Definizione di: Vulnerabilità | Concetto, significato e che cosa è: Vulnerabilità


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

La vulnerabilità è la qualità di questo o uno che è vulnerabile (che rischia di essere esposti agli attacchi fisici o morali). Il concetto può essere applicato ad un individuo o un gruppo sociale, se è in grado di prevenire, resistere e far fronte con un impatto. Persone vulnerabili sono quelli che, per diversi motivi, non hanno questa capacità espansa e che sono quindi, in qualche modo, in una situazione di rischio.
In generale, anziani, donne e bambini sono considerati soggetti in situazioni di vulnerabilità. Questo disegno ha a che fare con le carenze o le differenze fisiche rispetto agli uomini, che naturalmente sono preparati ad affrontare certe minacce. Un tipico esempio di spiegare il concetto che la società ha paragonato la vulnerabilità è il vaso che è pronto a correre e dove i primi ad essere salvati sono sopra menzionati gruppi (bambini, donne e anziani). Quello che sembra, gli uomini hanno più possibilità di resistere e di aiutare coloro che sono più vulnerabili.
La vulnerabilità ha anche un link con le condizioni sociali e culturali. In questo senso, una persona che vive sulla strada è vulnerabile (esposto) a qualsiasi tipo di rischio (malattia, attacchi, voli, ecc.). Inoltre, una persona analfabeta è anche in una situazione di vulnerabilità, nella misura in cui egli ha lottato per ottenere l'accesso al lavoro e, di conseguenza, alle esigenze del mercato.
In un altro contesto, la vulnerabilità può anche essere collegata ai disastri naturali. Una zona è detto di essere vulnerabile se è esposto a un fenomeno in potenziale distruttivo (ad esempio, un popolo che vive ai piedi di un vulcano attivo).
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.