Passa ai contenuti principali

Plotino | Enciclopedia di Storia Antica.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

Definizione

clip_image014
Plotino (c. 204-270 D.C.) era un filosofo platonico Nato a Licopoli, Egitto. Sebbene la storia della sua vita fu scritto dal suo allievo porfido, pochi dettagli biografici sono inclusi perché Plotino ha rifiutato il mondo fisico delle apparizioni a favore del Regno della mente e considerato degno di menzione trivialites come sua data di nascita, famiglia, discendenza e sforzi personali. All'età di 28 anni ha iniziato un corso di studi con il platonico ammonio sacca che ha profondamente influenzato la sua vita. Già studente di filosofia, Plotinus si dedicò completamente alla disciplina, assorbendo i dialoghi di Platone e il commento del Maestro su di loro. Concetto di Plotino della mente divina e lo scopo dell'esistenza mortale ha esercitato un'influenza enorme su tutti e tre grandi religioni monoteistiche del mondo e, per questo motivo, molti lo considerano il filosofo più significativo del mondo antico. Egli è il fondatore della scuola di pensiero conosciuta come neoplatonismo; un numero significativo di famosi scrittori antichi, teologi, politici, generali e filosofi ora è riconosciuto come neoplatonici, anche se non si sarebbe riferita a se stessi di quell'etichetta. Filosofia di Plotino è stata registrata nelle Enneadi di porfido; ha scritto niente di se stesso. Morì a Roma all'età di 66 anni.

Viaggi e vita in anticipo

Casa Natale di Plotino presso la colonia greca di Licopoli, Egitto suggerisce fu probabilmente greca, ma questo è incerto. Tutto ciò che si conosce della sua vita è ciò che ha permesso il suo allievo porfido per registrare. Nei tardi anni venti, che perseguono un interesse in filosofia, Plotinus è andato ad Alessandria d'Egitto, che era allora un centro intellettuale che rivaleggiava con Atene. Fu deluso con le filosofie plebeo sentì viene insegnato come 'profonde verità' e costantemente stava diventando sempre più frustrato e disilluso quando un amico ha suggerito e ' venuto da un discorso del filosofo platonico Ammonius Saccas (che era anche l'insegnante del teologo cristiano Origene). Plotino è andato alla conferenza e immediatamente dichiarò che la sacca era l'insegnante che aveva cercato per tutta la sua vita. Dopo dieci anni di studio sotto sacca, Plotinus Unito la campagna militare dell'imperatore Gordiano III di Persia al fine di imparare filosofia persiana e indiana. Quando Gordiano fu assassinato dalle sue truppe e la campagna è crollato, Plotinus viaggiato ad Antiochia e poi a Roma dove rimase per il resto della sua vita.
Filosofia di Plotino è stata registrata nelle Enneadi di porfido; ha scritto niente di se stesso.

Plotino e il neoplatonismo

Neoplatonismo è un termine moderno che definisce la rinascita del pensiero platonico, miscelato con elementi di misticismo e cristianesimo, che fiorì nel III secolo D.C., con l'opera di Plotino e si è conclusa con la chiusura dell'Accademia di Platone dall'imperatore Giustiniano nel 529 CE. Si deve sottolineare che il termine 'Neoplatonismo' non è una denominazione moderna e né Plotinus né coloro che è venuto dopo di lui sarebbe etichettato se stessi 'Neoplatonici' ma avrebbe semplicemente si consideravano gli studenti e gli insegnanti del pensiero di Platone. A differenza di categorizzazioni accademiche moderne, essi non ha considerato lo studio delle opere di Aristotele a essere fondamentalmente diverso dallo studio dei concetti di Platone. Per l'antiche neoplatonici, Aristotele era un platonico e importante, come aveva studiato direttamente con il maestro. Aristotele, quindi, invece di essere insegnato come una filosofia separata, è stato studiato in preparazione per la lettura di Platone. Plotino ha tenuto che, solo perché Aristotele in disaccordo con il suo maestro su alcuni punti, questo non significa lo studente si è rotto da insegnamenti del suo maestro e nulla è stato trovato nell'opera di Aristotele che fondamentalmente ha contraddetto visione di Platone, nemmeno loro disaccordo sulla teoria delle forme di Platone.
Porfido ha scritto e modificato insegnamenti in sei gruppi di nove chiamato le Enneadi di Plotino (che è semplicemente greco per 'nove') e anche ha fatto del suo meglio per scrivere la biografia del suo Maestro, ma senza molto successo. Insistenza di Plotino sulla vita della mente significava che piccoli dettagli della vita quotidiana erano sotto preavviso. È noto, tuttavia, che corrispondeva con un numero di altri filosofi, tra i quali Cassius Longinus, amico e consigliere alla regina Zenobia di Palmira, che fu giustiziato quando è stata sconfitta da Aureliano nel 273 CE.

