Definizione di: Sinapsi | Concetto, significato e che cosa è: Sinapsi


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

La sinapsi è la relazione funzionale di contatto tra le estremità delle cellule nervose. È un concetto che deriva da una parola greca che significa 'Unione' o 'link'.
Questo processo comunicativo tra i neuroni è iniziato da uno scarico chimico-elettrici nella membrana delle cellule di invio (presinaptici). Quando questo impulso nervoso raggiunge l'estremità dell'assone (fibra nervosa), il neurone secerne una sostanza che si inserisce nello spazio sinaptico tra questo neurone trasmettitore e il neurone (postsinaptico) del ricevitore. È per questo neurotrasmettitore eccitare un altro neurone.
Per quanto riguarda il tipo di trasmissione dell'impulso nervoso, la sinapsi può essere elettrico o chimico. Nel caso della sinapsi elettrica, processi pre e postsinaptico sono continuo perché l'Unione citoplasmico di molecole proteiche tubolare, che consentono la stimolazione per spostarsi da una cella a altra senza la necessità di mediazione chimica. Così, la sinapsi elettrica offre bassa resistenza tra neuroni e minimo ritardo nella trasmissione sinaptica, poiché non vi è nessun mediatore chimico.
La sinapsi chimica è il tipo più comune di sinapsi. In tali casi, il neurotrasmettitore viene utilizzato, per intenderci, del veicolo fra due neuroni e poi si diffonde nello spazio sinaptico per si legano ai recettori, che sono speciali molecole di proteine localizzate nella membrana postsinaptica.
L'Unione dei neurotrasmettitori e recettori della membrana postsinaptica generano cambiamenti al livello della permeabilità della membrana, mentre la natura del neurotrasmettitore e molecola recettore determina se l'effetto è eccitazione o inibizione del neurone postsinaptico.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.