Definizione di: Relazioni industriali | Concetto, significato e che cosa è: Relazioni industriali


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Relazioni industriali sono il collegamento tra l'amministrazione di una società e i lavoratori. Spesso, il rapporto inizia tra i gestori e l'Unione (in rappresentanza dei lavoratori).
Si tratta di tutte le norme, procedure e linee guida sviluppate con l'obiettivo di raggiungere prestazioni di efficienza e soddisfano gli obiettivi dell'azienda.
Relazioni industriali come disciplina sorgono a causa della convinzione che il principale vantaggio competitivo di un'azienda sono persone, vale a dire le persone che ci lavorano. Detto questo, per il successo del business dell'azienda, è essenziale che suoi amministratori e i dipendenti stanno lavorando in cerca di armonia degli obiettivi imprenditoriali.
Responsabili delle risorse umane devono selezionare, sorvegliare e formare i lavoratori nella debita forma in modo che possono crescere personalmente e professionalmente. Così, la società assicura di avere lavoratori motivati che stimolano le loro azioni.
Vale la pena ricordare che gli attori coinvolti in relazioni industriali sono gli esecutori delle regole che governano la loro cordialità. È un processo attivo in cui le regole vengono create o adattati quelli esistenti a seconda del contesto. In altre parole, le relazioni industriali sono progettate per amministrare ed interpretare il processo di produzione durante la quale le regole funzionano come una guida.
Alcune regole sono generali (quelli che sono fissati dal governo, per esempio quelle relative al salario minimo), e altri sono specifici (dipendono dal livello di istituzionalizzazione del settore e l'azienda).
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.