Ferropolis: La città del ferro | Sorprendente mondo.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.
Vicino la città di Gräfenhainichen, in Germania, in un cielo aperto ex miniera, si trovano cinque enormi dismesso macchine industriali. Ci sono escavatori ruota secchio, benna continuo draghe, nonché impilatori, ciascuno dei quali misura fino a 130 metri di lunghezza e 30 metri di altezza. Queste grandi macchine una volta contribuito a scavare milioni di tonnellate di lignite all'aperto miniera di Luca-Nord. Quando il carbone si finiva nel 1990, Luca-Nord è stato arrestato e queste macchine sono state lasciate per formare un museo a cielo aperto chiamato Ferropolis: la città di ferro. Sullo sfondo insolito formato da questi giganteschi reliquie della storia industriale, circondato dall'invaso mio albero, è oggi una popolare impostazione per concerti, opera e musica festival. ferropolis-city-of-iron-2
Una scena da sciogliersi! Festival in Ferropolis. Photo credit
Dopo la seconda guerra mondiale e la successiva divisione della Germania, il governo comunista ha cominciato il saccheggio delle risorse naturali del paese per espandere la sua capacità industriale. Dipendenza del governo su lignite per alimentare la sua città e le fabbriche hanno portato a intensa attività estrattiva e tutte le zone di data mining individuali sparse sono state fuse in un'unica entità. Al relativo picco, industria estrattiva tedesca impiegato 60.000 lavoratori e prodotto 100 milioni di tonnellate di carbone all'anno, che è stato utilizzato per la fornitura di innumerevoli stazioni di energia, Carbone-bricchetta fabbriche e impianti carbonizzazione a bassa temperatura.
Luca-Nord è stata una delle miniere più piccole, ma solo tramite il confronto. La scala dell'operazione era enorme. La miniera coperto 1.915 ettari nella zona e 342 milioni di metri cubi di terra sono stati rimossi per produrre 70 milioni di tonnellate di lignite. L'operazione è stata, tuttavia, notevolmente inefficiente, e quando la Germania fu riunificata nel 1989, molti impianti obsoleti e miniere sono state chiuse. Luca-Nord cessato la produzione nel 1991.
Per alcuni anni, i macchinari hulking della miniera seduto per terra in attesa di essere portati via per il cantiere di demolizione. Ma invece, cinque macchine erano riunite in un altopiano a diventare Ferropolis, un memoriale ai 150 anni dell'estrazione di lignite. Un museo in un'ex centrale elettrica educa i visitatori circa la storia e lo sviluppo della tecnologia di estrazione di lignite, mentre il terreno circostante con sculture e monumenti artisticamente progettati forniscono un suggestivo scenario per spettacoli ed eventi. Il resto della miniera era allagato per creare un lago.
ferropolis-city-of-iron-4
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-14
Un escavatore da miniera TAKRAF 1521 pensionato, in Ferropolis. Photo credit
ferropolis-city-of-iron-11
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-8
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-12
Una vecchia zanzara in Ferropolis. Photo credit
ferropolis-city-of-iron-5
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-6
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-7
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-9
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-3
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-10
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-13
Crediti fotografici
ferropolis-city-of-iron-15
Vista aerea di Ferropolis. Photo credit
Fonti: www.ferropolis.de / Ilako / National Geographic / "nuovo paesaggio Design" di Robert Holden
Tradotto dal sito Web: Amusing Planet per scopi didattici.