La filosofia delle Enneadi

Le Enneadi sviluppare cosmologia platonica e la sua insistenza su una verità ultima che si trova oltre il mondo dei nostri sensi. Plotino chiama questa verità 'Uno' o il 'bene' ma, come questa verità non ha limiti, non è stato mai creato e non può mai essere distrutta; è davvero oltre il potere delle parole per descrivere, anche se l'etichetta di Plotino di nous, 'Mente divina', si avvicina di più. Lo scopo di studiare filosofia è quello di risvegliare l'anima per la presenza di questa mente divina, questo nouse permettono di dedicare correttamente la propria vita al suo inseguimento - un concetto che avrebbe un effetto immenso su sant'Agostino di Ippona e la sua concezione del Dio cristiano e il cristiano dovere nella vita. Plotino ha scritto, "Il Dio non è esterno a chiunque, ma è presente con tutte le cose," che si riflette nella visualizzazione di Agostino di Dio nel suo lavoro Città di Dio.
Filosofia di Plotino è brevemente spiegato dagli studiosi Baird e Kaufmann:
Lo sviluppo di Platone di dualistico comprensione della realtà, Plotinus ha insegnato che la vera realtà si trova 'oltre' il mondo fisico. Questa "realtà oltre la realtà" non ha limiti e quindi non può essere descritto dalle parole, dal parole invariabilmente hanno dei limiti. Plotino, nuovo prestito da Platone, chiama questa ultra-realtà il 'buono' o 'Uno'. Il One/bene non ha limiti ed è quindi sommamente giusto che causa un overflow o 'emana' per produrre 'Intellettuale-principio' o 'Mente divina' - nous. Questo principio intellettuale, a sua volta, causa un overflow e 'Divino-anima' emana da essa. Questo processo continua come divino-anima genera il mondo materiale. Il livello più basso dell'emanazione, all'estremo più lontana dal One/bene, è l'assoluta formlessness e irrealtà della materia. L'obiettivo della filosofia è quello di risvegliare gli individui alla realtà di là del mondo materiale. Ma la filosofia da solo non può prendere una persona per la realtà più alta di quella. Solo esperienza mistica può unire un individuo con uno (540).
A Plotino, ciò che noi chiamiamo 'male' è causato dal nostro attaccamento alle cose di questo mondo che impediscono la nostra completa devozione alla mente divina. Gli oggetti dei nostri desideri e gli affetti non sono, di per sé, 'cattivo' ma sono solo così in quanto ci tengono dallo scopo della nostra vita: realizzando la mente divina. In questo modo, il cosiddetto "problema del male" (che gli Apologisti cristiani e altri hanno lottato con per secoli: se Dio è tutto buono, perché c'è il male?) è risolto nel senso che, sì, 'male' fa venire dalla mente divina ma non volutamente. Gli esseri umani causano 'male' scegliendo di attaccarsi ai piaceri terreni e gli oggetti di quei piaceri anziché della mente divina. Gli esseri umani, quindi, sono la causa del 'male' anche se gli oggetti di senso che ci legano sono forniti dalla mente divina.
In questo, le credenze Plotino sono simili a quelle del Buddha che ha detto, "da desiderio arriva il dolore, dal desiderio arriva la paura. Colui che è libero dal desiderio non conoscerai dolore né paura"e affermò che l'attaccamento al senso-oggetti di questo mondo era l'intera causa della sofferenza umana. Allo stesso modo, Plotinus postulato che la propria 'goal' in vita era un'unione mistica con la mente divina (come con Nirvana di Buddha) e ha sostenuto aveva raggiunto questa Unione se stesso quattro volte nella sua vita.

Conclusione

L'enfasi neoplatonico sul rifiuto della fisica a favore di quella spirituale, di un riconoscimento di una verità ultima e il riconoscimento di determinati set di tutte le leggi spirituali è venute dal lavoro di Platone, ma sotto mente acuta di Plotino, sono stati sintetizzati e sviluppato in una sorta di misticismo filosofico/religioso. È attraverso il lavoro degli Poltinus che il pensiero platonico avrebbe influenzato le strutture di credenze delle tre grandi religioni monoteiste dell'ebraismo, cristianesimo e Islam. Pensiero monoteista non ha avuto origine con Platone, ma i grandi pensatori che hanno sviluppato la struttura delle religioni monoteiste successive costruito su idee di Platone come espresso da Plotino e ulteriormente sviluppati dai suoi studenti Porpyry e Iamblicus. Il misticismo religioso di Plotino ancora attira le persone al giorno d'oggi ed è abbracciato dai seguaci di tutte le fedi.
Traduzione autorizzata dal sito: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…