Tempio di Zeus Olimpio, Atene | Enciclopedia di Storia Antica.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

Il Tempio di Zeus Olimpio ad Atene, conosciuto anche come l'Olympieion, è stato costruito nel corso dei secoli a partire nel 174 A.C. e solo infine completato dall'imperatore romano Adriano nel 131 CE. Insolitamente alte colonne e il layout ambizioso fatto tempio uno dei più grandi mai costruite nel mondo antico.
clip_image009
Il Tempio di Zeus Olimpio, Atene
Cenni storici
Trova a sud-est dell'Acropoli di Atene vicino il fiume Ilissos, il tempio sarebbe diventato il più grande della città. Il sito presenta testimonianze di insediamenti del periodo neolitico mentre Pausanias ha sostenuto che l'antico Santuario di Zeus in primo luogo è stato creato presso il sito dalla mitica figura di Deukalion. Le prime testimonianze archeologiche di un tempio nella zona risalgono al VI secolo A.C.. Il tiranno Pisistrato il giovane cominciò a costruire una nuova e molto più grande tempio dorico nel 515 A.C.. I piani sono stati inventati dagli architetti Antistates, Callaeschrus e Antimachides ma lavoro ' no ulteriore rispetto alla base di calcare prima Peisistratos fu deposto e il progetto fu abbandonato.
Adriano, il grande ellenisti, finalmente riuscito a finire uno dei più grandi templi mai antichi.
Lavori di costruzione ripresero nel 174 A.C. sotto Antiochos IV Epifane, re di Siria. Ha impiegato le competenze del romano architetto Cossutius e 163 a.c. le colonne e trabeazione del tempio corinzio ora finalmente sono stati eretti. Purtroppo, ancora una volta il progetto è caduto nel dimenticatoio dopo la morte di Antiochos. Un altro paio di secoli passati prima non meno una figura di Hadrian, durante il suo soggiorno ad Atene tra 124 e 125 CE, ha preso la costruzione di nuovo. Silla aveva effettivamente rubato alcune delle colonne nell'86 A.C. per il riutilizzo nel tempio di Giove di Roma e Augustus aveva dilettato un po' con la ricostruzione del tempio all'inizio 1 ° secolo D.C. ma fu Adriano, il grande ellenisti, che finalmente riuscito a finire uno dei più grandi mai antichi templi in 131 CE.
clip_image010
Tempio di Zeus Olimpio, Atene
Tra 124 e 132 CE una parete di recinto rettangolare fu costruita intorno al tempio, Terme romane sono state aggiunte al sito, e un monumentale arco 18 m di altezza, arco di Adriano, situato all'ingresso della nuova zona Santuario. Anche in 131/2 CE, il Tempio di Zeus Panhellenios è stato costruito a sud del tempio principale e a 150 CE il Tempio di Kronos e Rhea aggiunto nelle vicinanze. Questi edifici sono stati poi racchiuso all'interno del complesso principale il muro di valeriana, una fortificazione costruita tra 256 e 260 CE. Nel 450 CE l'Olympieion Basilica fu costruita lungo il lato settentrionale del muro originale precinct.

Layout & dimensioni

Il tempio è stato dato supplementare grandezza di essere costruito in un open space di 250 x 130 m. Questa zona era racchiuso da un muro basso poros rinforzato con colonne corinzie regolarmente spaziate lungo la faccia interna. Un cancello di propileo in marmo di Hymettan è stata posta nell'angolo nord-ovest del muro. Nel centro di questo rettangolo marmo massiccio tempio di Zeus misurato 110.35 x 43,68 m. Le colonne corinzie sono insolitamente alte a 17,25 m e hanno un diametro di 1,7 m e 20 flauti. Lato lungo ha presentato 20 colonne ciascuno e i lati corti 8 (ditteri octastile). Questi sono stati disposti in doppia fila lungo la lunghezza e tripla fila a ogni lato corto. Così ci erano originariamente 104 colonne. Le colonne sono ricoperte da capitelli corinzi altamente decorativi scolpiti da due massicci blocchi di marmo. All'interno della cella erano giganteschi crisoelefantina (oro e avorio) statue di Zeus e benefattore principale del tempio Adriano, che è stato dato uguale status al grande Dio greco.
clip_image011
Capitello corinzio, Tempio di Zeus, Atene
Il tempio ha subito nei secoli e gran parte del suo materiale è stato riutilizzato in altri edifici affinché oggi solo 15 delle colonne del tempio sono ancora in piedi, 2 nell'angolo sud-ovest e 13 nell'angolo sud-est. Un'altra colonna crollata di recente nel 1852 CE in una tempesta e ora si trova in tutto il sito con la sua colonna batteria pittorescamente sparse lungo una linea perfetta.
Traduzione autorizzata dal sito: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica