna, ma molto presto gli studenti iniziato sempre colpito dalla sua capacità e persistenza. Infine si è laureata prima nella sua classe nel 1849, diventando il primo medico donna della medicina nell'era moderna. Ha lavorato in cliniche a Londra e Parigi per due anni e studiato ostetricia presso La Maternité dove contrasse "purulenta opthalmia" da un giovane paziente. Quando Blackwell perso di vista in un occhio, tornò a New York nel 1851, rinunciare il suo sogno di diventare un chirurgo.
Dopo il ritorno a New York City, ha applicato per diverse posizioni come un medico, ma è stata rifiutata perché era una donna. Blackwell, poi, stabilito una pratica privata in una stanza in affitto, dove sua sorella Emily, che aveva anche perseguito una carriera medica, presto si unì a lei. Loro dispensario modesto divenne l'infermeria di New York e il College per le donne, operate da e per le donne. Dottor Blackwell anche continuò a combattere per l'ammissione delle donne nelle scuole di medicina. Nel 1860 che ha organizzato un'unità di medici in campo femminile durante la guerra civile in cui forze Nord ha combattuto contro quelli del sud sopra, tra le altre cose, la schiavitù e la secessione.

Contributi e realizzazioni:

Dottor Blackwell non si arrese e continuò i suoi sforzi per aprire la professione medica per le donne. Nel 1857, Blackwell insieme a sua sorella Emily ha fondato la propria infermeria, denominato l'infermeria di New York per indigente donne e bambini. Durante la guerra civile americana, Blackwell addestrato molte donne essere infermiere e li mandò all'esercito dell'Unione. Molte donne erano interessate e ricevuto una formazione in questo momento. I suoi articoli e la sua autobiografia anche attratto l'attenzione diffusa e ispirato molte donne.
Ha anche iniziato a vedere donne e bambini in casa sua. Come ha sviluppato la sua pratica, ha scritto anche lezioni sulla salute, che ha pubblicato nel 1852 come le leggi della vita, con particolare riferimento all'educazione fisica delle ragazze.
Blackwell fu un oppositore precoce della circoncisione e a ha detto che "i genitori dovrebbero essere avvertiti che questa brutta mutilazione dei loro figli comporta gravi pericoli, sia per la loro salute fisica e morale. Lei era un sostenitore dei diritti delle donne e per la vita. La sua guida di educazione femminile è stato pubblicato in Spagna, come era la sua autobiografia. Blackwell aveva anche legami al movimento dei diritti delle donne fin dai suoi primi giorni. Lei era orgogliosamente proclamata come un pioniere per le donne in medicina più presto la convenzione è sospesa a Rochester, New York, due settimane dopo Rights Convention della prima donna a Seneca Falls.
Nel 1856, adottò Katherine "Kitty" Barry, un orfano di origine irlandese, che fu suo compagno per il resto della sua vita.

Vita successiva:

Nel 1907 Blackwell fu ferito in una caduta da cui mai completamente ha recuperato. Morì il 31 maggio 1910, nella sua casa a Hastings in Sussex dopo un ictus. Fu sepolta nel giugno 1910 nel cimitero di Saint Mun Kilmun un posto che amava in Argyllshire, nelle Highlands della Scozia.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici