Passa ai contenuti principali

Definizione di: Watt | Concetto, significato e che cosa è: Watt


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Nonostante la sua origine straniera, il watt di termine è inclusa nel dizionario Larousse online. Infatti, è il nome dell'ingegnere e matematico James Watt (1736-1819), uno scienziato che ha fatto un lavoro di grande importanza nel creare il motore a vapore.
Questo Scots inventato strumenti per applicazione di matematica dell'Università di Glasgow e ha costruito diversi motori di Newcomen finché arriva ad affinare e sviluppare il sistema. Nel 1784, ha depositato un brevetto per il motore a vapore e sedici anni dopo, andò a vivere a Heathfield Hall durante il suo ritiro, inglese una località alla periferia di Birmingham.
Per capire bene questo concetto, è necessario innanzitutto stabilire che di energia elettrica, che ha a che fare con la capacità del dispositivo di funzionare con una determinata quantità di 'carburante'. Collegando un dispositivo sotto tensione, energia che viene contro di lui comincia a fluire attraverso il conduttore e permette che il dispositivo si avvia attivare le funzioni per le quali è stato programmato. Esempio: una spia si accende quando si preme il tasto light. Energia non è una cosa che può creare o distruggere, ma piuttosto che si trasforma. Energia elettrica, ad esempio trasforma tutto ciò che permette di ottenere luce, calore, freddo o movimento.
Energia può essere misurata in diversi modi, a seconda di come viene rappresentato, cioè, a seconda si tratti di vento elettrico, idraulico, o calore. Per quanto riguarda l'energia idroelettrica (che trovate di liquidi), la potenza può essere misurata calcolando la quantità di litri possono essere trasferiti in un secondo, mentre il potere ti permette di sapere quanto velocemente energia elettrica si trasforma in calore, movimento, o in qualsiasi forma questo tipo di energia può essere convertita.
In altre parole, il potere (così rappresentato dal watt) istituito quanto velocemente può alzare la potenza. Si tratta di un'unità che viene utilizzato nel sistema internazionale di unità (SI) e che è scritto sotto il simbolo W, che deriva dalle basi del SI ed equivalente a 1 Joule al secondo (1J/s). Il Joule è la misura che è usata per contare la quantità di energia che viene utilizzata ed è rappresentato dalla lettera J. Ciò significa che se si mangia 1 Joule in un secondo, quindi sono essere consumare 1 watt di energia elettrica.
Come un'unità appartenente alla SI, watt è stato accettato al secondo Congresso dell'associazione britannica per l'avanzamento della scienza nel 1889 e da XI Conferenza generale pesi e misure che ha avvenuto nel 1960.
Ai sensi delle unità utilizzate nel settore dell'elettricità, il watt di termine è la potenza generata dalla differenza tra la corrente di un ampere (1 VA) e un watt. Tuttavia, dispositivi elettrici a bassa potenza possono essere definiti sulla base delle loro watt, mentre quelli ad alta potenza si basano su kilowatt (kW). Un kW è pari a 1.000 watt e 1,35984 CV (cavalli vapore).
Il megawatt, il cui simbolo è MW, è anche un'unità che è derivata dal watt. È equivalente a 1 milione di watt. Questa unità di misura viene utilizzata in motori elettrici, macchine laser e navi da guerra più grande.
Si noti che se distribuzioni di energia sono coerenti, che è il caso di quasi tutti i fornitori di energia elettrica, è sicuro e certo che la corrente che attraversa il circuito è anche maggiore l'importanza della potenza delle apparecchiature elettriche utilizzate. Al giorno d'oggi, le aziende in genere inviano una tensione inferiore a 220 V, motivo per cui spreca più energia e che i dispositivi alla fine prendere fuoco riducendo la tensione (perché lo spostamento negativo nel movimento elettrico).
Infine, sul consumo di un dispositivo elettrico, basta leggere la piastra di metallo che di solito è sulla parte posteriore dell'apparecchio. È molto importante che i dispositivi non sono alimentati a tensione inferiore a quella che è consigliata a loro. In caso di caduta di tensione, subito staccare la spina dalla presa o si può bruciare.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…