Definizione di: Pubertà | Concetto, significato e che cosa è: Pubertà


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Tirando la sua origine dal latino termine pubertas, pubertà è la prima fase dell'adolescenza, durante il quale si è verificato le modifiche relazionate alla transizione dall'infanzia all'età adulta.
In seguito al processo di cambiamenti fisici della pubertà il bambino diventa adulto, nella misura in cui è capace di riproduzione sessuale. Inoltre, pubertà porta tangibili differenze tra il maschio e il femmina vantaggio: prima della pubertà, ragazzi e ragazze si distinguono gli uni dagli altri, principalmente per loro genitali. Dopo la pubertà, tuttavia, le differenze sono più numerosi in dimensione, forma, composizione e lo sviluppo funzionale delle diverse strutture corporee.
La pubertà femminile è il periodo in cui alcuni ormoni iniziano a svolgere il loro ruolo, vale a dire estradiolo, entrambi dell'estrogeno, che stimola la crescita del seno e utero. Le principali trasformazioni fisiche sulle ragazze sono la crescita di giù sui capelli pubici e del viso, cambiamento della vagina, utero e ovaie, l'inizio delle mestruazioni (le regole) e fertilità, alterazioni della forma pelvica, la ridistribuzione del grasso e della composizione corporea, l'aumento delle dimensioni (crescendo) , l'aspetto di odore del corpo (sudore, per esempio), modifiche a livello della texture della pelle e acne.
Sui ragazzi lato pubertà conduce lo sviluppo della muscolatura, la crescita dei testicoli, lo sviluppo della voce (diventa più grave), corpo odore e crescita, per citare solo alcune modifiche tra le più importanti.
Vale la pena ricordare che ci sono la pubertà precoce, vale a dire, la pubertà che si verifica prima del previsto. Ciò può accadere a causa di estrogeni ambientali (ad esempio di ingestione di farmaci o alimenti contaminati con gli estrogeni), una vita sedentaria o l'obesità.


Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.