Definizione di: Psicologia sociale | Concetto, significato e che cosa è: Psicologia sociale


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Psicologia sociale ha cominciato a svilupparsi all'inizio del XX secolo negli Stati Uniti. È un ramo della psicologia che si presuppone che non ci sono i processi psicologici che determinano il modo in cui l'azienda opera e il modo in cui l'interazione sociale si svolge. Questi processi sociali sono quelli che determinano le caratteristiche della psicologia sociale umana.
Psicologia sociale studia la determinazione reciproca tra l'individuo e il suo ambiente sociale. Detto questo, questa scienza analizza gli aspetti sociali del comportamento e del funzionamento mentale.
Vale la pena ricordare i diversi approcci all'interno della psicologia sociale, quali la psicoanalisi, conductisme, Psicologia postmoderna e la prospettiva dei gruppi.
Psicoanalisi ritiene che quello Psicologia sociale è lo studio degli impulsi e repressione collettiva, che presenta all'interno l'individuo subcosciente per influenzare il collettivo e sociale.
Il conductisme considera come psicologia sociale è lo studio dell'influenza sociale, motivo per il quale si è concentrata sul comportamento dei singoli per quanto riguarda l'influenza dell'ambiente o di altri.
Postmoderno psicologia sociale, psicologia sociale è quello di rendere l'analisi delle componenti che formano la diversità e la frammentazione sociale.
Infine, per quanto riguarda la prospettiva di gruppi, ogni gruppo di persone è un'unità di analisi con la propria identità. Tuttavia, la psicologia sociale studia gruppi umani come un punto intermedio tra il sociale spersonalizzato e l'individuo specifico.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.