Definizione di Pronuncia | Concetto, significato e che cosa è Pronuncia


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Pronuncia di latino pronuntiatĭo, è l'azione e l'effetto di una decisione (articolare e rendere i suoni di parlare; asserire; dichiarare per o contro qualcosa o qualcuno). Il concetto è usato per designare il modo o il modo in cui si esprime le parole.
Esempi: "è facile distinguere i britannici agli americani dalla loro pronuncia", "la mia insegnante di spagnolo mi ha detto che dovevo Pronuncia di pratica", "che cosa è la pronuncia corretta del nome Murray? ' Murrai o Marri? ».
La stessa parola può essere pronunciata in modi diversi. Di solito, una pronuncia di single è corretta, mentre altri sono deviazioni della lingua nei confronti di vari fattori sociolinguistici.
Come regola generale, nonostante le diverse pronunce, interlocutori arrivano a capirsi. Questo è ciò che accade in una conversazione tra un francese e un belga, uno spagnolo e un argentino, o un americano e un giamaicano. Tuttavia, se la pronuncia di alcune parole è molto diversa dalla solita pronuncia, comprensione può essere eseguito il commit (questo è il caso, ad esempio, l'enfasi della Francia e Québec).
Regione geografica, classe sociale, età e formazione sono fattori che influenzano la pronuncia. In comune con gergo, significa modalità di messa a fuoco di pronuncia: "Penso che quest'uomo non è qui: ha un accento strano", ho notato che sei italiano dal tuo accento.
La pronuncia, d'altra parte, è un discorso o una declamazione pubblica che coinvolge supporto o condanna ad una causa o una persona: "la pronuncia del governatore sullo scandalo Senato ha sorpreso i suoi sostenitori", "non aspettatevi da me ad una pronuncia su questo argomento.
Tradotto per scopi didattici