Passa ai contenuti principali

Tanjavur | Enciclopedia di Storia Antica.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

Definizione

clip_image015
Tanjavur (Tanjore) è un sito del tempio nella regione del Tamil Nadu di India del sud. Tanjavur fu la capitale del grande re Chola (Cola) Rajaraja ho ed è stato lui che ha commissionato il magnifico tempio del sito, il Brihadishvara, in CE l'inizio del XI secolo. Molti altri templi e santuari sono stati aggiunti nel corso dei secoli rendendo Tanjavur, uno dei più importanti e più visitati siti storici in India oggi.

Il Tempio di Brihadishvara

Conosciuto anche come il Rajarajeshvara, dopo il re che l'ha costruita, il Tempio di Brihadishvara (o Brhadisvara) fu costruito tra c. 995 e 1025 CE utilizzando booty di guerra Chola e tributo dallo Sri Lanka. Il tempio era dedicato al Dio indù Shiva. Raggiunge un'altezza di 63 metri, è il tempio più alto edificio in India. L'intero complesso rettangolare misura circa 140 x 75 metri ed è circondato da un muro con nicchie interni regolari. All'interno del complesso sono vari santuari secondari e un ingresso monumentale porta doppia (gopura).
Raggiunge un'altezza di 63 metri il Brihadishvara è il tempio più alto in India.
Il Tempio di Brihadishvara di due piani è costruito su un'alta piattaforma di base dadoed. La Torre di granito (vimana), che si erge in tredici i livelli di diminuzione del Sacro garbhagriha (santuario interno), è sormontata da una struttura a cupola che poggia su un blocco di granito quadrato singolo 7.7 m circa 80 tonnellate di peso. L'edificio dispone di un portico davanti all'ingresso (mandapa) con 36 colonne, e ci sono due ulteriori ingressi alla base della torre su ogni lato. Tutti i tre ingressi sono decorati con sculture di figura guardiano, alcune doppie a grandezza naturale e vengono avvicinati da una rampa monumentale riccamente intagliata di scale. Centinaia di nicchie degli esterni sono decorate con sculture di figure divine (murti) – soprattutto Shiva e Devi, teste di Leone (Tirthankara) e forme di ventilatore.
Il tempio era allestito su un preciso piano di 16 x 16 piazze, un progetto noto come padmagarbhamandala nell'architettura Dravida dell'India meridionale. L'interno contiene il passaggio tipico per adoratori eseguire in questo caso una circumambulazione, su due livelli. Il garbhagriha contiene un 4 metri alto Shiva linga (fallo). C'è una piattaforma di snapana, troppo, per il bagno rituale del Dio che si trova all'interno di un portico (ardhamandapa). Immagini per decorare le pareti interne, e, una volta nascosti da successive Nayaka quadri d'epoca, questi includono immagini fini di Rajaraja I, suo consigliere spirituale o guru e suoi tre regine. Altri soggetti includono un Nataraja (Shiva come il Signore della danza) che era la divinità del clan di Chola (kuladevata).
clip_image016
Rajaraja ho Mural, Tanjavur
Rararaja I (r. 985-1014 CE) e suo figlio Rajendra (r. 1012-1044 CE) entrambi riempii il tempio con bronzo scultura, comprese le immagini dei re e le loro regine, su cui erano appesi preziosi gioielli. Come indicato nelle iscrizioni, i Chola anche pagato per offerte periodiche di incenso, cibo e fiori e ha assicurato che il tempio era ben mantenuto da assistenti e non meno di 400 ragazze che ballano – un aspetto sempre più importante di indù culto da quel momento in poi. Fondi sono stati anche acquisiti dalla compartimentazione terreno circostante che sarebbe stato controllato dai sacerdoti e il reddito utilizzato per la manutenzione del tempio. Infatti, un'intera comunità ha presentato presso il sito e incluso commercialisti, commercianti e amministratori, creazione di un modello che sarebbe stato copiato in altri siti tempio indiano da allora in poi.
clip_image017
Ingresso monumentale, Tempio di Brihadishvara, Tanjavur
I gopura
Il gopura a Tanjavur sono due enormi porte monumentali che conducono al composto dominato dal tempio Brihadishvara. Essi sono gli esempi più presto maturi della forma in India del sud. Costruito sul lato orientale del complesso, l' esterno gopura ha cinque piani e quella interna tre. Ogni gopura ha un ingresso si trova in centro, dando accesso a una singola camera di due piani su ciascun lato di esso. Il gopura a Tanjavur sono unici perché ogni facciata (interno ed esterno) non è identico come esempi successivi. Le facciate esterne ogni sono grandi due dvarapala (guardiani del portello), nonché figura scultura in loro molte nicchie e forme di grande ventilatore decorativo. Parte superiore di ogni gopura è coronato con una massiccia shala o tetto a botte. Alla fine in altri siti dei gopura sarebbero diventato ancora più grande e più spettacolare che i templi stessi.
Altri edifici del complesso includono il Nandi mandapa portico, situato direttamente tra il gopura e il Tempio di Brihadishvara. Un'aggiunta successiva al sito che si trova all'estremità opposta per il gopura è il Santuario di papero, costruito nel c. 1750 CE.
Traduzione autorizzata dal sito: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…